Vuoto / € 0,00
Il tuo carrello è vuoto

Filtra per

Prezzo

€ 0 / € 500

Sconto

  • Tutti
  • 5%
  • 10%
  • 15%
  • 20%
  • 25%
  • 30%
  • 35%
  • 40%
  • 45%
  • 50%
  • 55%
  • 60%
  • 65%
  • 70%
  • 75%
RESET FILTRI

Diritto di recesso entro 14 giorni
Spedizione gratis per ordini superiori a €50 (anzichè 5€)
Servizio Clienti e WhatsApp: 340.2256312
Pagamenti sicuri con decodificazione SSL
Spedizioni puntuali in 2-3 giorni lavorativi


20 %

BUSCOPAN 30 COMPRESSE - MANIFESTAZIONI SPASTICO-DOLOROSE GASTROENTERICHE

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente BUSCOPAN 20 mg/ml soluzione iniettabile N-butilbromuro di joscina Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista. - Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso. - Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è Buscopan e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di usare Buscopan 3. Come usare Buscopan 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Buscopan 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Buscopan e a cosa serve Buscopan contiene il principio attivo N-butilbromuro di joscina che appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati alcaloidi della belladonna semisintetici utilizzati per i disturbi della motilità di stomaco, intestino e delle vie biliari (tratto gastroenterico) e del tratto genitourinario. Buscopan è indicato negli adulti nei casi di: • dolore e spasmi a stomaco e intestino, • dolore e spasmi dovuti a ostacoli nel flusso delle vie urinarie e delle vie biliari (dove fluisce la bile, sostanza coinvolta in alcuni processi digestivi). Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo l’uso del medicinale. 2. Cosa deve sapere prima di usare Buscopan Non usi Buscopan • se è allergico al principio attivo N-butilbromuro di joscina o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6); • se soffre di una forma grave di glaucoma, cioè malattia dell’occhio causata da un aumento della pressione del liquido contenuto al suo interno (glaucoma ad angolo acuto), per la quale non assume alcun medicinale; • se soffre di un aumento del volume della prostata (ipertrofia prostatica) associata ad incapacità della vescica urinaria di svuotarsi completamente (ritenzione urinaria); • se soffre di restringimento del piloro, la porzione terminale dello stomaco (stenosi pilorica) o di restringimento di altre zone dello stomaco e dell’intestino (stenosi di altri tratti dell'apparato gastroenterico); • se soffre di malattia dell’intestino, associata a disturbi dei movimenti dell’intestino (ileo paralitico o ostruttivo), dilatazione del colon (megacolon) e di malattia infiammatoria cronica dell’intestino (colite ulcerosa); • se soffre di un disturbo causato da un frequente rigurgito del contenuto dello stomaco nell'esofago, il condotto attraverso il quale il cibo raggiunge lo stomaco (esofagite da reflusso); • se è anziano o se le sue condizioni fisiche sono deboli e soffre di mancanza di movimenti intestinali, che provocano ostruzione intestinale (atonia intestinale);• se soffre di debolezza muscolare (miastenia grave); • se soffre di aumento della frequenza dei battiti del cuore (tachicardia); • se soffre di disturbi del ritmo del cuore (tachiaritmie cardiache). Se sta assumendo medicinali utilizzati per ridurre o bloccare la formazione di grumi di sangue (anticoagulanti), non usi Buscopan per iniezione nel muscolo ma si rivolga al medico, che le somministrerà il medicinale in vena o sotto la pelle per evitare la formazione di lividi. Avvertenze e precauzioni Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale. Contatti il medico nel caso lei accusi forte dolore nella zona della pancia (dolore addominale), senza un motivo, che persiste o peggiora o che è accompagnato da sintomi quali febbre, nausea, vomito, disturbi dei movimenti intestinali, sensibilità intestinale, diminuzione della pressione del sangue, svenimento o sangue nelle feci. Il medico effettuerà gli opportuni esami per determinare la causa dei suoi sintomi. Usi Buscopan con cautela: • se è anziano, • se soffre di un disturbo ai nervi che mantengono il controllo del corretto funzionamento di ghiandole e organi (sistema nervoso autonomo), • se soffre di pressione alta del sangue (ipertensione arteriosa), • se il suo cuore non ha forza sufficiente ed adeguata per pompare il sangue in circolo (insufficienza cardiaca congestizia), • se soffre di un’alterazione del funzionamento della tiroide che può dar luogo a dimagrimento, stanchezza, debolezza (ipertiroidismo), • se soffre di una malattia del fegato e/o dei reni, • se soffre di una malattia dei polmoni (infiammazioni croniche o ostruttive dell’apparato respiratorio), • se ha la febbre. Se accusa dolore ed arrossamento agli occhi con perdita della visione dopo l’iniezione di Buscopan, si rivolga urgentemente al medico oculista poiché potrebbe avere una grave forma di glaucoma, cioè malattia dell’occhio causata da un aumento della pressione del liquido contenuto al suo interno (glaucoma ad angolo acuto), che non le è stato diagnosticato né, di conseguenza, è stato trattato. Medicinali come Buscopan possono prolungare il tempo di svuotamento dello stomaco con ristagno di sostanze. Non interrompa bruscamente il trattamento con dosi elevate. Il medico valuterà la dose per controllare gli effetti indesiderati lievi o l’interruzione della terapia in caso di effetti indesiderati gravi. Poichè sono stati osservati casi di gravi reazioni allergiche dopo la somministrazione di Buscopan per iniezione, il medico la terrà sotto osservazione dopo averle iniettato il medicinale. Se soffre di problemi cardiaci ed è sottoposto a terapia parenterale con Buscopan il medico la terrà sotto osservazione. Altri medicinali e Buscopan Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Usi questo medicinale con cautela e solo sotto stretto controllo medico nelle seguenti situazioni: • se sta prendendo medicinali come antidepressivi (in particolare antidepressivi tri e tetraciclici), fenotiazine (medicinali usati per le allergie o per i disturbi mentali), butirrofenoni (medicinali usati per i disturbi mentali e il vomito), antistaminici (medicinali usati per le allergie), antipsicotici (medicinali usati per i disturbi mentali), chinidina (medicinale per il cuore), amantadina (medicinale per le malattie del sistema nervoso centrale che comportano una perdita del controllo dei movimenti, come il morbo di Parkinson), disopiramide (medicinale per il cuore) e altri medicinali per le malattie respiratorie (come ad esempio tiotropio, ipratropio), sostanze simili all'atropina (sostanza che agisce a livello del sistema nervoso), perché il loro effetto può essere aumentato da Buscopan;• se sta prendendo medicinali contro il vomito e la nausea, come metoclopramide, perché sia il loro effetto sia quello di Buscopan può diminuire; • se sta assumendo medicinali anticoagulanti, utilizzati per ridurre o bloccare la formazione di grumi di sangue (legga il paragrafo “Non usi Buscopan”); • se sta assumendo medicinali beta-adrenergici (medicinali usati per curare l’asma) perché Buscopan può aumentare la tachicardia. Buscopan con alcol Non assuma alcol durante la terapia con Buscopan. Gravidanza, allattamento e fertilità Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di usare questo medicinale. Se è in gravidanza o sta allattando con latte materno è preferibile che eviti l’uso di Buscopan. Il medico valuterà se l’uso di questo medicinale è strettamente necessario. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Medicinali come Buscopan possono indurre disturbi visivi, vertigini e sonnolenza: di ciò deve tener conto se si pone alla guida di veicoli o macchinari o svolge lavori per i quali è richiesta attenzione e vigilanza. Buscopan contiene sodio Questo medicinale contiene meno di 1 mmol di sodio (23 mg) per dose, cioè è praticamente “senza sodio”. 3. Come usare Buscopan Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Adulti La dose raccomandata è: • 1 fiala più volte al giorno per iniezione in un muscolo o in vena. La soluzione di Buscopan deve essere iniettata lentamente. Non usi Buscopan giornalmente e con regolarità o per periodi prolungati senza sottoporsi ad indagini per la causa del dolore alla pancia. Istruzioni per l'uso: 1. Rompere la fiala nel punto in cui si trova la linea di pre-rottura come mostrato in figura, non occorre la limetta. 2. Procedere con la somministrazione attraverso iniezione lenta in una vena o in un muscolo. Se usa più Buscopan di quanto deve In caso di assunzione accidentale di una dose eccessiva di Buscopan avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Sintomi In caso di assunzione di una dose eccessiva sono stati osservati effetti come difficoltà della vescica a svuotarsi completamente (ritenzione urinaria), bocca secca, aumento del numero dei battiti del cuore al minuto (tachicardia), lieve pigrizia e disturbi visivi passeggeri.Terapia Il medico le prescriverà la terapia adeguata. Se dimentica di usare Buscopan Non usi una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Se interrompe il trattamento con Buscopan Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. Se sta assumendo dosi elevate di Buscopan, non interrompa bruscamente il trattamento (legga il paragrafo “Avvertenze e precauzioni”). 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. I possibili effetti indesiderati sono di seguito elencati secondo la seguente frequenza: Comuni (possono interessare fino a 1 persona su 10) • difficoltà nel mettere a fuoco le immagini (turbe dell’accomodazione), • aumento del numero dei battiti del cuore al minuto (tachicardia), • vertigini, • bocca secca. Frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili) • gravi reazioni allergiche (reazioni anafilattiche fino allo shock anafilattico che può portare a morte), • difficoltà a respirare (dispnea), • reazioni della pelle (ad es. eruzione della pelle, prurito, orticaria, irritazione della pelle), • dilatazione della pupilla (midriasi), • aumento della pressione del liquido contenuto nell’occhio, • diminuzione della pressione del sangue, • arrossamento della pelle, • alterazioni della sudorazione, • incapacità della vescica urinaria di svuotarsi completamente (ritenzione urinaria). Sono stati anche segnalati i seguenti effetti indesiderati: • sonnolenza, • stitichezza, • difficoltà ad urinare. Dosi elevate posso portare a segni di stimolazione del sistema nervoso centrale, quali agitazione motoria ed irritabilità e interferenze con lo stato di coscienza e la funzione del cuore e dei polmoni. Raramente si manifesta dolore al sito di iniezione, soprattutto in seguito a somministrazione intramuscolare. Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.5. Come conservare Buscopan Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola dopo “Scad.”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Questo medicinale non richiede alcuna particolare condizione di conservazione. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Buscopan - Il principio attivo è N-butilbromuro di joscina 20 mg. - Gli altri componenti sono: cloruro di sodio, acqua per preparazioni iniettabili. Descrizione dell’aspetto di Buscopan e contenuto della confezione Buscopan si presenta in fiale di vetro. È disponibile in confezione da 6 fiale da 1 ml. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio e produttore Sanofi S.p.A. Viale L. Bodio, 37/B 20158 Milano (Italia) Produttore Boehringer Ingelheim Espana S.A., San Cugat del Vallès, Barcellona Spagna
Aggiungi al carrello
15 %

MAGNESIA BISURATA AROMATIC 40 PASTIGLIE

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Magnesia Bisurata Aromatic compresse Magnesio carbonato Sodio bicarbonato Calcio carbonato Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è Magnesia Bisurata Aromatic e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Magnesia Bisurata Aromatic 3. Come prendere Magnesia Bisurata Aromatic 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Magnesia Bisurata Aromatic 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Magnesia Bisurata Aromatic e a cosa serve Magnesia Bisurata Aromatic è un medicinale antiacido che contiene i principi attivi magnesio carbonato, sodio bicarbonato e calcio carbonato. Magnesia Bisurata Aromatic si usa per il trattamento dei disturbi causati da un’eccessiva acidità della parte alta del tubo digerente (bocca, esofago, stomaco). 2. Cosa deve sapere prima di prendere Magnesia Bisurata Aromatic NON prenda Magnesia Bisurata Aromatic • se è allergico al magnesio carbonato, al sodio bicarbonato, al calcio carbonato o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6); • se ha un’insufficienza ai reni; • se sta prendendo le tetracicline (antibiotici); • se ha preso o dovrà prendere altri medicinali entro 1-2 ore dall’impiego di Magnesia Bisurata Aromatic; • se il paziente è un bambino. Avvertenze e precauzioni Si rivolga al farmacista prima di prendere Magnesia Bisurata Aromatic. Faccia particolare attenzione: • se ha una grave insufficienza ai reni, perché l’uso di Magnesia Bisurata Aromatic per lungo tempo può aumentare i livelli di magnesio nel sangue e causare malattie del cervello o peggioramento della fragilità delle ossa in seguito a dialisi (osteomalacia da dialisi);• se sta seguendo una dieta a basso contenuto di sodio, perchè Magnesia Bisurata Aromatic contiene sali di sodio. Consulti il medico prima di prendere questo medicinale: • se la funzionalità dei suoi reni è alterata o se lo è stata in passato. Il medico le farà fare regolarmente delle analisi per controllare i livelli di magnesio e calcio nel suo sangue. Bambini Magnesia Bisurata Aromatic è controindicato in età pediatrica. Altri medicinali e Magnesia Bisurata Aromatic Informi il medico o il farmacista se sta usando, ha recentemente usato o potrebbe usare qualsiasi altro medicinale. Non prenda altri medicinali 1-2 ore prima o dopo l’uso di Magnesia Bisurata Aromatic. Non prenda Magnesia Bisurata Aromatic con i seguenti medicinali: • tetracicline (antibiotici), perchè Magnesia Bisurata Aromatic può ridurre il loro assorbimento e la loro azione; • chinidina (per il trattamento di aritmie cardiache), perché la sua velocità di eliminazione dall’organismo potrebbe essere ridotta. Faccia particolare attenzione quando prende Magnesia Bisurata Aromatic con i seguenti medicinali: • indometacina (antiinfiammatorio) • fosforo • desametasone (per ridurre le infiammazioni) • digitalici (medicinali per il cuore) • sali di ferro • nitrofurantoina (antibiotico) • lincomicina (antibiotico) Gravidanza e allattamento Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale. In gravidanza e durante l’allattamento con latte materno, Magnesia Bisurata Aromatic deve essere presa sotto il diretto controllo del medico. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Magnesia Bisurata Aromatic non altera la capacità di guidare veicoli e di usare macchinari. Magnesia Bisurata Aromatic contiene saccarosio Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale. Il saccarosio può essere dannoso per i denti. 3. Come prendere Magnesia Bisurata Aromatic Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. • Le compresse di Magnesia Bisurata Aromatic devono essere sciolte lentamente in bocca. • La dose raccomandata è una compressa dopo i pasti ed ogni volta che avverte dolore. • Se occorre, prenda un’altra compressa dopo un quarto d’ora.• Prenda questo medicinale solo per brevi periodi di tempo. • Non superi le dosi raccomandate senza avere prima consultato il medico. Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo un breve periodo di trattamento, oppure se il disturbo si presenta ripetutamente, o se ha notato un qualsiasi cambiamento recente delle sue caratteristiche. Se prende più Magnesia Bisurata Aromatic di quanto deve In caso di ingestione accidentale di una dose eccessiva di Magnesia Bisurata Aromatic, avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Se dimentica di prendere Magnesia Bisurata Aromatic Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Se interrompe il trattamento con Magnesia Bisurata Aromatic Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Ad oggi non sono noti effetti indesiderati causati da questo medicinale. Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare Magnesia Bisurata Aromatic Conservare a temperatura ambiente, nella sua confezione originale. Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non prenda Magnesia Bisurata Aromatic se la confezione è visibilmente danneggiata. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scad”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. E’ importante avere sempre a disposizione le informazioni sul medicinale, pertanto conservi sia la scatola che il foglio illustrativo. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Magnesia Bisurata Aromatic• I principi attivi sono magnesio carbonato, sodio bicarbonato, calcio carbonato. Ogni compressa contiene 71,0 mg di magnesio carbonato, 64,2 mg di sodio bicarbonato e 525,0 mg di calcio carbonato. • Gli altri componenti sono saccarina sodica, saccarosio, amido di mais, calcio stearato, olio essenziale di menta. Descrizione dell’aspetto di Magnesia Bisurata Aromatic e contenuto della confezione Ogni confezione di Magnesia Bisurata Aromatic contiene un blister da 40 o 80 compresse. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Pfizer Italia S.r.l. Divisione Consumer Healthcare Via Isonzo 71, 04100 Latina Produttore Pfizer Consumer Manufacturing Italy S.r.l. - Aprilia (LT)
Aggiungi al carrello
15 %

TAMARINE MARMELLATA 260 G A BASE DI CASSIA

​​​​​​​TAMARINE® MARMELLATA 8% + 0.39% LASSATIVO Cassia angustifolia + Cassia fistula PRIMA DELL'USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI IN ETICHETTA Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi e transitori facilmente riconoscibili e risolvibili senza ricorrere all'aiuto del medico. Può essere quindi acquistato senza ricetta ma va usato correttamente per assicurarne l'efficacia e ridurne gli effetti indesiderati. • per maggiori informazioni e consigli rivolgetevi al farmacista • consultate il medico se il disturbo non si risolve dopo un breve periodo di trattamento. COMPOSIZIONE: 100 g di prodotto contengono: Principi attivi: Cassia Angustifolia (estratto secco 1:5) g 8; Cassia Fistula (estratto secco 1:4) g 0,39. Eccipienti: tamarindus indica estratto molle, coriandrum sativum polvere, glycyrrhiza glabra estratto secco, paraossibenzoato di metile sodico, potassio sorbato, frutta, zucchero, acqua. COME SI PRESENTA: TAMARINE si presenta in forma di marmellata contenuta in vasetto da 260 g. CHE COSA E': TAMARINE marmellata è un lassativo. TITOLARE AIC: Pfizer Italia S.r.l. – Divisione Consumer Healthcare, Via Isonzo 71, 04100 Latina PRODUTTORE RESPONSABILE RILASCIO LOTTI: Gerolymatos International S.A. - Atene, Grecia PERCHE' SI USA: TAMARINE si usa per il trattamento di breve durata della stitichezza occasionale. QUANDO NON DEVE ESSERE USATO: Diabete e ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti I lassativi sono controindicati nei soggetti con dolore addominale acuto o di origine sconosciuta, nausea o vomito, ostruzione o stenosi intestinale, sanguinamento rettale di origine sconosciuta, grave stato di disidratazione. Controindicato nei bambini di età inferiore a 10 anni. Generalmente controindicato durante la gravidanza e l’allattamento. Cosa fare durante la gravidanza e l’allattamento: Non esistono studi adeguati e ben controllati sull’uso del medicinale in gravidanza. Pertanto, Tamarine deve essere usato in gravidanza solo dopo aver consultato il medico e aver valutato con lui il rapporto rischio/beneficio nel proprio caso. Tamarine non deve essere utilizzato durante l’allattamento.PRECAUZIONI PRIMA DELL'USO: Il trattamento della stitichezza cronica o ricorrente richiede sempre l’intervento del medico per la diagnosi, la prescrizione dei farmaci e la sorveglianza nel corso della terapia. Consultare il medico quando la necessità del lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali (frequenza e caratteristiche delle evacuazioni) che duri da più di due settimane o quando l’uso del lassativo non riesce a produrre effetti. È inoltre opportuno che i soggetti anziani o in non buone condizioni di salute consultino il medico prima di usare il medicinale. QUALI MEDICINALI O ALIMENTI POSSONO MODIFICARE L'EFFETTO DEL MEDICINALE: Se state usando altri medicinali chiedete consiglio al vostro medico o farmacista. I lassativi possono ridurre il tempo di permanenza nell’intestino, e quindi l’assorbimento, di altri farmaci somministrati contemporaneamente per via orale. Evitare quindi di ingerire contemporaneamente lassativi ed altri farmaci: dopo aver preso un medicinale lasciare trascorrere un intervallo di almeno 2 ore prima di prendere il lassativo. Il latte o gli antiacidi possono modificare l’effetto del medicinale; lasciare trascorrere un intervallo di almeno un ora prima di prendere il lassativo. E' IMPORTANTE SAPERE CHE: L’abuso di lassativi (uso frequente o prolungato o con dosi eccessive) può causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, sali minerali (specialmente potassio) e altri fattori nutritivi essenziali. Nei casi più gravi è possibile l’insorgenza di disidratazione o ipopotassiemia (diminuzione del potassio nel sangue) la quale può determinare disfunzioni cardiache o neuromuscolari, specialmente in caso di contemporaneo trattamento con glicosidi cardiaci, diuretici o corticosteroidi. L’abuso di lassativi, specialmente quelli di contatto (lassativi stimolanti), può causare dipendenza (e, quindi, possibile necessità di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni intestinali (atonia intestinale). NOTE DI EDUCAZIONE SANITARIA Prima di tutto deve essere tenuto presente che, nella maggior parte dei casi, una dieta bilanciata e ricca di acqua e fibre (crusca, verdure e frutta) può risolvere durevolmente il problema della stitichezza. Molte persone pensano di soffrire di stitichezza se non riescono ad evacuare ogni giorno. Questa è una convinzione errata poiché questa situazione è del tutto normale per un gran numero di individui. Si consideri, invece, che la stitichezza occorre quando le evacuazioni sono ridotte rispetto alle proprie personali abitudini e sono associate all’emissione di feci dure. Se gli episodi di stitichezza si presentano ripetutamente deve essere consultato il medico. COME USARE QUESTO MEDICINALE: Quanto La dose corretta è quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione di feci molli. È consigliabile usare inizialmente le dosi minime. Quando necessario, la dose può essere poi aumentata, ma senza mai superare quella indicata. Adulti: 1 cucchiaino da caffè dopo il pasto serale. Bambini sopra i 10 anni: 1/4 di cucchiaino da caffè dopo il pasto serale.Quando, come e per quanto tempo Assumere preferibilmente la sera. Ingerire insieme ad una adeguata quantità di acqua (un bicchiere abbondante). Una dieta ricca di liquidi favorisce l’effetto del medicinale. I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di sette giorni. L’uso per periodi di tempo maggiori richiede la prescrizione del medico dopo adeguata valutazione del singolo caso. COSA FARE SE AVETE PRESO UNA DOSE ECCESSIVA DI MEDICINALE: Dosi eccessive possono causare dolori addominali e diarrea; le conseguenti perdite di liquidi ed elettroliti devono essere rimpiazzate con l’assunzione di liquidi. In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Tamarine marmellata avvertite immediatamente il medico o rivolgetevi al più vicino ospedale. Vedere inoltre quanto riportato nel paragrafo “E’ importante sapere che” circa l’abuso di lassativi. EFFETTI INDESIDERATI: Occasionalmente: dolori crampiformi isolati o coliche addominali, più frequenti nei casi di stitichezza grave. Con l’uso del prodotto, le urine talvolta si colorano leggermente in giallo-bruno o rosso. Tale colorazione è semplicemente dovuta alla presenza nelle urine di componenti della senna e non è clinicamente significativa.. Il rispetto delle istruzioni qui riportate riduce il rischio di effetti indesiderati. Quando si presentano è tuttavia opportuno consultare il medico o il farmacista. E' importante comunicare al medico o al farmacista la comparsa di effetti indesiderati non descritti nel foglio illustrativo. Richiedere e compilare la scheda di segnalazione degli effetti indesiderati disponibile in farmacia (Modello B). SCADENZA E CONSERVAZIONE: Conservare a temperatura non superiore a 25°C, nella sua confezione originale. Tenere il contenitore ben chiuso. Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. TENERE IL MEDICINALE FUORI DALLA PORTATA DEI BAMBINI E' importante avere sempre a disposizione le informazioni sul medicinale, pertanto conservate il foglio illustrativo.
Aggiungi al carrello
16 %

GAVISCON SOSPENSIONE ORALE 500 + 267 MG/10 ML

​​​​​​​FOGLIO ILLUSTRATIVO GAVISCON 500 mg/10 ml + 267 mg/10 ml sospensione orale GAVISCON 500 mg/10 ml + 267 mg/10 ml sospensione orale aroma menta Sodio alginato + sodio bicarbonato Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 7 giorni. Contenuto di questo foglio 1. Che cos’è Gaviscon e a che cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Gaviscon 3. Come prendere Gaviscon 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Gaviscon 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. CHE COS’E’ GAVISCON E A COSA SERVE Gaviscon è un medicinale che appartiene alla classe dei farmaci per il trattamento dell’ulcera peptica e della malattia da reflusso gastroesofageo. Gaviscon si usa per il trattamento sintomatico del bruciore dello stomaco occasionale. 2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE GAVISCON Non usi Gaviscon Se è allergico al sodio alginato o al sodio bicarbonato o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6), compresi metile paraidrossibenzoato (E218) e propile paraidrossibenzoato (E216) (parabeni). Avvertenze e precauzioni Non usi il medicinale per trattamenti protratti. Se i sintomi persistono dopo 7 giorni, consulti il medico. Negli adolescenti (12-18 anni) usare solo in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. In caso di insufficienza renale, il medicinale deve essere utilizzato con precauzione poiché il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi. E’ opportuno consultare il medico anche nei casi in cui tali disturbi si fossero manifestati in passato. Altri medicinali e Gaviscon Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe asssumere qualsiasi altro medicinale. E’ consigliabile interporre un intervallo di almeno due ore tra l’assunzione di Gaviscon e quella di altri farmaci, specialmente tetracicline, fluorochinoloni, sali di ferro, ormoni tiroidei, clorochina, bifosfonati ed estramustina. Gravidanza e allattamento Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale. In gravidanza e allattamento Gaviscon può essere usato dopo aver consultato il medico e aver valutato con lui il rapporto rischio/beneficio. Consultare il medico nel caso si sospetti uno stato di gravidanza o si desideri pianificare una maternità. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Gaviscon non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato. metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato Sodio Questo medicinale contiene 6.2 mmol (o 141 mg) di sodio per 10 ml di sospensione. Da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalità renale o che seguono una dieta a basso contenuto di sodio. Calcio carbonato Ogni dose da 10 ml di sospensione contiene 1.6 mmol (o 160 mg) di calcio carbonato.Si deve prestare attenzione nel trattare pazienti affetti da ipercalcemia, nefrocalcinosi e calcoli renali recidivi contenenti calcio. Metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato La sospensione contiene metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato che possono provocare reazioni allergiche (anche ritardate). 3. COME PRENDERE GAVISCON Quanto Adulti e adolescenti (12-18 anni): 10-20 ml (seconda-quarta tacca del misurino o 2-4 cucchiai dosatore o 1- 2 bustine monodose) dopo i pasti e al momento di coricarsi. Attenzione: non superare le dosi indicate. Popolazioni speciali Anziani: non è necessario modificare le dosi per questa fascia d’età. Pazienti con insufficienza renale: la ridotta capacità di eliminare con l’urina il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi (vedere Avvertenze e precauzioni). Quando e per quanto tempo Usi Gaviscon solo per brevi periodi di trattamento. Consulti il medico se i sintomi peggiorano o non migliorano dopo sette giorni di trattamento, se il disturbo si presenta ripetutamente o se nota un qualsiasi cambiamento recente delle sue caratteristiche. Come Per somministrazione orale. Agitare la sospensione prima dell'uso. Se prende più Gaviscon di quanto deve Una possibile conseguenza del sovradosaggio è la distensione addominale: in tal caso ricorrere al trattamento sintomatico adottando misure di supporto generiche. In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Gaviscon avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Se dimentica di prendere Gaviscon Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Se interrompe il trattamento con Gaviscon Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Molto raro: (possono interessare fino a 1 persona su 10000) reazioni anafilattiche o anafilattoidi reazioni di ipersensibilità, come orticaria sintomi respiratori come broncospasmo flatulenza, nausea edema Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Segnalazione di effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. COME CONSERVARE GAVISCON TENERE QUESTO MEDICINALE FUORI DALLA VISTA E DALLA PORTATA DEI BAMBINI. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scadenza”. Norme di conservazione Sospensione orale e sospensione orale aroma menta in flacone Conservare nella confezione originale. Non conservare a temperatura superiore ai 30°C. Non refrigerare.Sospensione orale aroma menta in bustine Conservare nella confezione originale. Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Non refrigerare. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. E’ importante avere sempre a disposizione le informazioni sul medicinale, pertanto conservare sia la scatola che il foglio illustrativo. 6. CONTENUTO DELLA CONFEZIONE E ALTRE INFORMAZIONI Cosa contiene Gaviscon Gaviscon 500 mg/10 ml + 267 mg/10 ml sospensione orale - i principi attivi in 10 ml sono: sodio alginato 500 mg, sodio bicarbonato 267 mg - gli altri componenti sono: carbomeri, calcio carbonato, metile paraidrossibenzoato (E218), propile paraidrossibenzoato (E216), sodio idrossido (vedere paragrafo 2 “Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato, metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato”), saccarina sodica, aroma finocchio, eritrosina, acqua depurata. Gaviscon 500 mg/10 ml + 267 mg/10 ml sospensione orale aroma menta - i principi attivi in 10 ml sono: sodio alginato 500 mg, sodio bicarbonato 267 mg - gli altri componenti sono: carbomeri, calcio carbonato, metile paraidrossibenzoato (E218), propile paraidrossibenzoato (E216), sodio idrossido (vedere paragrafo 2 “Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato, metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato”), saccarina sodica, aroma menta, acqua depurata. Descrizione dell’aspetto di Gaviscon e contenuto della confezione Sospensione orale Flacone da 200 ml di sospensione orale. Alla confezione è annesso un misurino dosatore in polipropilene naturale con tacche da 5, 10, 15 e 20 ml, oppure un cucchiaio dosatore (polistirene trasparente) da 5 ml. Sospensione orale aroma menta - Flacone da 200 ml, 300 ml e 500 ml di sospensione orale. - Bustine monodose da 10 ml di sospensione orale. Le confezioni contengono 12, 20 o 24 bustine. È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate. TITOLARE DELL’AUTORIZZAZIONE ALL’IMMISSIONE IN COMMERCIO E PRODUTTORE Reckitt Benckiser Healthcare (UK) Limited Dansom Lane, Hull, HU8 7DS, East Yorkshire, (Regno Unito) Rappresentante per l’Italia: Reckitt Benckiser Healthcare (Italia) S.p.A., via G. Spadolini 7, 20141 Milano
Aggiungi al carrello
20 %

GAVISCON BRUCIORE E INDIGESTIONE 24 BUSTINE

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per l’utilizzatore Gaviscon Bruciore e Indigestione 500mg/213mg/325mg sospensione orale gusto menta Sodio alginato/ Sodio bicarbonato/ Calcio carbonato Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale poiché contiene importanti informazioni per lei. Usi questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 7 giorni. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è Gaviscon Bruciore e Indigestione e a che cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Gaviscon Bruciore e Indigestione 3. Come prendere Gaviscon Bruciore e Indigestione 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Gaviscon Bruciore e Indigestione 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. CHE COS’È GAVISCON BRUCIORE E INDIGESTIONE E A COSA SERVE Gaviscon Bruciore e Indigestione sospensione orale gusto menta in bustine è una combinazione di due antiacidi (calcio carbonato e sodio bicarbonato) e di un alginato e agisce in due modi. 1. Neutralizzando l’eccesso di acido nello stomaco per alleviare il dolore e il fastidio. 2. Formando una barriera protettiva sul contenuto dello stomaco per calmare il bruciore nel suo torace. Questo medicinale è indicato per il trattamento dei sintomi del reflusso gastro-esofageo correlati all’acidità, quali rigurgito acido, bruciore di stomaco ed indigestione, ad esempio dopo i pasti o durante la gravidanza. 2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE GAVISCON BRUCIORE E INDIGESTIONE Non prenda Gaviscon Bruciore e Indigestione - se è allergico ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6). Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare Gaviscon Bruciore e Indigestione se: - ha gravi problemi renali - ha disturbi elettrolitici che causano bassi livelli di fosfato nel sangue (ipofosfatemia) - soffre o ha sofferto di malattie significative ai reni o al cuore, in quanto alcuni sali possono interferire con queste malattie (si rivolga al medico riguardo il contenuto di sali) - se sa di avere una quantità ridotta di acido gastrico nello stomaco, in quanto questo medicinale potrebbe essere meno efficace. - Così come per altri prodotti anticido, l’assunzione di Gaviscon Bruciore e Indigestione sospensione orale gusto menta in bustine può mascherare i sintomi di altre malattie pre-esistenti più gravi. - Se i sintomi persistono dopo 7 giorni, consulti il medico.Bambini Non dia questo medicinale a bambini al di sotto dei 12 anni di età senza il consiglio del medico. Vi è il rischio che aumentino i livelli di sodio nel sangue (ipernatriemia) nei bambini che hanno problemi renali o che hanno un’ infiammazione dello stomaco o dell’intestino (gastroenterite). Altri medicinali e Gaviscon Bruciore e Indigestione Non prenda questo medicinale entro due ore dall’assunzione di altri medicinali per via orale perché può interferire con l’azione di alcuni altri medicinali. Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, inclusi quelli senza obbligo di prescrizione. Gravidanza, allattamento e fertilità Puo’ prendere questo medicinale se è incinta o se sta allattando al seno o se sta pianificando una gravidanza. Come per tutti i medicinali, la durata del trattamento deve essere limitata il più possibile. Informazioni importanti su alcuni componenti di Gaviscon Bruciore e Indigestione Questo medicinale contiene metile paraidrossibenzoato (E218) e propile paraidrossibenzoato (E216) che possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). Contiene anche 127,35 mg (5,53 mmoli) di sodio per dose. Questo deve essere tenuto in considerazione in pazienti che seguono una dieta a ridotto contenuto di sodio. Inoltre, questo medicinale contiene 130 mg (3,25 mmol) di calcio per dose. Si rivolga al medico prima di usare questo medicinale se ha calcoli renali o alti livelli di calcio nel sangue. 3. COME PRENDERE GAVISCON BRUCIORE E INDIGESTIONE Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Adulti, inclusi gli anziani e bambini da 12 anni in su: 10-20 ml (da 1 a 2 bustine) dopo i pasti e la sera prima di andare a letto, fino a quattro volte a giorno. Bambini al di sotto dei 12 anni: deve essere somministrato solo su consiglio medico. Se prende più Gaviscon Bruciore e Indigestione di quanto deve Se prende più Gaviscon Bruciore e Indigestione di quanto deve è improbabile che questo le provochi danno. Tuttavia si può sentire gonfio. Consulti il suo medico se questo sintomo non passa. Se dimentica di prendere Gaviscon Bruciore e Indigestione Se dimentica una dose non è necessario raddoppiare la dose la volta successiva, continui a prenderlo come prima. 4. POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Se si verificano questi effetti indesiderati smetta di prendere questo medicinale e consulti immediatamente un medico. Molto raramente (meno di 1 paziente su 10.000) c’è la possibilità di una reazione allergica ai componenti del medicinale. I sintomi possono includere dolore addominale, diarrea, nausea, vomito, prurito della pelle, eruzione cutanea, prurito, capogiri, gonfiore di volto, labbra, lingua o gola, e difficoltà a respirare. L’ingestione di grandi quantità di calcio carbonato, un componente di questo medicinale, può causare un aumento del pH del sangue (alcalosi), troppo calcio nel sangue (ipercalcemia), un’aumentata secrezione di acido nello stomaco, e costipazione. Questi sintomi si verificano normalmente a seguito di assunzione di dosi superiori rispetto alla dose raccomandata.Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione (Sito web: http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili). 5. COME CONSERVARE GAVISCON BRUCIORE E INDIGESTIONE Tenere fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sull’astuccio dopo Scad. (mese/anno). La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non conservare a temperatura superiore ai 30°C. Non refrigerare o congelare. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. CONTENUTO DELLA CONFEZIONE E ALTRE INFORMAZIONI Cosa contiene Gaviscon Bruciore e Indigestione I principi attivi in una dose da 10 ml di sospensione orale sono sodio alginato (500 mg), sodio bicarbonato (213 mg) e calcio carbonato (325 mg). Gli altri componenti sono carbomero 974P, metile paraidrossibenzoato (E218), propile paraidrossibenzoato (E216), saccarina sodica, aroma menta, sodio idrossido, acqua depurata. Descrizione dell’aspetto di Gaviscon Bruciore e Indigestione e contenuto della confezione Gaviscon Bruciore e Indigestione contiene una sospensione biancastra con odore e aroma di menta. Gaviscon Bruciore e Indigestione è disponibile in confezioni contenenti 4, 12 e 24 bustine. E’ possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio e produttore Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio: Reckitt Benckiser Healthcare (UK) Limited, Dansom Lane, Hull, HU8 7DS, Regno Unito. Rappresentante per l’Italia: Reckitt Benckiser Healthcare (Italia) S.p.A. Via G. Spadolini, 7 20141 Milano Produttore Reckitt Benckiser Healthcare Ltd, Dansom Lane, Hull, UK, HU8 7DS.
Aggiungi al carrello
15 %

GAVISCON 24 COMPRESSE MASTICABILI 250 + 133,5 MG

​​​​​​​FOGLIO ILLUSTRATIVO GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto menta GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto fragola Sodio alginato + sodio bicarbonato Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale poiché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 7 giorni. Contenuto di questo foglio 1. Che cos’è Gaviscon e a che cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Gaviscon 3. Come prendere Gaviscon 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Gaviscon 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. CHE COS’E’ GAVISCON E A COSA SERVE Gaviscon è un medicinale che appartiene alla classe dei farmaci per il trattamento dell’ulcera peptica e della malattia da reflusso gastroesofageo. Gaviscon si usa per il trattamento sintomatico del bruciore dello stomaco occasionale. 2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE GAVISCON Non usi Gaviscon Se è allergico al sodio alginato o al sodio bicarbonato o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6). Avvertenze e precauzioni Non usi il medicinale per trattamenti protratti. Se i sintomi persistono dopo 7 giorni, consulti il medico. Negli adolescenti (12-18 anni) usare solo in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. In caso di insufficienza renale, il medicinale deve essere utilizzato con precauzione poiché il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi. E’ opportuno consultare il medico anche nei casi in cui tali disturbi si fossero manifestati in passato. Altri medicinali e Gaviscon Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica. E’ consigliabile interporre un intervallo di almeno due ore tra l’assunzione di Gaviscon e quella di altri farmaci specialmente tetracicline, fluorochinoloni, sali di ferro, ormoni tiroidei, clorochina, bifosfonati ed estramustina. Gravidanza e allattamento Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale. In gravidanza e allattamento Gaviscon può essere usato dopo aver consultato il medico e aver valutato con lui il rapporto rischio/beneficio. Consultare il medico nel caso si sospetti uno stato di gravidanza o si desideri pianificare una maternità. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Gaviscon non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato e aspartame Sodio Questo medicinale contiene 2.65 mmol (o 61.5 mg) di sodio per compressa. Da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalità renale o che seguono una dieta a basso contenuto di sodio. Calcio carbonatoOgni compressa contiene 80 mg (0,8 mmol) di calcio carbonato. Si deve prestare attenzione nel trattare pazienti affetti da ipercalcemia, nefrocalcinosi e calcoli renali recidivi contenenti calcio. Aspartame Questo medicinale contiene una fonte di fenilalanina. Può esserle dannoso se è affetto da fenilchetonuria. 3. COME PRENDERE GAVISCON Quanto Adulti e adolescenti (12-18 anni): 2-4 compresse dopo i pasti e al momento di coricarsi. Attenzione: non superare le dosi indicate. Popolazioni speciali Anziani: non è necessario modificare le dosi per questa fascia d’età. Pazienti con insufficienza renale: la ridotta capacità di eliminare con l’urina il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi (vedere Avvertenze e precauzioni). Quando e per quanto tempo Usi Gaviscon solo per brevi periodi di trattamento. Consulti il medico se i sintomi peggiorano o non migliorano dopo sette giorni di trattamento, se il disturbo si presenta ripetutamente o se nota un qualsiasi cambiamento recente delle sue caratteristiche. Come Per somministrazione orale. Le compresse devono essere ben masticate (possono essere spezzate e masticate un po’ alla volta). Successivamente si può bere un po’ d’acqua. Se prende più Gaviscon di quanto deve Una possibile conseguenza del sovradosaggio è la distensione addominale: in tal caso ricorrere al trattamento sintomatico adottando misure di supporto generiche. In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Gaviscon avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Se dimentica di prendere Gaviscon Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Se interrompe il trattamento con Gaviscon Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Molto raro (possono interessare fino a 1 persona su 10000): reazioni anafilattiche o anafilattoidi reazioni di ipersensibilità come orticaria sintomi respiratori come broncospasmo flatulenza, nausea edema Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Segnalazione di effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. COME CONSERVARE GAVISCON TENERE GAVISCON FUORI DALLA VISTA E DALLA PORTATA DEI BAMBINI. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scadenza”. Norme di conservazione GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto menta: conservare nella confezione originale; non conservare a temperatura superiore ai 30°C.GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto fragola: conservare nella confezione originale; non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Compresse masticabili gusto fragola in contenitore con tappo a scatto: dopo la prima apertura del contenitore il medicinale deve essere consumato entro 6 mesi; trascorso tale periodo il medicinale residuo deve essere eliminato. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. E’ importante avere sempre a disposizione le informazioni sul medicinale, pertanto conservare sia la scatola che il foglio illustrativo. 6. CONTENUTO DELLA CONFEZIONE E ALTRE INFORMAZIONI Cosa contiene Gaviscon GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto menta - I principi attivi sono: sodio alginato 250 mg, sodio bicarbonato 133,5 mg - gli altri componenti sono: mannitolo (E421), magnesio stearato, copovidone, acesulfame potassico, macrogol 20.000, aroma menta, calcio carbonato, aspartame (E951) (vedere paragrafo 2 “Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato e aspartame”). GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto fragola - I principi attivi sono: sodio alginato 250 mg, sodio bicarbonato 133,5 mg - gli altri componenti sono: xylitolo, mannitolo (E421), macrogol 20.000, aroma fragola, magnesio stearato, ferro ossido rosso (E172) calcio carbonato, aspartame (E951) (vedere paragrafo 2 “Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato e aspartame”). Descrizione dell’aspetto di Gaviscon e contenuto della confezione Compresse masticabili gusto menta: compresse dal sapore di menta, confezionate in blister. Il contenuto della confezione è di 16, 24, 32 o 48 compresse. Compresse masticabili gusto fragola: compresse dal sapore di fragola, confezionate in contenitore per compresse o in blister. Il contenuto della confezione è di: - contenitore per compresse: 16 e 20 compresse; - blister: 16, 24, 32 e 48 compresse. È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate. TITOLARE DELL’AUTORIZZAZIONE ALL’IMMISSIONE IN COMMERCIO E PRODUTTORE Reckitt Benckiser Healthcare (UK) Limited, Dansom Lane, Hull, HU8 7DS, East Yorkshire, (Regno Unito) Rappresentante per l’Italia: Reckitt Benckiser Healthcare (Italia) S.p.A., via G. Spadolini 7, 20141 Milano
Aggiungi al carrello
15 %

GAVISCON16 COMPRESSE MASTICABILI FRAGOLA 250 + 133,5 MG

​​​​​​​FOGLIO ILLUSTRATIVO GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto menta GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto fragola Sodio alginato + sodio bicarbonato Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale poiché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 7 giorni. Contenuto di questo foglio 1. Che cos’è Gaviscon e a che cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Gaviscon 3. Come prendere Gaviscon 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Gaviscon 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. CHE COS’E’ GAVISCON E A COSA SERVE Gaviscon è un medicinale che appartiene alla classe dei farmaci per il trattamento dell’ulcera peptica e della malattia da reflusso gastroesofageo. Gaviscon si usa per il trattamento sintomatico del bruciore dello stomaco occasionale. 2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE GAVISCON Non usi Gaviscon Se è allergico al sodio alginato o al sodio bicarbonato o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6). Avvertenze e precauzioni Non usi il medicinale per trattamenti protratti. Se i sintomi persistono dopo 7 giorni, consulti il medico. Negli adolescenti (12-18 anni) usare solo in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. In caso di insufficienza renale, il medicinale deve essere utilizzato con precauzione poiché il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi. E’ opportuno consultare il medico anche nei casi in cui tali disturbi si fossero manifestati in passato. Altri medicinali e Gaviscon Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica. E’ consigliabile interporre un intervallo di almeno due ore tra l’assunzione di Gaviscon e quella di altri farmaci specialmente tetracicline, fluorochinoloni, sali di ferro, ormoni tiroidei, clorochina, bifosfonati ed estramustina. Gravidanza e allattamento Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale. In gravidanza e allattamento Gaviscon può essere usato dopo aver consultato il medico e aver valutato con lui il rapporto rischio/beneficio. Consultare il medico nel caso si sospetti uno stato di gravidanza o si desideri pianificare una maternità. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Gaviscon non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato e aspartame Sodio Questo medicinale contiene 2.65 mmol (o 61.5 mg) di sodio per compressa. Da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalità renale o che seguono una dieta a basso contenuto di sodio. Calcio carbonatoOgni compressa contiene 80 mg (0,8 mmol) di calcio carbonato. Si deve prestare attenzione nel trattare pazienti affetti da ipercalcemia, nefrocalcinosi e calcoli renali recidivi contenenti calcio. Aspartame Questo medicinale contiene una fonte di fenilalanina. Può esserle dannoso se è affetto da fenilchetonuria. 3. COME PRENDERE GAVISCON Quanto Adulti e adolescenti (12-18 anni): 2-4 compresse dopo i pasti e al momento di coricarsi. Attenzione: non superare le dosi indicate. Popolazioni speciali Anziani: non è necessario modificare le dosi per questa fascia d’età. Pazienti con insufficienza renale: la ridotta capacità di eliminare con l’urina il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi (vedere Avvertenze e precauzioni). Quando e per quanto tempo Usi Gaviscon solo per brevi periodi di trattamento. Consulti il medico se i sintomi peggiorano o non migliorano dopo sette giorni di trattamento, se il disturbo si presenta ripetutamente o se nota un qualsiasi cambiamento recente delle sue caratteristiche. Come Per somministrazione orale. Le compresse devono essere ben masticate (possono essere spezzate e masticate un po’ alla volta). Successivamente si può bere un po’ d’acqua. Se prende più Gaviscon di quanto deve Una possibile conseguenza del sovradosaggio è la distensione addominale: in tal caso ricorrere al trattamento sintomatico adottando misure di supporto generiche. In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Gaviscon avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Se dimentica di prendere Gaviscon Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Se interrompe il trattamento con Gaviscon Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Molto raro (possono interessare fino a 1 persona su 10000): reazioni anafilattiche o anafilattoidi reazioni di ipersensibilità come orticaria sintomi respiratori come broncospasmo flatulenza, nausea edema Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Segnalazione di effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. COME CONSERVARE GAVISCON TENERE GAVISCON FUORI DALLA VISTA E DALLA PORTATA DEI BAMBINI. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scadenza”. Norme di conservazione GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto menta: conservare nella confezione originale; non conservare a temperatura superiore ai 30°C.GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto fragola: conservare nella confezione originale; non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Compresse masticabili gusto fragola in contenitore con tappo a scatto: dopo la prima apertura del contenitore il medicinale deve essere consumato entro 6 mesi; trascorso tale periodo il medicinale residuo deve essere eliminato. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. E’ importante avere sempre a disposizione le informazioni sul medicinale, pertanto conservare sia la scatola che il foglio illustrativo. 6. CONTENUTO DELLA CONFEZIONE E ALTRE INFORMAZIONI Cosa contiene Gaviscon GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto menta - I principi attivi sono: sodio alginato 250 mg, sodio bicarbonato 133,5 mg - gli altri componenti sono: mannitolo (E421), magnesio stearato, copovidone, acesulfame potassico, macrogol 20.000, aroma menta, calcio carbonato, aspartame (E951) (vedere paragrafo 2 “Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato e aspartame”). GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto fragola - I principi attivi sono: sodio alginato 250 mg, sodio bicarbonato 133,5 mg - gli altri componenti sono: xylitolo, mannitolo (E421), macrogol 20.000, aroma fragola, magnesio stearato, ferro ossido rosso (E172) calcio carbonato, aspartame (E951) (vedere paragrafo 2 “Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato e aspartame”). Descrizione dell’aspetto di Gaviscon e contenuto della confezione Compresse masticabili gusto menta: compresse dal sapore di menta, confezionate in blister. Il contenuto della confezione è di 16, 24, 32 o 48 compresse. Compresse masticabili gusto fragola: compresse dal sapore di fragola, confezionate in contenitore per compresse o in blister. Il contenuto della confezione è di: - contenitore per compresse: 16 e 20 compresse; - blister: 16, 24, 32 e 48 compresse. È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate. TITOLARE DELL’AUTORIZZAZIONE ALL’IMMISSIONE IN COMMERCIO E PRODUTTORE Reckitt Benckiser Healthcare (UK) Limited, Dansom Lane, Hull, HU8 7DS, East Yorkshire, (Regno Unito) Rappresentante per l’Italia: Reckitt Benckiser Healthcare (Italia) S.p.A., via G. Spadolini 7, 20141 Milano
Aggiungi al carrello
20 %

BUSCOPAN COMPOSITUM 20 COMPRESSE

​​​​​​​ ​​​​​​​ ​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per l’utilizzatore Buscopan Compositum 10 mg + 500 mg compresse rivestite N-butilbromuro di joscina + paracetamolo Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perchè contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 3 giorni. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è Buscopan Compositum e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Buscopan Compositum 3. Come prendere Buscopan Compositum 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Buscopan Compositum 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Buscopan Compositum e a cosa serve Buscopan Compositum contiene due principi attivi: N-butilbromuro di joscina (principio attivo utilizzato in caso di disturbi della motilità di stomaco e intestino, o delle vie urinarie e biliari) e paracetamolo (principio attivo utilizzato per diminuire il dolore). Buscopan Compositum è indicato negli adulti e nei bambini di età superiore a 10 anni nei casi di: • dolore e spasmi a stomaco e intestino • dolori dovuti a ostacoli nel flusso delle vie urinarie e delle vie biliari (dove fluisce la bile, sostanza coinvolta in alcuni processi digestivi) • dolori mestruali. Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo 3 giorni. 2. Cosa deve sapere prima di prendere Buscopan Compositum Non prenda Buscopan Compositum • Se è allergico al N-butilbromuro di joscina o al paracetamolo o a FANS (Farmaci Antiinfiammatori Non Steroidei, medicinali per il dolore e l’infiammazione) o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6) • se soffre di glaucoma ad angolo acuto (forma grave di glaucoma, cioè malattia dell’occhio causata da un aumento della pressione del liquido contenuto all’interno dell’occhio) • se soffre di ipertrofia prostatica (aumento del volume della prostata) • se soffre di ritenzione urinaria (incapacità della vescica urinaria di svuotarsi completamente) • se soffre di stenosi pilorica (restringimento del piloro, la porzione terminale dello stomaco) o stenosi di altri tratti dell'apparato gastroenterico (restringimento di altre zone dello stomaco e dell’intestino) • se soffre di malattie dell’intestino, associate a disturbi dei movimenti dell’intestino come ileo paralitico (ostruzione intestinale), colite ulcerosa (malattia infiammatoria cronica dell’intestino) e megacolon (dilatazione del colon)• se soffre di esofagite da reflusso (disturbo causato da un frequente rigurgito del contenuto dello stomaco nell'esofago, il condotto che trasporta il cibo fino allo stomaco) • se è anziano o se le sue condizioni fisiche sono deboli e soffre di atonia intestinale (mancanza di movimenti intestinali che provoca ostruzione intestinale) • se soffre di miastenia grave (debolezza muscolare) • in caso di età inferiore a 10 anni • se il suo corpo non produce un enzima chiamato glucosio-6-fosfato deidrogenasi (malattia nota come favismo, che determina la distruzione di alcune cellule del sangue, i globuli rossi) • se soffre di grave anemia emolitica (malattia dovuta alla distruzione dei globuli rossi) • se soffre di grave insufficienza epatocellulare (alterazione della funzionalità del fegato associata a distruzione delle cellule del fegato) • in caso di rare condizioni ereditarie che possono essere incompatibili con un eccipiente del prodotto (vedere “Avvertenze e precauzioni”). Avvertenze e precauzioni Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale. Contatti immediatamente il medico nel caso lei accusi forte dolore nella zona della pancia, che non passa o peggiora o che è accompagnato da sintomi quali febbre, nausea, vomito, alterazioni dei movimenti dell’intestino, gonfiore della pancia, diminuzione della pressione del sangue, svenimento o sangue nelle feci. Per evitare di prendere una dose eccessiva di paracetamolo, uno dei principi attivi di Buscopan Compositum, lei deve assicurarsi di non prendere contemporaneamente altri medicinali che contengono paracetamolo, poiché se il paracetamolo è assunto in dosi elevate si possono verificare gravi effetti indesiderati, vedere paragrafo “Se prende più Buscopan Compositum di quanto deve”. Non superi le dosi raccomandate (vedere paragrafo 3 “Come prendere Buscopan Compositum”), in quanto potrebbe insorgere danno al fegato (vedere il paragrafo “Se prende più Buscopan Compositum di quanto deve”). Buscopan Compositum deve essere usato con cautela: • se il suo corpo produce una quantità non sufficiente di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (malattia nota come favismo, che determina la distruzione dei globuli rossi) • se soffre di malattie del fegato come per esempio epatite (infiammazione del fegato), sindrome di Gilbert (malattia caratterizzata da un eccessivo aumento della bilirubina nel sangue), insufficienza epatocellulare lieve o moderata (alterazione della funzionalità del fegato associata a distruzione delle cellule del fegato) • se fa uso regolare di grandi quantità di alcolici • se i suoi reni non funzionano bene • se è soggetto al glaucoma ad angolo chiuso (forma grave di glaucoma, cioè malattia dell’occhio causata da un aumento della pressione del liquido contenuto all’interno dell’occhio) • se è predisposto a ostruzioni delle vie intestinali o urinarie • se è predisposto a tachicardia (aumento della frequenza dei battiti del cuore) • se ha la pressione del sangue alta • se soffre di insufficienza cardiaca congestizia (malattia del cuore) • se è soggetto a ipertiroidismo (esagerata attività funzionale della tiroide, con presenza in circolo di una quantità elevata di ormoni tiroidei) • se soffre di malattie croniche ostruttive delle vie respiratorie. Buscopan Compositum deve essere usato solo sotto controllo medico: • se soffre di insufficienza renale (grave malattia del rene) • se soffre di insufficienza epatica (grave malattia del fegato)In queste condizioni, se necessario, il medico le diminuirà la dose o prolungherà l’intervallo tra le singole somministrazioni. Nel caso debba prendere Buscopan Compositum per un tempo prolungato, lei dovrà anche fare i necessari esami per controllare i valori del sangue e la funzionalità dei suoi reni e del fegato, secondo quanto stabilito dal medico. Se usa spesso medicinali per alleviare il dolore (analgesici), specialmente ad alte dosi, potrebbe accusare mal di testa. In questo caso non deve aumentare la dose dell’analgesico per curarla. Se dopo aver preso Buscopan Compositum dovesse avere reazioni allergiche (osservate molto raramente, vedere paragrafo “Possibili effetti indesiderati”), sospenda il trattamento con Buscopan Compositum già ai primi segni della reazione allergica e si rivolga immediatamente al medico. Non prenda Buscopan Compositum per più di 3 giorni se non diversamente prescritto dal medico. Se il dolore non passa o peggiora, se accusa nuovi sintomi, o se ha rossore o gonfiore, consulti il medico perché questi potrebbero essere sintomi di una grave condizione. Inoltre, consulti il medico prima di prendere qualsiasi altro medicinale. Vedere anche il paragrafo “Altri medicinali e Buscopan Compositum”. Bambini Buscopan Compositum non deve essere usato nei bambini al di sotto di 10 anni di età. Altri medicinali e Buscopan Compositum Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. In particolare usi questo medicinale con cautela e solo sotto stretto controllo medico nelle seguenti situazioni: • se prende regolarmente medicinali o sostanze che producono un sovraccarico di lavoro per il fegato, per esempio: rifampicina (un antibiotico), cimetidina (un medicinale usato in caso di ulcera dello stomaco), antiepilettici (medicinali usati per il trattamento dell’epilessia come glutetimmide, fenobarbital, carbamazepina). Questo vale anche per tutte quelle sostanze che possono essere dannose per il fegato • se sta prendendo cloramfenicolo (per trattare le infezioni), poiché Buscopan Compositum può ritardare l'eliminazione dal suo corpo del cloramfenicolo creando un effetto dannoso al suo corpo • se deve prendere Buscopan Compositum per un periodo prolungato e sta prendendo contemporaneamente anticoagulanti (medicinali per fluidificare il sangue, ad esempio warfarin e i derivati cumarinici) • se sta prendendo zidovudina (AZT o retrovir, medicinale per il trattamento dell’HIV) perché potrebbe avere una riduzione del numero di alcune cellule del sangue, i globuli bianchi • se sta prendendo probenecid (medicinale usato per trattare ad esempio la gotta) perché potrebbe essere necessaria una riduzione della dose di paracetamolo • se sta prendendo colestiramina (per abbassare il colesterolo) in quanto diminuisce l’assorbimento del paracetamolo • se sta prendendo medicinali antidepressivi (in particolare antidepressivi tri e tetraciclici), antistaminici (medicinali usati per le allergie o per l’acidità dello stomaco), antipsicotici (medicinali usati per i disturbi mentali), chinidina (medicinale per il cuore), amantadina (medicinale per le malattie del sistema nervoso centrale che comportano una perdita del controllo dei movimenti, come la malattia di Parkinson), disopiramide (medicinale per il cuore)e altri medicinali come ad esempio tiotropio, ipratropio (usati per le malattie respiratorie), sostanze simili all'atropina (sostanza che agisce a livello del sistema nervoso), perché il loro effetto può essere aumentato da Buscopan Compositum • se sta prendendo medicinali contro il vomito e la nausea, come la metoclopramide, perché sia il loro effetto che quello di Buscopan Compositum può diminuire • se sta prendendo medicinali chiamati beta-adrenergici, perché Buscopan Compositum può aumentare la tachicardia (aumento del numero dei battiti del cuore) indotta da questi medicinali. I medicinali che rallentano lo svuotamento dello stomaco (come per esempio la propantelina, medicinale per l’ulcera dello stomaco) possono ridurre la velocità di assorbimento del paracetamolo, ritardandone l’effetto; al contrario, i medicinali che aumentano la velocità di svuotamento dello stomaco (come per esempio la metoclopramide, medicinale contro il vomito e la nausea) comportano un aumento nella velocità di assorbimento del paracetamolo. Esami di laboratorio Il paracetamolo, uno dei principi attivi di Buscopan Compositum, può alterare i risultati di alcune analisi di laboratorio, ad esempio la determinazione dell’uricemia (quantità di acido urico presente nel sangue) e della glicemia (zucchero nel sangue). Se deve eseguire esami del sangue, informi il medico o il personale del laboratorio che sta assumendo Buscopan Compositum. Buscopan Compositum con alcol Se consuma regolarmente grandi quantità di alcolici, deve usare Buscopan Compositum con estrema cautela, altrimenti il suo fegato potrebbe subire danni. Gravidanza, allattamento e fertilità Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di usare questo medicinale. Gravidanza Non ci sono dati adeguati sull’uso di Buscopan Compositum durante la gravidanza. I dati a disposizione, derivanti dall’uso di N-butilbromuro di joscina e paracetamolo da soli, hanno indicato un’evidenza insufficiente di effetti indesiderati durante la gravidanza nella donna. Durante la gravidanza i dati ottenuti nel caso di assunzione di dosi eccessive di paracetamolo non hanno mostrato un aumento del rischio di malformazioni o effetti dannosi. Durante la gravidanza, il paracetamolo non deve essere assunto per periodi prolungati, ad alte dosi, o in combinazione con altri medicinali poiché la sicurezza sull’uso del medicinale in questi casi non è stata accertata. Pertanto, Buscopan Compositum non è raccomandato durante la gravidanza e può essere preso solo dopo aver consultato il medico. Allattamento La sicurezza sull’uso del medicinale durante l’allattamento non è ancora stata stabilita. Il paracetamolo passa nel latte materno. Tuttavia è prevedibile che alle normali dosi non provochi effetti indesiderati nel neonato. La decisione di continuare o sospendere l’allattamento o di continuare o sospendere la terapia con Buscopan Compositum deve essere presa solo dopo aver consultato il medico. Fertilità Non sono stati condotti studi sugli effetti sulla fertilità nell'uomo. Questo medicinale contiene 4,32 mg di sodio per compressa. Da tenere in considerazione nei pazienti che seguono una dieta a contenuto di sodio controllato.Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Non sono stati effettuati studi sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari. Tuttavia possono verificarsi disturbi visivi e sonnolenza, lo tenga in considerazione se si pone alla guida di veicoli o macchinari o svolge lavori per i quali è richiesta attenzione e vigilanza. 3. Come prendere Buscopan Compositum Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. La seguente posologia è consigliabile per gli adulti e i bambini di età pari o superiore a 10 anni, salvo diversa prescrizione medica: la dose raccomandata è 1-2 compresse 3 volte al giorno. Non superare le 6 compresse al giorno. Le compresse non devono essere masticate, ma inghiottite intere con una quantità sufficiente di acqua. Durata del trattamento Non assuma Buscopan Compositum per più di 3 giorni se non diversamente prescritto dal medico. Si rivolga al medico se sta assumendo contemporaneamente altri medicinali contenenti paracetamolo, perché potrebbe essere necessario modificare la dose (vedere paragrafo “Avvertenze e precauzioni”). Uso nei bambini Buscopan Compositum non deve essere usato nei bambini al di sotto di 10 anni di età. Se prende più Buscopan Compositum di quanto deve In caso prenda una dose eccessiva di Buscopan Compositum avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. In caso di assunzione di una dose eccessiva di paracetamolo, le persone anziane, i bambini piccoli, chi soffre di disturbi al fegato, chi consuma regolarmente alcol o chi è denutrito, sono maggiormente a rischio di intossicazione, anche con esito fatale. Sintomi in caso di dose eccessiva N-butilbromuro di joscina In caso di assunzione di una dose eccessiva sono stati osservati effetti come ritenzione urinaria (difficoltà della vescica urinaria a svuotarsi completamente), secchezza della bocca, arrossamento della cute, tachicardia, riduzione della motilità dello stomaco e dell’intestino e disturbi visivi transitori. Paracetamolo Di norma i sintomi si manifestano durante le prime 24 ore ed includono pallore, nausea, vomito, anoressia (mancanza di appetito) e dolore nella zona della pancia (dolore addominale). Lei potrebbe avere un miglioramento passeggero di questi sintomi, ma può persistere la presenza di dolore addominale lieve, che potrebbe essere comunque segno della presenza di un danno al fegato. Potrebbe verificarsi un aumento delle transaminasi nel sangue (sostanze presenti nel fegato), ittero (che si manifesta con ingiallimento della pelle o del bianco degli occhi), disturbi della coagulazione del sangue (disturbi che modificano la fluidità del sangue), ipoglicemia (quantità basse di zuccheri nel sangue) e passaggio al coma epatico (grave danno al fegato associato a disturbi cerebrali, cioè che riguardano il cervello).In caso prenda una dose eccessiva di paracetamolo, esiste il rischio di danno al fegato grave, che può portare a coma e morte. Il danno al fegato deve essere valutato dal medico che le prescriverà gli esami necessari per valutare la funzionalità del suo fegato. In caso prenda una dose eccessiva di paracetamolo, può anche sviluppare danni ai reni, disturbi al cuore e al pancreas (ghiandola coinvolta nella digestione e trasformazione di alcune sostanze nutritive). Intossicazione cronica Nei casi di intossicazione cronica si possono manifestare anemia emolitica (malattia dovuta alla distruzione di alcune cellule del sangue, i globuli rossi), cianosi (stato in cui la pelle diventa di colore blu), debolezza, vertigini, parestesia (condizione che si manifesta perlopiù con formicolii a gambe o braccia), tremori, insonnia, cefalea (mal di testa), perdita della memoria, disturbi del sistema nervoso centrale, delirio (stato di confusione mentale) e convulsioni (contrazione involontaria di uno o più muscoli). Se ha preso una dose eccessiva di questo medicinale contatti immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Il medico le prescriverà la terapia adeguata. Se dimentica di prendere Buscopan Compositum Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Se interrompe il trattamento con Buscopan Compositum Se improvvisamente smette di prendere medicinali per alleviare il dolore (analgesici), dopo averli usati per un lungo periodo ad alte dosi, potrebbe accusare sintomi come mal di testa, stanchezza, nervosismo, che solitamente passano entro pochi giorni. Prima di ricominciare a prendere analgesici consulti il medico e aspetti che questi sintomi siano passati. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. I possibili effetti indesiderati sono di seguito elencati secondo la seguente frequenza: Non comuni (possono interessare fino a 1 paziente su 100) • reazioni cutanee (arrossamenti della pelle) • sudorazione anormale • prurito • nausea • secchezza della bocca Rari (possono interessare fino a 1 paziente su 1.000) • shock (diminuzione della pressione del sangue con grave riduzione della funzionalità del cuore) • tachicardia (aumento della frequenza dei battiti del cuore) • eritema (irritazione della pelle) Molto rari (possono interessare fino a 1 paziente su 10.000) • sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica (gravi malattie della pelle caratterizzate da eritema, lesioni bollose con aree di distacco della pelle) • pustolosi esantematica generalizzata (caratterizzata dalla comparsa di numerose piccole pustole, sensazione di bruciore, prurito diffuso e febbre alta)Frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili) • pancitopenia (riduzione del numero di tutti i tipi di cellule presenti nel sangue) • agranulocitosi (riduzione del numero di granulociti del sangue, un tipo di globuli bianchi) • trombocitopenia (riduzione del numero di piastrine nel sangue) • leucopenia (riduzione del numero di globuli bianchi nel sangue) • anemia (riduzione dell’emoglobina nel sangue, sostanza che trasporta l’ossigeno nel sangue) • aumento delle transaminasi nel sangue (sostanze presenti nel fegato il cui aumento può indicare la presenza di un danno al fegato) • reazioni allergiche anche gravi (shock anafilattico, reazioni anafilattiche, reazione cutanea da medicinale, ipersensibilità), edema della laringe (gonfiore della laringe, l’organo della gola che produce la voce), angioedema (reazione allergica con sintomi quali rigonfiamento del viso, della lingua o della gola, difficoltà a deglutire, prurito, difficoltà a respirare) • reazioni della pelle di vario tipo e gravità inclusi casi di eritema multiforme (condizione caratterizzata dalla comparsa di macchie rosse sulla pelle con aspetto a "occhio di bue" associate a prurito) • infiammazioni della pelle (orticaria, eruzione cutanea, esantema) • difficoltà a respirare • spasmi della muscolatura bronchiale (soprattutto in chi soffre di asma o allergia) • ritenzione urinaria (incapacità della vescica urinaria di svuotarsi completamente) • disturbi ai reni: insufficienza renale acuta (rapida riduzione della funzionalità del rene), nefrite interstiziale (infiammazione dei reni), ematuria (presenza di sangue nelle urine), anuria (cessazione o riduzione della produzione di urine) • difficoltà della minzione • sudorazione • midriasi (dilatazione della pupilla) • disturbi visivi (turbe dell’accomodazione cioè difficoltà nel mettere a fuoco le immagini, aumento del tono oculare cioè aumento della pressione del liquido interno dell’occhio) • stitichezza • reazioni a stomaco e intestino • disturbi al fegato (come epatiti o disturbi della funzionalità del fegato) • sonnolenza • vertigini Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare Buscopan Compositum Conservare a temperatura inferiore a 25°C. Tenere il medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola dopo SCAD. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista come eliminare i medicinali che non si utilizzano più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Buscopan Compositum - I principi attivi sono: N-butilbromuro di joscina e paracetamolo. Ogni compressa contiene 10 mg di N-butilbromuro di joscina e 500 mg di paracetamolo. - Gli altri componenti sono: nucleo della compressa: cellulosa microcristallina, carmellosa sodica, amido di mais, etilcellulosa, silice colloidale, magnesio stearato; rivestimento della compressa: ipromellosa, poliacrilati, titanio biossido, macrogol 6000, talco, silicone-agente antischiuma. Descrizione dell’aspetto di Buscopan Compositum e contenuto della confezione Buscopan Compositum 10 mg + 500 mg compresse rivestite è disponibile nelle seguenti confezioni: 20 compresse e 30 compresse. È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Sanofi S.p.A. Viale L. Bodio, 37/B 20158 Milano (Italia) Produttore Istituto De Angeli S.r.l. - Loc. Prulli 103/c Reggello (FI)
Aggiungi al carrello
20 %

SOLUZIONE SCHOUM FORTE SOLUZIONE ORALE FLACONE 250 GR

​​​​​​​ ​​​​​​​ ​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Soluzione Schoum Forte soluzione orale Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento. Contenuto di questo foglio: 7. Che cos’è Soluzione Schoum Forte e a cosa serve 8. Cosa deve sapere prima di prendere Soluzione Schoum Forte 9. Come prendere Soluzione Schoum Forte 10. Possibili effetti indesiderati 11. Come conservare Soluzione Schoum Forte 12. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Soluzione Schoum Forte e a cosa serve Soluzione Schoum Forte contiene estratti idroalcolici di fumaria, ononide, piscidia e glicerolo. Soluzione Schoum Forte è un antispastico, antidolorifico (rilassa la muscolatura e calma i dolori causati dagli spasmi) delle vie biliari e urinarie. Questo medicinale si usa come coadiuvante negli stati spastici e dolorosi delle vie biliari e delle vie urinarie. Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo un breve periodo di trattamento 2. Cosa deve sapere prima di prendere Soluzione Schoum Forte Non prenda Soluzione Schoum Forte - se è allergico ai principi attivi, al fruttosio o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6); - se è in corso una gravidanza o se sta allattando con latte materno (vedere “Gravidanza e allattamento”); - se soffre di grave insufficienza epatica (ridotta funzionalità del fegato). Avvertenze e precauzioni Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere Soluzione Schoum Forte. Attenzione: la presenza di precipitato (la separazione delle soluzioni) fioccoso non indica alterazione del prodotto. Per chi svolge attività sportiva Se svolge attività sportiva, l’uso di medicinali contenenti alcol etilico può determinare positività ai test antidoping in rapporto ai limiti di concentrazione alcolemica indicata da alcune federazioni sportive.Bambini e adolescenti Particolare cautela deve essere osservata anche nel caso dei bambini, poiché Soluzione Schoum Forte contiene alcol etilico in quantità superiore a 100 mg per dose. Altri medicinali e Soluzione Schoum Forte Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica. Soluzione Schoum Forte con alcol Per la presenza di alcol etilico, non assuma contemporaneamente bevande alcoliche. Gravidanza e allattamento Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale. Soluzione Schoum Forte contiene alcol etilico in quantità superiore a 100 mg per dose, pertanto non prenda questo medicinale in caso di gravidanza o durante l’allattamento. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Il quantitativo di alcol etilico presente nella Soluzione Schoum Forte può alterare la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. Non assuma bevande alcoliche durante la somministrazione di Soluzione Schoum Forte. Soluzione Schoum contiene alcol etilico in quantità superiore a 100 mg per dose. Può essere dannoso per gli alcolisti. Da tenere in considerazione nelle donne in gravidanza o in allattamento, nei bambini e nei gruppi ad alto rischio come le persone affette da patologie epatiche o epilessia. Soluzione Schoum contiene fruttosio. Se il medico le ha diagnosticato un’ intolleranza ad alcuni zuccheri , lo contatti prima di prendere questo medicinale. Soluzione Schoum contiene esteri dell’acido p-idrossibenzoico (parabeni), può causare reazioni allergiche, anche ritardate. 3. Come prendere Soluzione Schoum Forte Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Le dosi raccomandate sono: Adulti: 2 cucchiai da tavola, 4 - 6 volte al giorno Uso nei bambini: 1 cucchiaio da tavola, 1 - 2 volte al giorno La dose va diluita con altrettanta acqua e assunta preferibilmente lontano dai pasti. Attenzione: non superi le dosi indicate senza il consiglio del medico. Consulti il medico se il disturbo si presenta ripetutamente o se ha notato un qualsiasi cambiamento recente nelle sue caratteristiche. Usi solo per brevi periodi di trattamento. Se prende più Soluzione Schoum Forte di quanto deveNon sono note sindromi da sovradosaggio. In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Soluzione Schoum Forte, avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale si rivolga al medico o al farmacista. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Non sono noti effetti indesiderati. Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare Soluzione Schoum Forte Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scad.”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Soluzione Schoum Forte - I principi attivi sono: estratto idroalcolico di fumaria, estratto idroalcolico di ononide, estratto idroalcolico di piscidia e glicerolo. 100 g di soluzione contengono 0,0229 g di estratto idroalcolico di fumaria (titolo in protopina non meno di 0,02%), 0,0264 g di estratto idroalcolico di ononide (titolo in formononetina non meno di 0,005%), 0,0035 g di estratto idroalcolico di piscidia (titolo in jamaicina non meno di 0,005%) e 23,540 g di glicerolo. - Gli altri componenti sono: miscela di esteri dell’acido p-idrossibenzoico, alcol etilico, fruttosio, isoamile acetato, menta essenza solubile, E 104, sodio deidroacetato, acqua depurata. Descrizione dell’aspetto di Soluzione Schoum Forte e contenuto della confezione Soluzione Schoum Forte si presenta in un flacone da 250 g di soluzione orale. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Sanofi S.p.A. – Viale Bodio, 37/b – IT-20158 Milano (Italia) Produttore Sanofi S.p.A. V.le Europa, 11 – IT – 21040 Origgio (VA)
Aggiungi al carrello
15 %

ABOCA LENODIAR ADULTI PER DIARREA 20 CAPSULE

Aboca LenoDiar Adulti è un valido prodotto per ridurre la diarrea e normalizzare la consistenza delle feci, favorendo il riequilibrio intestinale. Caratteristiche Aboca LenoDiar Adultiè un prodotto innovativo ideato per il trattamento della diarrea, capace sia di ridurre il numero di scariche diarroiche sia di normalizzare la consistenza delle feci. La diarrea è un disturbo molto comune che consiste in una rapida e frequente (di solito superiore alle 3-4 volte al giorno) evacuazione delle feci, le quali risultano normalmente abbondanti e di scarsa consistenza. Quest'ultima caratteristica è di solito imputata a due diverse cause: Aumento della secrezione di liquidi nel lume intestinale Ridotto assorbimento di liquidi a livello intestinale Diversi studi concordano che molte volte tali fenomeni sono dovuti ad uno stato di irritazione e di infiammazione della mucosa intestinale, ed è proprio a questo livello che Aboca LenoDiar Adulti agisce grazie ad Actitan, un complesso molecolare vegetale dalla duplice azione: Azione protettiva, grazie alla formazione di una "barriera" che diminuisce il contatto con agenti irritanti da parte della mucosa intestinale stessa Azione antiossidante, che contrasta l'irritazione Aboca LenoDiar Adulti è indicato per il trattamento di diarree acute di varia origine (virale, sindromi influenzali, causata da altri farmaci, stress, diarrea del viaggiatore, ciclo mestruale e regimi alimentari scorretti). Tale prodotto è indicato anche per il trattamento delle riacutizzazioni della diarrea cronica (Sindrome Intestino Irritabile, diarrea funzionale, malattie intestinali, ecc..) in associazione al trattamento terapeutico specifico. Modo d'uso Si consiglia di assumere 2 capsule di Aboca LenoDiar Adulti per 2 o 3 volte al giorno con un bicchiere d'acqua, in base anche alla gravità del disturbo. Se tale sintomo persiste per un tempo superiore ai 7 giorni è consigliabile consultare il proprio medico. Composizione Aboca LenoDiar Adulti contiene il complesso vegetale naturale chiamato Actitan-P, il quale è costituito dalle seguenti sostanze funzionali: Tannini Polifenoli Contiene inoltre cellulosa microcristallina e la capsula esterna è composta da polisaccaridi di origine vegetale, per garantire un prodotto 100% naturale e privo di glutine. ​​​​​​​Formato La confezione contiene 20 capsule.
Aggiungi al carrello
21 %

XANTRAZOL COMPRESSE GASTRORESISTENTI 20 MG ANTIREFLUSSO GASTROPROTETTORE

​​​​​​​ ​​​​​​​ FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L’UTILIZZATORE Xantrazol 20 mg compresse gastroresistenti Omeprazolo Legga attentamente questo foglio poiché contiene importanti informazioni per lei. Questo medicinale si può ottenere senza prescrizione medica. Tuttavia, deve prenderlo in modo accurato per ottenerne i migliori risultati. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se i suoi sintomi peggiorano o non migliorano dopo 14 giorni, deve contattare il medico. - Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio, informi il medico o il farmacista. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è Xantrazol e a che cosa serve 2. Prima di prendere Xantrazol 3. Come prendere Xantrazol 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Xantrazol 6. Altre informazioni 1. CHE COS’È XANTRAZOL E A CHE COSA SERVE Xantrazol compresse gastroresistenti contiene il principio attivo omeprazolo. Appartiene ad un gruppo di farmaci denominati “inibitori di pompa protonica”, i quali agiscono riducendo la quantità di acido prodotta dallo stomaco. Xantrazol viene usato in pazienti adulti per il trattamento a breve termine dei sintomi da reflusso (ad es. pirosi e rigurgito acido). Il reflusso è la risalita dell’acido dallo stomaco all’esofago, che può infiammarsi e causare dolore. Ciò può provocare sintomi come un doloroso senso di bruciore al petto che sale fino alla gola (pirosi) e un gusto amaro in bocca (rigurgito acido). Potrebbe essere necessario assumere le compresse per 2-3 giorni consecutivi per avere un miglioramento dei sintomi. 2. PRIMA DI PRENDERE XANTRAZOL Non prenda Xantrazol - se è allergico (ipersensibile) ad omeprazolo o ad uno qualsiasi degli eccipienti di Xantrazol. - se è allergico a medicinali contenenti inibitori di pompa protonica (ad es. pantoprazolo, lansoprazolo, rabeprazolo, esomeprazolo)- se sta assumendo un medicinale contenente nelfinavir (per le infezioni da HIV) Se ha dei dubbi, si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale. Faccia particolare attenzione con Xantrazol Non prenda Xantrazol per più di 14 giorni senza consultare il medico. Se i suoi sintomi peggiorano o non migliorano, deve contattare il medico. Xantrazol può nascondere i sintomi di altre malattie. Pertanto, se dovesse manifestare i sintomi sotto descritti prima di prendere Xantrazol o mentre lo sta assumendo, contatti il medico immediatamente: − Perdita di peso immotivata e problemi di deglutizione. − Dolore di stomaco o indigestione. − Vomito di cibo o sangue. − Colorazione scura delle feci (presenza di sangue nelle feci). − Diarrea grave o persistente, perché omeprazolo è stato associato ad un lieve aumento di diarrea contagiosa. − Precedente ulcera gastrica o interventi chirurgici gastro-intestinali. − Trattamento sintomatico continuo per dispepsia o pirosi da 4 o più settimane. − Dispepsia o pirosi da 4 o più settimane. − Ittero o grave malattia del fegato. − Età superiore a 55 anni e sintomi nuovi o recentemente cambiati. Non assuma omeprazolo come trattamento di prevenzione. Assunzione di Xantrazol con altri medicinali Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica. Questo è importante perché Xantrazol può influenzare il modo in cui agiscono alcuni medicinali e a loro volta alcuni medicinali possono avere effetti sull’azione di Xantrazol. Non prenda Xantrazol se sta assumendo un medicinale contenente nelfinavir (utilizzato per il trattamento delle infezioni da HIV). Informi il medico o il farmacista se sta assumendo clopidogrel (utilizzato per prevenire i coaguli del sangue (trombi)). Informi il medico o il farmacista se sta assumendo uno o più dei seguenti medicinali: - Posaconazolo, ketoconazolo, itraconazolo o voriconazolo (usati per trattare le infezioni causate da funghi). - Digossina (usata per il trattamento dei problemi cardiaci) - Diazepam (usato per il trattamento dell’ansia, per rilassare la muscolatura o per l’epilessia). - Fenitoina (usata per l’epilessia). Se sta assumendo fenitoina, il medico la terrà sotto controllo all’inizio e alla fine del trattamento con Xantrazol. - Medicinali usati per fluidificare il sangue, come warfarin o altri bloccanti della vitamina K. Il medico la terrà sotto controllo all’inizio e alla fine del trattamento con Xantrazol.- Rifampicina (usata per il trattamento della tubercolosi). - Atazanavir (usata per il trattamento dell’infezione da HIV) - Tacrolimus (utilizzato nei trapianti di organo) - Erba di S. Giovanni (Hypericum perforatum) (usata per il trattamento della depressione lieve). - Cilostazolo (utilizzato per il trattamento della claudicazione intermittente) - Saquinavir (utilizzato nel trattamento delle infezioni da HIV) - Erlotinib (utilizzato per il trattamento del cancro) - Metotrexato (medicinale chemioterapico usato ad alte dosi per il trattamento del cancro) – se sta prendendo alte dosi di metotrexato, il medico può temporaneamente interrompere la terapia con Xantrazol Assunzione di Xantrazol con cibi e bevande Le compresse possono essere assunte insieme al cibo o a stomaco vuoto. Bambini e adolescenti Non prenda Xantrazol compresse se ha meno di 18 anni. Gravidanza e allattamento Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale. Prima di prendere Xantrazol informi il medico o il farmacista se è in gravidanza o sta pianificando una gravidanza. Il medico deciderà se può prendere Xantrazol durante questo periodo. Il medico deciderà se può prendere Xantrazol durante l’allattamento. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari E’ improbabile che Xantrazol possa influenzare la sua capacità di guidare veicoli o di usare strumenti o macchinari. Possono verificarsi reazioni avverse al farmaco come capogiri e disturbi visivi (vedere paragrafo 4). Se ne soffre, non deve guidare veicoli o utilizzare macchinari. Informazioni importanti su alcuni eccipienti di Xantrazol Xantrazol compresse gastroresistenti contiene saccarosio. Se il medico le ha diagnosticato un’intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale. 3. COME PRENDERE XANTRAZOL Prenda sempre Xantrazol seguendo esattamente le istruzioni contenute nel presente foglietto. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.La dose abituale è una compressa da 20 mg una volta al giorno, per 14 giorni. Consultare il medico se i sintomi persistono anche dopo il periodo di trattamento. Potrebbe essere necessario assumere le compresse per 2-3 giorni consecutivi per avere un miglioramento dei sintomi. Generalmente si ottiene una completa risoluzione della pirosi entro 7 giorni. Se ha completa scomparsa dei sintomi, interrompa il trattamento. Assunzione di questo prodotto: - Si raccomanda di assumere le compresse al mattino, preferibilmente a digiuno - Le compresse vanno ingerite intere con mezzo bicchiere d’acqua. Le compresse non devono essere masticate o frantumate, poiché contengono granuli rivestiti in modo tale da impedire che il medicinale venga decomposto dall’acido presente nello stomaco. E’ importante non danneggiare i granuli. Questi micro-granuli contengono il principio attivo omeprazolo e sono gastroprotetti cosicchè non vengono danneggiati durante il loro passaggio attraverso lo stomaco. I granuli rilasciano il principio attivo nell’intestino, dove viene assorbito dal suo corpo per produrre l’effetto terapeutico. Cosa fare se ha difficoltà a deglutire le compresse • Se lei ha problemi a deglutire le compresse: - Rompa la compressa e la sciolga in un cucchiaio di acqua (non frizzante), in un succo di frutta acido (per esempio mela, arancia o ananas) o purea di mele. - Agiti sempre il contenuto prima di berlo (la miscela non risulterà limpida), quindi beva la preparazione immediatamente o entro 30 minuti. - Per essere certi di aver assunto tutto il medicinale, risciacqui molto bene il bicchiere con mezzo bicchiere di acqua e beva il contenuto. Non usare latte o acqua frizzante. Le particelle solide contengono il medicinale – non le mastichi o non le frantumi. Se prende più Xantrazol di quanto deve Se prende più Xantrazol del dovuto, contatti immediatamente il medico o il farmacista o si rivolga al più vicino ospedale. Se dimentica di prendere Xantrazol Se dimentica di prendere una dose, la prenda non appena se ne ricorda. Tuttavia, se è già quasi ora di prendere la dose successiva, salti la dose dimenticata. Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza dell’altra dose. 4. POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATICome tutti i medicinali, Xantrazol può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Se nota uno dei seguenti effetti indesiderati, rari ma gravi, interrompa l’assunzione di Xantrazol e contatti immediatamente il medico: − Improvviso ansimare, gonfiore delle labbra, della lingua e della gola o del corpo, eruzione cutanea, svenimento o difficoltà nel deglutire (reazione allergica grave). − Arrossamento della pelle con comparsa di bolle o desquamazione. Può apparire anche una grave formazione di vesciche con sanguinamento delle labbra, degli occhi, della bocca, del naso e dei genitali. Potrebbe trattarsi della “sindrome di Stevens-Johnson” o “necrolisi epidermica tossica”. − Ingiallimento della pelle, colorazione scura delle urine e stanchezza potrebbero essere sintomi di problemi al fegato. Gli effetti indesiderati possono verificarsi con una determinata frequenza, come definito qui di seguito: Molto comune: si manifestano su più di 1 paziente su 10 Comune: si manifestano da 1 a 10 pazienti su 100 Non comune: si manifestano da 1 a 10 pazienti su 1.000 Raro: si manifestano da 1 a 10 pazienti su 10.000 Molto raro: si manifestano in meno di 1 paziente su 10.000 Non nota: La frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili Gli altri effetti indesiderati comprendono: Effetti indesiderati comuni - Mal di testa. - Effetti sullo stomaco o sull’intestino: diarrea, mal di stomaco, stitichezza, emissione di aria (flatulenza). - Sensazione di malessere (nausea) o stato di malessere (vomito). Effetti indesiderati non comuni - Gonfiore dei piedi e delle caviglie. - Sonno disturbato (insonnia). - Capogiri, formicolio, senso di sonnolenza. - Sensazione di giramento (vertigini) - Alterazioni degli esami del sangue relativi alla funzionalità del fegato. - Eruzione cutanea, eruzione cutanea con rigonfiamento della pelle (orticaria) e prurito sulla pelle. - Sensazione generale di malessere e mancanza di energia.Effetti indesiderati rari - Alterazioni della composizione del sangue, come riduzione del numero dei globuli bianchi o delle piastrine. Ciò può causare debolezza e facile comparsa di lividi, o può rendere più probabile la comparsa di infezioni. - Reazioni allergiche, talvolta molto gravi, compreso gonfiore delle labbra, della lingua e della gola, febbre, respiro ansimante. - Bassi livelli di sodio nel sangue. Ciò può causare debolezza, malessere (vomito) e crampi. - Senso di agitazione, confusione o depressione. - Alterazioni del gusto. - Problemi alla vista, come visione offuscata. - Improvviso ansimare o affanno (broncospasmo). - Secchezza della bocca. - Infiammazione all’interno della bocca. - Infezione chiamata “candidosi”, che può colpire l’intestino ed è causata da un fungo. - Problemi al fegato, compreso l’ittero, che può causare ingiallimento della pelle, colorazione scura delle urine e stanchezza. - Perdita di capelli (alopecia). - Eruzione cutanea durante l’esposizione al sole. - Dolori articolari (artralgia) o dolori muscolari (mialgia). - Gravi problemi renali (nefrite interstiziale) - Aumento della sudorazione. - Infiammazione intestinale (con diarrea) Effetti indesiderati molto rari - Alterazioni del conteggio delle cellule ematiche, compresa agranulocitosi (mancanza di globuli bianchi). - Aggressività. - Visione, sensazione o ascolto di eventi non reali (allucinazioni). - Gravi problemi di fegato fino all’ insufficienza epatica ed infiammazione del cervello. - Improvvisa comparsa di eruzione cutanea grave o di vesciche e desquamazione della pelle. Questi effetti possono essere associati a febbre alta e dolori articolari (eritema multiforme, sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica). - Debolezza muscolare. - Ingrossamento del petto negli uomini. - Ipomagnesiemia. In casi molto rari Xantrazol può colpire i globuli bianchi, portando ad una immuno-deficienza. Se dovesse manifestare un’infezione con sintomi quali febbre con un grave deterioramento dello stato di salute generale oppure febbre con sintomi di infezione locale come dolore al collo, alla gola o alla bocca, o difficoltà ad urinare, deve consultare il medico al più presto, in modo tale da escludere una mancanza di globuli bianchi (agranulocitosi) eseguendo un esame del sangue. È importante che in questo caso informi il medico sul farmaco che sta assumendo.Non si preoccupi per l’elenco dei possibili effetti indesiderati. Potrebbe non manifestarne nessuno. Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informi il medico o il farmacista. 5. COME CONSERVARE XANTRAZOL − Tenere Xantrazol fuori dalla portata e dalla vista dei bambini. − Non usi Xantrazol dopo la data di scadenza che è riportata all’esterno ed all’interno della confezione dopo Scad. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese. − Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. − Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dall’umidità. − I medicinali non devono essere gettati nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. ALTRE INFORMAZIONI Cosa contiene Xantrazol - Il principio attivo è omeprazolo. Xantrazol compresse gastroresistenti contiene omeprazolo magnesio pari a 20 mg di omeprazolo. - Gli eccipienti sono Cellulosa microcristallina, Glicerolo monostearato 40-55, Idrossipropilcellulosa, Ipromellosa, Macrogol 6000, Magnesio stearato, Copolimero acido metacrilico- etilacrilato (1:1) dispersione al 30%, Polisorbato 80 , Crospovidone (tipo A) , Sodio idrossido (per la regolazione del pH), Sodio stearil fumarato, Sfere di zucchero (contenenti saccarosio e amido di mais), Paraffina sintetica, Talco, Trietil citrato, Ossido di ferro (E-172) bruno rossastro, Titanio diossido (E-171) Descrizione dell’aspetto di Xantrazol e contenuto della confezione Xantrazol 20 mg compresse gastroresistenti sono di colore rosa con impresso su di un lato e 20 mg sull’altro lato. Sono disponibili confezioni in blister da 7 e da 14 compresse. È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Bayer Spa Viale Certosa 130 – 20156 Milano,ItaliaProduttore Corden Pharma GmbH Otto- Hahn-Straße, 68723 Plankstadt Germania Questo medicinale e’ autorizzato negli Stati Membri dello Spazio Economico Europeo con le seguenti denominazione Italia: Xantrazol Irlanda: Losec Control Estonia: Xantrazol Lituania: Xantrazol Lettonia: Xantrazol Bulgaria: Xantrazol Romania:Xantrazol Slovenia:Xantrazol
Aggiungi al carrello
20 %

ZETALAX - SUPPOSTE DI GLICERINA PER IL TRATTAMENTO DELLA STITICHEZZA OCCASIONALE ZETA FARMACEUTICI

​​​​​​​ZETALAX 18 supposte adulti 18 supposte bambini 12 supposte lattanti PACKAGE LEAFLET PRIMA DELL’USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi e transitori facilmente riconoscibili e risolvibili senza ricorrere all’aiuto del medico. Può essere quindi acquistato senza ricetta ma va usato correttamente per assicurarne l’efficacia e ridurne gli effetti indesiderati. • per maggiori informazioni e consigli rivolgetevi al farmacista • consultate il medico se il disturbo non si risolve dopo un breve periodo di trattamento. ZETALAX SUPPOSTE DI GLICERINA PER ADULTI, BAMBINI, E NEONATI Composizione: Supposte per adulti Ogni supposta da 2,48 g contiene: Principio attivo Glicerolo: 2250 mg Eccipienti: sodio stearato e sodio carbonato Supposte per bambini Ogni supposta da 1,515 g contiene: Principio attivo Glicerolo: 1375 mg Eccipienti: sodio stearato e sodio carbonato Supposte per neonati Ogni supposta da 1,00 g contiene: Principio attivo Glicerolo: 908 mg Eccipienti: sodio stearato e sodio carbonato Come si presenta: Zetalax supposte di glicerina si presenta in forma di supposte. Il contenuto della confezione è: Confezione per adulti: astuccio da 18 supposte Confezione per bambini: astuccio da 18 supposte Confezione per neonati: astuccio da 12 supposte Che cosa è: Zetalax supposte di glicerina è un lassativo (ATC: A06AX01).Titolare dell’Autorizzazione all’Immissione in Commercio: ZETA FARMACEUTICI S.p.A. - Via Mentana n° 38 - 36100 Vicenza Produttore e Controllore finale: ZETA FARMACEUTICI S.p.A., Via Galvani n°10, 36066 Sandrigo (VI) oppure INDUSTRIA FARMACEUTICA NOVA ARGENTIA S.r.l., Via G. Pascoli n° 1, 20064 Gorgonzola (MI). Controllato da: ZETA FARMACEUTICI S.p.A., Via Galvani n°10, 36066 Sandrigo (VI). Perché si usa: Zetalax supposte di glicerina si usa in caso di stitichezza. Quando non deve essere usato: Ipersensibilità verso i componenti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Cosa fare durante la gravidanza e l’allattamento: Zetalax supposte di glicerina può essere utilizzato durante la gravidanza e l’allattamento. Precauzioni per l’uso Non usare lassativi se sono presenti dolori addominali, nausea e vomito. Dopo breve periodo di trattamento senza risultati apprezzabili, consultare il Medico. Quali medicinali o alimenti possono modificare l’effetto del medicinale Non sono state riportate interazioni con altri medicamenti o di altro genere. Se state usando altri medicinali chiedete consiglio al vostro medico o farmacista. È importante sapere che Conservare in luogo fresco. Qualora le supposte apparissero rammollite, immergere i contenitori, prima di aprirli, in acqua fredda. L’uso continuativo dei lassativi può provocare assuefazione o danno di diverso tipo. Note di educazione sanitaria: Negli episodi di stitichezza, si consiglia innanzitutto di correggere le abitudini alimentari integrando la dieta quotidiana con un adeguato apporto di fibre ed acqua ed in caso di insuccesso si può fare episodicamente ricorso a ZETALAX.Come usare questo medicinale Quanto, quando e per quanto tempo - adulti e ragazzi: 1 supposta per adulti al bisogno o secondo prescrizione medica. - bambini sopra i due anni: 1 supposta per bambini al bisogno o secondo prescrizione medica. - lattanti: 1 supposta per lattanti al bisogno o secondo prescrizione medica. Attenzione: non superare le dosi indicate senza il consiglio del medico. Attenzione: usare solo per brevi periodi di trattamento. Consultate il medico se il disturbo si presenta ripetutamente o se avete notato un qualsiasi cambiamento recente delle sue caratteristiche. Come: Togliere la supposta dal suo contenitore e poi, se necessario, inumidire la supposta per facilitarne l’introduzione. Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di medicinale: Non sono noti casi di sovradosaggio. In caso di assunzione accidentale di una dose eccessiva di Zetalax supposte di glicerina avvertire immediatamente il medico o rivolgetevi al più vicino ospedale. Effetti indesiderati Non sono stati riportati effetti indesiderati. Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Questi effetti indesiderati sono generalmente transitori. Quando si presentano è tuttavia opportuno consultare il medico o il farmacista. È importante comunicare al medico o al farmacista la comparsa di effetti indesiderati non descritti nel foglio illustrativo. Richiedere e compilare la scheda di segnalazione degli Effetti Indesiderati disponibile in farmacia (modello B). Scadenza e conservazione Conservare in luogo fresco. Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Non usare il prodotto se la confezione presenta segni visibili di deterioramento. Tenere il medicinale fuori dalla portata dei bambini. È importante avere sempre a disposizione le informazioni sul medicinale, pertanto conservate sia la scatola che il foglio illustrativo.
Aggiungi al carrello
30 %

MICROCLISMI GLICEROLO AFOM ADULTI

​​​​​​​AEFFE FARMACEUTICI SRL FOGLIO ILLUSTRATIVO Glicerolo AFOM prima infanzia 2,25g soluzione rettale-6 contenitori monodose con camomilla e malva Glicerolo AFOM bambini 4,5g soluzione rettale-6 contenitori monodose con camomilla e malva Glicerolo AFOM adulti 6,75g soluzione rettale-6 contenitori monodose con camomilla e malva CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Lassativi, clismi. INDICAZIONI TERAPEUTICHE Trattamento di breve durata della stitichezza occasionale. CONTROINDICAZIONI - ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. - dolore addominale acuto o di origine sconosciuta, - nausea o vomito, - ostruzione o stenosi intestinale, - sanguinamento rettale di origine sconosciuta, - crisi emorroidale acuta con dolore e sanguinamento, - grave stato di disidratazione. PRECAUZIONI PER L’USO I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di sette giorni. L’uso per periodi di tempo maggiori richiede la prescrizione del medico dopo adeguata valutazione del singolo caso. Il trattamento della stitichezza cronica o ricorrente richiede sempre l’intervento del medico per la diagnosi, la prescrizione dei farmaci e la sorveglianza nel corso della terapia. L’abuso di lassativi può causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, sali minerali (specialmente potassio) ed altri fattori nutritivi essenziali. Nei casi più gravi di abuso è possibile l’insorgenza di disidratazione o ipopotassiemia, la quale può determinare disfunzioni cardiache o neuromuscolari, specialmente in caso di trattamento contemporaneo di glicosidi cardiaci, diuretici o corticosteroidi. L’abuso di lassativi, specialmente quelli di contatto (lassativi stimolanti), può causare dipendenza (e, quindi, possibile necessità di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni intestinali (atonia intestinale). Negli episodi di stitichezza, si consiglia innanzitutto di correggere le abitudini alimentari integrando la dieta quotidiana con un adeguato apporto di fibre ed acqua. Quando si utilizzano lassativi è opportuno bere al giorno almeno 6-8 bicchieri di acqua, o altri liquidi, in modo da favorire l’ammorbidimento delle feci. INTERAZIONI Informare il medico o il farmacista se si è recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica. Non sono stati effettuati studi specifici di interazione. AVVERTENZE SPECIALI Consultare il medico quando la necessità del lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali (frequenza e caratteristiche delle evacuazioni) che duri da più di due settimane o quando l’uso del lassativo non riesce a produrre effetti. Nei bambini sotto i dodici anni il medicinale può essere utilizzato solo dopo aver consultato il medico. È inoltre opportuno che i soggetti anziani o in non buone condizioni di salute consultino il medico prima di usare il medicinale. Gravidanza e allattamento Chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale. Non sono stati effettuati studi adeguati e ben controllati sull’uso del medicinale in gravidanza o nell’allattamento. Anche se non ci sono evidenti controindicazioni dell’uso del medicinale in gravidanza e durante l’allattamento, si raccomanda di assumere il medicinale solo in caso di necessità e sotto controllo medico. Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari. Il medicinale non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. Tuttavia è possibile che durante il trattamento si manifestino degli effetti indesiderati, pertanto è bene conoscere la reazione al farmaco prima di guidare veicoli o usare macchinari.Note di educazione sanitaria Prima di tutto deve essere tenuto presente che, nella maggior parte dei casi, una dieta bilanciata e ricca di acqua e fibre (crusca, verdure e frutta) può risolvere durevolmente il problema della stitichezza. Molte persone pensano di soffrire di stitichezza se non riescono ad evacuare ogni giorno. Questa è una convinzione errata poiché questa situazione è del tutto normale per un gran numero di individui. Si consideri, invece, che la stitichezza occorre quando le evacuazioni sono ridotte rispetto alle proprie personali abitudini e sono associate all’emissione di feci dure. Se gli episodi di stitichezza si presentano ripetutamente deve essere consultato il medico. DOSE, MODO E TEMPO DI SOMMINISTRAZIONE La dose corretta è quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione. È consigliabile usare inizialmente le dosi minime previste. Adulti e adolescenti (12-18 anni): 1 contenitore monodose adulti da 6,75 g al bisogno, per un massimo di 1 o 2 somministrazioni al giorno. Bambini di età compresa tra 6-11 anni: 1 contenitore monodose bambini da 4,5 g al bisogno, per un massimo di 1 o 2 somministrazioni al giorno Bambini di età compresa tra 2-6 anni: 1 contenitore monodose prima infanzia da 2,75 g al bisogno, per un massimo di 1 o 2 somministrazioni al giorno. Istruzioni per l’uso Togliere il cappuccio del contenitore monodose; può essere utile lubrificare la cannula con una goccia della soluzione stessa, prima di introdurla nel retto e premere il soffietto. Estrarre la cannula tenendo premuto il soffietto. Ogni contenitore deve essere utilizzato per una sola somministrazione; eventuale medicinale residuo deve essere eliminato. Nei bambini sotto i dodici anni il medicinale può essere utilizzato solo dopo aver consultato il medico. I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di sette giorni (vedere Precauzioni per l’uso). Una dieta ricca di liquidi favorisce l’effetto del medicinale. SOVRADOSAGGIO Non sono stati riportati casi di sovradosaggio. In ogni caso, dosi eccessive (abuso di lassativi – uso frequente o prolungato o con dosi eccessive) possono causare dolori addominali, diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, sali minerali (specialmente potassio) e altri fattori nutritivi essenziali. Le perdite di liquidi ed elettroliti devono essere rimpiazzate. Gli squilibri elettrolitici sono caratterizzati dai seguenti sintomi: sete, vomito, indebolimento, edema, dolori alle ossa (osteomalacia) e ipoalbuminemia. Nei casi più gravi è possibile l’insorgenza di disidratazione o ipopotassiemia la quale può determinare disfunzioni cardiache o neuromuscolari, specialmente in caso di contemporaneo trattamento con glicosidi cardiaci, diuretici o corticosteroidi. L’abuso di lassativi, specialmente quelli di contatto (lassativi stimolanti), può causare dipendenza (e, quindi, possibile necessità di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni intestinali (atonia intestinale). In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di GLICEROLO avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale. SE SI HA QUALSIASI DUBBIO SULL’USO DI GLICEROLO AFOM, RIVOLGERSI AL MEDICO O AL FARMACISTA. EFFETTI INDESIDERATI Come tutti i medicinali, GLICEROLO, può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati di GLICEROLO. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati. Patologie gastrointestinali Dolori crampiformi isolati o coliche addominali e diarrea, con perdita di liquidi ed elettroliti, più frequenti nei casi di stitichezza grave, nonché irritazione a livello rettale. Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati si aggrava, o se si nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informare il medico o il farmacista. SCADENZA E CONSERVAZIONEScadenza: vedere la data di scadenza indicata sulla confezione La data di scadenza si riferisce al medicinale in confezionamento integro, correttamente conservato. ATTENZIONE: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza riportata sulla confezione. Condizioni di conservazione: Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dall’umidità e lontano da fonti dirette di calore. I medicinali non devono essere gettati nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista come eliminare i medicinali che non si utilizzano più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. Tenere il medicinale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini. COMPOSIZIONE GLICEROLO AFOM prima infanzia 2,25 g soluzione rettale - 6 contenitori monodose con camomilla e malva Ogni contenitore monodose contiene: principi attivi: Glicerolo 2,25 g eccipienti: Camomilla estratto fluido Malva estratto fluido Amido di patata Acqua depurata GLICEROLO AFOM bambini 4,5 g soluzione rettale - 6 contenitori monodose con camomilla e malva Ogni contenitore monodose contiene: principi attivi: Glicerolo 4,5 g eccipienti: Camomilla estratto fluido Malva estratto fluido Amido di patata Acqua depurata GLICEROLO AFOM adulti 6,75 g soluzione rettale - 6 contenitori monodose con camomilla e malva Ogni contenitore monodose contiene: principi attivi: Glicerolo 6,75 g eccipienti: Camomilla estratto fluido Malva estratto fluido Amido di patata Acqua depurata FORMA FARMACEUTICA E CONTENUTO Soluzione rettale: Scatola da 6 contenitori monodose (microclismi) Titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio AEFFE FARMACEUTICI Srl P.zza Sant’Angelo, 1 – 20121 Milano Produttori AEFFE FARMACEUTICI Srl -Via Torino, 448 - Brandizzo (TO) ZETA FARMACEUTICI S.P.A.- Via Galvani 10- Sandrigo (VI) Concessionario di vendita: Montefarmaco OTC Spa Via IV Novembre, 92 – 20021 Bollate (MI)
Aggiungi al carrello
20 %

PURSENNID 30 COMPRESSE A BASE DI SENNOSIDI A +B

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Pursennid 12 mg compresse rivestite sennosidi A+B Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico, o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 7 giorni. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è Pursennid e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Pursennid 3. Come prendere Pursennid 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Pursennid 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Pursennid e a cosa serve Pursennid contiene il principio attivo della pianta della Senna che appartiene a un gruppo di medicinali che stimolano i movimenti dell’intestino. Pursennid è indicato per il trattamento di breve durata della stitichezza occasionale. Pursennid agisce stimolando i movimenti dell’intestino entro 6-12 ore. Per questo motivo è preferibile assumerlo la sera. Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo7 giorni. 2. Cosa deve sapere prima di prendere Pursennid Non prenda Pursennid • se è allergico ai sennosidi A+B o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6); • se il medico o il farmacista le hanno detto di non prendere lassativi; • se soffre di una malattia infiammatoria del colon (ad esempio morbo di Crohn o rettocolite ulcerosa); • se soffre di nausea, diarrea, vomito o crampi allo stomaco; • se ha mal di stomaco acuto, forte o persistente o se il suo addome è morbido al tatto e le fa male quando si muove. In questi casi informi il medico perché potrebbe avere un malattia dell’intestino non ancora diagnosticata. • se le è stata diagnosticata una grave disidratazione con perdita di acqua e sali (ad esempio bassi livelli di potassio); • se il paziente è un bambino di età inferiore ai 10 anni. Avvertenze e precauzioni Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere Pursennid. La stitichezza persistente deve essere prima trattata assumendo una dieta ricca di fibre presenti ad esempio in frutta, verdura e cereali, assumendo una sufficiente quantità di liquidi e praticando attività fisica.Faccia particolare attenzione e informi il medico: • se non ha osservato alcun effetto positivo dopo aver preso Pursennid • se ha bisogno di prendere il medicinale per più di 7 giorni. L’uso prolungato può indurre assuefazione e può compromettere la funzione intestinale. • se i sintomi continuano o peggiorano durante l’uso di Pursennid • se soffre di una malattia infiammatoria dell’intestino • se compaiono eruzioni sulla pelle, nausea o vomito • se ha recentemente subito un intervento chirurgico all’addome Bambini e adolescenti Pursennid non deve essere somministrato a bambini di età inferiore ai 10 anni. Nei bambini di età compresa tra i 10 e i 12 anni, Pursennid può essere usato solo sotto la supervisione di un medico. Altri medicinali e Pursennid Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica. Informi il medico se sta usando: • diuretici (medicinali che aumentano la produzione di urina) • adrecorticosteroidi (medicinali di tipo ormonale) • digitale e altri medicinali della classe dei glicosidi (medicinali usati per trattare problemi al cuore) • chinidina (medicinali usati per trattare problemi del ritmo del cuore). Pursennid con cibi Non prenda Pursennid con radice di liquirizia in quanto potrebbe alterare il contenuto di sali nell’organismo. Gravidanza, allattamento e fertilità Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale. Gravidanza Non prenda Pursennid durante la gravidanza a meno che non le sia stato consigliato dal medico. Allattamento Non prende Pursennid durante l’allattamento a meno che non le sia stato consigliato dal medico. Fertilità Pursennid non risulta avere particolari rischi per la fertilità quando è preso alle dosi terapeutiche. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Pursennid non altera la capacità di guidare veicoli o di utilizzare macchinari. Pursennid contiene lattosio, saccarosio e glucosio Questo medicinale contiene lattosio, saccarosio e glucosio. Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale. 3. Come prendere Pursennid Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Prenda la dose minima sufficiente a produrre un facile evacuazione di feci molli.Inizialmente prenda le dosi minime previste. Se necessario può poi aumentare la dose ma faccia sempre attenzione a non superare quella massima raccomandata. Non superi la dose raccomandata senza prima aver consultato il medico. Prenda le compresse di Pursennid intere con un’adeguata quantità di acqua (un bicchiere abbondante) o altro liquido. Si ricordi che una dieta ricca di liquidi favorisce l’effetto del medicinale. Prenda Pursennid preferibilmente la sera. L’effetto del medicinale si manifesta entro 6-12 ore. Se somministrato la sera il medicinale farà effetto la mattina successiva. Si ricordi di utilizzare i lassativi il meno possibile e per non più di sette giorni. Contatti il medico se non si sente meglio o se si sente peggio o se il disturbo si presenta ripetutamente o ha notato un cambiamento recente delle sue caratteristiche. Adulti La dose raccomandata è di 2-4 compresse rivestite al giorno. Bambini al di sopra dei 12 anni di età La dose raccomandata è di 2-4 compresse rivestite al giorno. Bambini con età compresa tra i 10 e i 12 anni La dose raccomandata è di 1-2 compresse rivestite al giorno Se prende più Pursennid di quanto deve In caso di ingestione accidentale di una dose eccessiva di Pursennid avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Se ha preso una dose eccessiva di Pursennid può avere dolori allo stomaco, nausea e diarrea. Se ha preso accidentalmente troppe compresse di Pursennid e ha la diarrea, beva grandi quantità di liquidi, soprattutto succhi di frutta e consulti il medico o il farmacista. Se dimentica di prendere Pursennid Prenda la dose normale raccomandata. Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Se interrompe il trattamento con Pursennid Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico, o al farmacista. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Interrompa il trattamento e consulti immediatamente il medico se lei o suo figlio • manifesta i tipici sintomi di una reazione allergica: o difficoltà a respirare o a deglutire o gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola o forte prurito della pelle con arrossamenti o gonfiori • manifesta persistenti dolori addominali, nausea e diarrea con perdita eccessiva di liquidi • se la stitichezza continua o peggiora durante il trattamento con Pursennid Effetti indesiderati che possono manifestarsi dopo l’assunzione di Pursennid: • crampi • mal di stomaco • dolore al colon• eccessiva perdita di liquidi (disidratazione) • pressione del sangue bassa • stanchezza • crampi ai muscoli e debolezza • perdita di sali dall’organismo • carenza di calcio e magnesio • problemi ai reni • aumento dell’attività delle ghiandole surrenali (iperaldosteronismo). Effetti indesiderati che possono manifestarsi dopo l’uso prolungato di Pursennid: • nausea e diarrea con perdita di acqua e potassio (ipopotassiemia) • movimenti del colon rallentati (colon atonico) • assuefazione al farmaco • colorazione delle urine. Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare Pursennid Conservi nella confezione originale. Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è sulla confezione dopo Scadenza. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. E’ importante avere sempre a disposizione le informazioni sul medicinale, pertanto conservi sia la scatola che il foglio illustrativo. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Pursennid • Il principio attivo è sennosidi A+B. Ogni compressa rivestita contiene 12 mg di sennosidi A+B. • Gli altri componenti sono lattosio monoidrato, acido stearico, talco, amido di mais, glucosio anidro, saccarosio, gomma arabica, silice colloidale anidra, titanio diossido, cetile palmitato. Descrizione dell’aspetto di Pursennid e contenuto della confezione Pursennid si presenta in forma di compresse rivestite rotonde, biconvesse e di colore biancastro, confezionate in un blister. Ogni confezione di Pursennid 12 mg compresse rivestite contiene 30 o 40 compresse rivestite. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio GLAXOSMITHKLINE CONSUMER HEALTHCARE S.P.AVia Zambeletti snc 20021 - Baranzate Milano Produttore Novartis Farma S.p.A., Via Provinciale Schito n. 131 Torre Annunziata (NA)
Aggiungi al carrello
20 %

ENTEROGERMINA SOSPENSIONE ORALE 4 MILIARDI DI SPORE DI BACILLUS CLAUSII

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Enterogermina 4 miliardi / 5 ml sospensione orale Spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente – uso orale Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al medico o al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è Enterogermina e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Enterogermina 3. Come prendere Enterogermina 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Enterogermina 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Enterogermina e a cosa serve Enterogermina è un medicinale costituito da una sospensione di spore di Bacillus clausii, abitualmente presente nell'intestino, privo di capacità di causare malattie (privo di potere patogeno). Enterogermina si usa per:  la prevenzione e il trattamento dell’alterazione del normale equilibrio della flora batterica intestinale (dismicrobismo intestinale) e delle carenze di vitamine nell’organismo conseguenti allo squilibrio della flora batterica intestinale (disvitaminosi endogene); la terapia coadiuvante del ripristino della flora microbica intestinale, alterata nel corso di trattamenti antibiotici o chemioterapici; il trattamento delle malattie acute e croniche gastro-intestinali dei lattanti causate da intossicazioni o alterazioni del normale equilibrio della flora batterica intestinale (dismicrobismi intestinali) o carenze di vitamine nell’organismo (disvitaminosi). Note di educazione sanitaria La flora batterica intestinale costituisce una vera e propria barriera difensiva nei confronti di batteri dannosi. Il suo equilibrio può essere danneggiato da infezioni intestinali, intossicazioni, disordini alimentari, alterazioni della dieta, uso di antibiotici. Questo squilibrio si manifesta con diarrea, dolori addominali, aumento dell’aria nell’intestino. Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento.2. Cosa deve sapere prima di prendere Enterogermina Non prenda Enterogermina • se è allergico alle spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6). Avvertenze e precauzioni Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere Enterogermina. Questo medicinale è solo per uso orale. Non iniettare o somministrare per altre vie. Un uso non corretto del medicinale ha provocato reazioni anafilattiche gravi come shock anafilattico. Nel corso di una terapia con antibiotici, assuma Enterogermina nell’intervallo fra l’una e l’altra somministrazione dell’antibiotico. Se osserva l’eventuale presenza di corpuscoli, ossia di minuscole particelle nei flaconcini di Enterogermina, ciò non significa che il medicinale sia alterato, ma si tratta soltanto di aggregati di spore di Bacillus clausii. Altri medicinali e Enterogermina Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica. Non sono previsti disturbi (interazioni) relativi all’associazione tra Enterogermina e altri medicinali. Gravidanza e allattamento Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale. Enterogermina può essere usato durante la gravidanza e l’allattamento. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Enterogermina non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. 3. Come prendere Enterogermina Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Le dosi raccomandate sono: Adulti: 1 flaconcino al giorno. Bambini e lattanti: 1 flaconcino al giorno. Questo medicinale è esclusivamente per uso orale. Non inietti né somministri in nessun altro modo (vedere “Avvertenze e Precauzioni”). Agiti prima dell’uso. Per aprire il flaconcino ruoti la parte superiore e la stacchi.Assuma il contenuto così com’è o lo diluisca in acqua o altre bevande (ad esempio latte, tè, aranciata). Una volta aperto, assuma il medicinale entro breve tempo per evitare l’alterazione del medicinale. Attenzione: non superi le dosi indicate senza il consiglio del medico. Usi solo per brevi periodi di trattamento. Consulti il medico se il disturbo si presenta ripetutamente o se nota un qualsiasi cambiamento recente delle sue caratteristiche. Se prende più Enterogermina di quanto deve In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Enterogermina avverta immediatamente il medico o si rivolga all’ospedale più vicino. Se dimentica di prendere Enterogermina Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. L’assunzione corretta e regolare del medicinale favorisce l’effetto terapeutico. Se interrompe il trattamento con Enterogermina Non sono stati segnalati particolari effetti, se non il mancato effetto terapeutico. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Effetti indesiderati con frequenza non nota (possono interessare meno di 1 persona su 10.000): sono stati riportati casi di reazioni allergiche (ipersensibilità), compresi arrossamenti della pelle, orticaria e angioedema; se sta prendendo Enterogermina e i suoi meccanismi di difesa corporei sono compromessi (particolarmente ridotti), il Bacillus clausii potrebbe essere ritrovato nel sangue. Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazioneavversa . Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.5. Come conservare Enterogermina Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scad.”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Conservare a temperatura inferiore a 30° C. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Enterogermina - Il principio attivo è spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente. Ogni flaconcino contiene 4 miliardi di spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente. - L’altro componente è acqua depurata. Descrizione dell’aspetto di Enterogermina e contenuto della confezione Enterogermina si presenta sotto forma di sospensione orale. Confezioni contenenti 10 o 20 flaconcini da 5 millilitri. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Sanofi S.p.A. – Viale L. Bodio, 37/b – IT - 20158 Milano (Italia) Produttore Sanofi S.p.A. – Viale Europa, 11 – IT – 21040 Origgio (Va) Italia
Aggiungi al carrello
20 %

ENTEROGERMINA SOSPENSIONE ORALE 2 MILIARDI DI SPORE DI BACILLUS CLAUSII

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Enterogermina 2 miliardi / 5 ml sospensione orale Enterogermina 2 miliardi capsule rigide Spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente – Uso orale Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al medico o al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è Enterogermina e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Enterogermina 3. Come prendere Enterogermina 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Enterogermina 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Enterogermina e a cosa serve Enterogermina è un medicinale costituito da una sospensione di spore di Bacillus clausii, abitualmente presente nell'intestino, privo di capacità di causare malattie (privo di potere patogeno). Enterogermina si usa per: • la prevenzione e il trattamento dell'alterazione del normale equilibrio della flora batterica intestinale (dismicrobismo intestinale) e delle carenze di vitamine nell’organismo conseguenti allo squilibrio della flora batterica intestinale (disvitaminosi endogene); • la terapia coadiuvante del ripristino della flora microbica intestinale, alterata nel corso di trattamenti antibiotici o chemioterapici; • il trattamento delle malattie acute e croniche gastro-intestinali dei lattanti causate da intossicazioni o alterazioni del normale equilibrio della flora batterica intestinale (dismicrobismi intestinali) o carenze di vitamine nell’organismo (disvitaminosi). Note di educazione sanitaria La flora batterica intestinale costituisce una vera e propria barriera difensiva nei confronti di batteri dannosi. Il suo equilibrio può essere danneggiato da infezioni intestinali, intossicazioni, disordini alimentari, alterazioni della dieta, uso di antibiotici. Questo squilibrio si manifesta con diarrea, dolori addominali, aumento dell’aria nell’intestino. Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento.2. Cosa deve sapere prima di prendere Enterogermina Non prenda Enterogermina • se è allergico alle spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6). Avvertenze e precauzioni Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere Enterogermina. Questo medicinale è solo per uso orale. Non iniettare o somministrare per altre vie. Un uso non corretto del medicinale ha provocato reazioni anafilattiche gravi come shock anafilattico. Nel corso di una terapia con antibiotici, assuma Enterogermina nell’intervallo fra l’una e l’altra somministrazione dell’antibiotico. Se osserva l’eventuale presenza di corpuscoli, ossia di minuscole particelle nei flaconcini di Enterogermina, ciò non significa che il medicinale sia alterato, ma si tratta soltanto di aggregati di spore di Bacillus clausii. Altri medicinali e Enterogermina Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica. Non sono previsti disturbi (interazioni) relativi all’associazione tra Enterogermina e altri medicinali. Gravidanza e allattamento Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale. Enterogermina può essere usato durante la gravidanza e l’allattamento. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Enterogermina non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. 3. Come prendere Enterogermina Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Assuma Enterogermina a intervalli regolari durante la giornata. Le dosi raccomandate sono: Flaconcini Adulti: 2 - 3 flaconcini al giorno. Bambini e lattanti: 1 - 2 flaconcini al giorno. Questo medicinale è esclusivamente per uso orale. Non inietti né somministri in nessun altro modo (vedere “Avvertenze e Precauzioni”). Agiti prima dell’uso. Per aprire il flaconcino ruoti la parte superiore e la stacchi.Assuma il contenuto così com’è o lo diluisca in acqua o altre bevande (ad esempio latte, tè, aranciata). Una volta aperto, assuma il medicinale entro breve tempo per evitare l’alterazione del medicinale. Capsule Adulti: 2 - 3 capsule al giorno. Bambini: 1 - 2 capsule al giorno. Deglutisca le capsule accompagnate da un sorso d’acqua o altre bevande. In caso di difficoltà a deglutire le capsule rigide (specialmente nei bambini più piccoli), impieghi i flaconcini. Attenzione: non superi le dosi indicate senza il consiglio del medico. Usi solo per brevi periodi di trattamento. Consulti il medico se il disturbo si presenta ripetutamente o se nota un qualsiasi cambiamento recente delle sue caratteristiche. Se prende più Enterogermina di quanto deve In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Enterogermina avverta immediatamente il medico o si rivolga all’ospedale più vicino. Se dimentica di prendere Enterogermina Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. L’assunzione corretta e regolare del medicinale favorisce l’effetto terapeutico. Se interrompe il trattamento con Enterogermina Non sono stati segnalati particolari effetti, se non il mancato effetto terapeutico. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Effetti indesiderati con frequenza non nota (possono interessare meno di 1 persona su 10.000): sono stati riportati casi di reazioni allergiche (ipersensibilità), compresi arrossamenti della pelle, orticaria e angioedema; se sta prendendo Enterogermina e i suoi meccanismi di difesa corporei sono compromessi (particolarmente ridotti), il Bacillus clausii potrebbe essere ritrovato nel sangue.Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa . Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare Enterogermina Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scad.”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Conservare a temperatura inferiore a 30° C. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Enterogermina Flaconcini - Il principio attivo è spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente. Ogni flaconcino contiene 2 miliardi di spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente. - L’altro componente è acqua depurata. Capsule - Il principio attivo è spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente. Ogni capsula contiene 2 miliardi di spore di Bacillus clausii poliantibiotico resistente. - Gli altri componenti sono: caolino pesante, cellulosa microcristallina, magnesio stearato, gelatina, titanio diossido (E171), acqua depurata. Descrizione dell’aspetto di Enterogermina e contenuto della confezione Flaconcini Enterogermina si presenta sotto forma di sospensione orale. Confezioni contenenti 10 o 20 flaconcini da 5 millilitri. Capsule Enterogermina si presenta sotto forma di capsule rigide. Confezioni contenenti 12 o 24 capsule. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Sanofi S.p.A. – Viale L. Bodio, 37/b – IT - 20158 Milano (Italia) Produttore Flaconcini Laboratoire Unither– Zi De la Guérie – F – 50211 Coutances Cedex (Francia)Sanofi S.p.A. – Viale Europa, 11 – IT – 21040 Origgio (Va) Italia Capsule Doppel Farmaceutici S.r.l. - Via Volturno, 48 – IT - 20089 Quinto de’ Stampi MI (Italia) Sanofi S.p.A. – Viale Europa, 11 – IT – 21040 Origgio (Va) Italia
Aggiungi al carrello
20 %

GLICEROLO ADULTI SOLUZIONE RETTALE CARLO ERBA PER IL TRATTAMENTO DI BREVE DURATA DELLA STITICHEZZA OCCASIONALE

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente GLICEROLO CARLO ERBA Bambini 2,25 g soluzione rettale GLICEROLO CARLO ERBA Adulti 6,75 g soluzione rettale Glicerolo Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Usi questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è GLICEROLO CARLO ERBA e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di usare GLICEROLO CARLO ERBA 3. Come usare GLICEROLO CARLO ERBA 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare GLICEROLO CARLO ERBA 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è GLICEROLO CARLO ERBA e a cosa serve Il glicerolo, principio attivo di questo medicinale, serve per facilitare l’eliminazione delle feci. L'effetto lassativo si ottiene grazie alla capacità che ha il glicerolo di ammorbidire le feci e di provocare una leggera azione irritante locale che stimola i movimenti intestinali. Questo medicinale è indicato per il sollievo sintomatico della stitichezza occasionale e transitoria. Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo un breve periodo di trattamento. 2. Cosa deve sapere prima di usare GLICEROLO CARLO ERBA Non usi GLICEROLO CARLO ERBA se:  è allergico al principio attivo o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);  ha nausea o vomito,un’ostruzione o un restringimento (stenosi) dell’intestino,o qualsiasi situazione di dolore all’addome della quale non conosce la causa;  ha dolore e/o sanguinamento del retto (ad esempio in caso di emorroidi);  è in uno stato grave di disidratazione che si manifesta con bocca secca e appiccicosa, sete, scarsità di urina, assenza o scarsità di lacrime e pelle secca. Avvertenze e precauzioniI lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di 7 giorni; l’uso per periodi di tempo maggiori richiede la prescrizione del medico. Durante il trattamento beva almeno 6-8 bicchieri di acqua, o altri liquidi, in modo da favorire l’ammorbidimento delle feci. L’abuso di lassativi può causare dipendenza (con possibile necessità di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni intestinali (atonia intestinale). Inoltre l’abuso potrebbe causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua (disidratazione), sali minerali, specialmente potassio (ipopotassemia) ed altri fattori nutritivi essenziali. La perdita di sali minerali causa alterazioni degli ioni presenti nel sangue (elettrolitici) caratterizzati dai seguenti sintomi: sete, vomito, indebolimento, edema, dolori alle ossa (osteomalacia) e ipoalbuminemia. Effetti indesiderati più gravi sono le disfunzioni del cuore e dei muscoli specialmente in caso di trattamento contemporaneo con alcuni farmaci per il cuore (glicosidi cardiaci), con farmaci che aumentano la diuresi (diuretici) o corticosteroidi. Si rivolga al medico prima di usare GLICEROLO CARLO ERBA:  se è anziano o non è in buone condizioni di salute;  se la necessità di un lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali (frequenza e caratteristiche delle evacuazioni) che duri da più di due settimane;  nei bambini con meno di 12 anni. Se l’uso del lassativo non riesce a produrre effetti dopo un breve periodo di trattamento, si rivolga al medico. Altri medicinali e GLICEROLO CARLO ERBA Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Gravidanza e allattamento Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di usare questo medicinale. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Questo medicinale non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. 3. Come usare GLICEROLO CARLO ERBA Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. La dose corretta è quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazionedi feci molli. È consigliabile usare inizialmente le dosi minime previste. I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di 7 giorni. Una dieta ricca di liquidi favorisce l’effetto del medicinale. Uso negli adulti e negli adolescenti(12 - 18 anni) La dose raccomandata è di 1 contenitore monodose adulti, 1 o 2 volte al giorno. Uso nei bambini (6 - 11 anni) La dose raccomandata è di 1-2 contenitori monodose bambini, 1 o 2 volte al giorno. Uso nei bambini (2 - 6 anni) La dose raccomandata è di 1contenitore monodose bambini, 1 o 2 volte al giorno. Utilizzare GLICEROLO CARLO ERBA solo dopo aver consultato il medico. Non usare nei bambini al di sotto dei 2 anni.Modo di somministrazione 1. Togliere il copricannula di sicurezza del contenitore monodose, appoggiando indice e pollice sulla ghiera rotonda posta sopra il soffietto e, con l'altra mano, piegare il copricannula fino a provocarne il distacco del corpo del contenitore. Durante l'operazione, non afferrare mai il soffietto, altrimenti si verificherebbe la fuoriuscita del medicinale prima dell'utilizzo; 2. Lubrificare la cannula con una goccia della soluzione stessa, prima di introdurla nel retto e premere il soffietto; 3. Estrarre la cannula tenendo premuto il soffietto. Se usa più GLICEROLO CARLO ERBA di quanto deve Non sono stati riportati episodi di sovradosaggio. In ogni caso, dosi eccessive (abuso di lassativi, uso frequente o prolungato o con dosi elevate) possono causare dolori all’addome e diarrea con perdite di liquidi ed elettroliti. Tali perdite devono essere reintegrate con assunzione di acqua o altri liquidi. In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di glicerolo, avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Di solito gli effetti indesiderati dovuti a GLICEROLO CARLO ERBA interessano lo stomaco e l’intestino (gastrointestinali). Informi il medico se avverte i seguenti sintomi:  dolori crampiformi (isolati o diffusi nell’addome);  dolore dell’addome non continuo (coliche);  diarrea;  arrossamento con bruciore o dolore (irritazione) a livello rettale. Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo “www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili”. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare GLICEROLO CARLO ERBA Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dall’umidità e lontano da fonti dirette di calore. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene GLICEROLO CARLO ERBA Il principio attivo è: glicerolo. GLICEROLO CARLO ERBA Bambini contiene 2,25 g di glicerolo. GLICEROLO CARLO ERBA Adulti contiene 6,75 g di glicerolo. Gli altri componenti sono: camomilla estratto fluido; malva estratto fluido; amido di frumento; acqua depurata. Descrizione dell’aspetto di GLICEROLO CARLO ERBA e contenuto della confezione GLICEROLO CARLO ERBA Adulti e Bambini sono disponibili in confezione contenenti 6 contenitori monodose. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Carlo Erba OTC S.r.l. – Via Ardeatina Km 23, 500-00040 Santa Palomba Pomezia (Roma). Produttore C.O.C. Farmaceutici S.r.l. – S. Agata Bolognese 40019 (BO). ​​​​​​​Note di Educazione Sanitaria Nella maggior parte dei casi, una dieta bilanciata e ricca di acqua e fibre (crusca, verdure e frutta) può risolvere durevolmente il problema della stitichezza. Molte persone pensano di soffrire di stitichezza se non riescono ad evacuare ogni giorno. Questa è una convinzione errata poiché questa situazione è del tutto normale per un gran numero di individui. Si considera, invece, stitichezza quando le evacuazioni sono ridotte rispetto alle proprie personali abitudini e sono associate all'emissione di feci dure. Prima di utilizzare lassativi, è bene correggere le abitudini alimentari, integrando la dieta quotidiana con un adeguato apporto di fibre ed acqua. Se il disturbo è continuo (stitichezza cronica) o ricorrente, è opportuno contattare il medico.
Aggiungi al carrello
20 %

GLICEROLO ADULTI SUPPOSTE CARLO ERBA

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente GLICEROLO CARLO ERBA Prima infanzia 900 mg supposte GLICEROLO CARLO ERBA Bambini 1375 mg supposte GLICEROLO CARLO ERBA Adulti 2250 mg supposte Glicerolo Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Usi questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è GLICEROLO CARLO ERBA e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di usare GLICEROLO CARLO ERBA 3. Come usare GLICEROLO CARLO ERBA 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare GLICEROLO CARLO ERBA 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è GLICEROLO CARLO ERBA e a cosa serve Il glicerolo, principio attivo di questo medicinale, serve per facilitare l’eliminazione delle feci.L'effetto lassativo si ottiene grazie alla capacità che ha il glicerolo di ammorbidire le feci e di provocare una leggera azione irritante locale che stimola i movimenti intestinali. Questo medicinale è indicato per il sollievo sintomatico della stitichezza occasionale e transitoria. Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo un breve periodo di trattamento. 2. Cosa deve sapere prima di usare GLICEROLO CARLO ERBA Non usi GLICEROLO CARLO ERBA se:  è allergico al principio attivo o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);  ha nausea o vomito,un’ostruzione o un restringimento (stenosi) dell’intestino,o qualsiasi situazione di dolore all’addome della quale non conosce la causa;  ha dolore e/o sanguinamento del retto (ad esempio in caso di emorroidi);  è in uno stato grave di disidratazione che si manifesta con bocca secca e appiccicosa, sete, scarsità di urina, assenza o scarsità di lacrime e pelle secca. Avvertenze e precauzioni I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di 7 giorni; l’uso per periodi di tempo maggiori richiede la prescrizione del medico.Durante il trattamento beva almeno 6-8 bicchieri di acqua, o altri liquidi, in modo da favorire l’ammorbidimento delle feci.L’abuso di lassativi può causare dipendenza (con possibile necessità di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni intestinali (atonia intestinale). Inoltre l’abuso potrebbe causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua (disidratazione), sali minerali, specialmente potassio (ipopotassemia) ed altri fattori nutritivi essenziali. La perdita di sali minerali causa alterazioni degli ioni presenti nel sangue (elettrolitici) caratterizzati dai seguenti sintomi: sete, vomito, indebolimento, edema, dolori alle ossa (osteomalacia) e ipoalbuminemia. Effetti indesiderati più gravi sono le disfunzioni del cuore e dei muscoli specialmente in caso di trattamento contemporaneo con alcuni farmaci per il cuore (glicosidi cardiaci), con farmaci che aumentano la diuresi (diuretici) o corticosteroidi. Si rivolga al medico prima di usare GLICEROLO CARLO ERBA:  seè anziano o non è in buone condizioni di salute;  se la necessità di un lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali (frequenza e caratteristiche delle evacuazioni) che duri da più di due settimane;  nei bambini con meno di 12 anni. Se l’uso del lassativo non riesce a produrre effetti dopo un breve periodo di trattamento, si rivolga al medico. Altri medicinali e GLICEROLO CARLO ERBA Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Gravidanza e allattamento Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di usare questo medicinale. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Questo medicinale non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. 3. Come usare GLICEROLO CARLO ERBA Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. La dose corretta è quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazionedi feci molli. È consigliabile usare inizialmente le dosi minime previste. I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di 7 giorni. Una dieta ricca di liquidi favorisce l’effetto del medicinale. Uso negli adulti e negli adolescenti(12 - 18 anni) La dose raccomandata è di 1 supposta adulti, 1 o 2 volte al giorno. Uso nei bambini (meno di 12 anni) Bambini di età compresa tra 2 - 11 anni: 1 supposta bambini, 1 o 2 volte al giorno. Bambini di età compresa tra 1 mese - 2 anni: 1 supposta prima infanzia,1 o 2 volte al giorno. Utilizzare GLICEROLO CARLO ERBA solo dopo aver consultato il medico. Modo di somministrazione: Togliere la supposta dal suo contenitore e, se necessario, inumidirla per facilitarne l'introduzione rettale. Qualora le supposte apparissero molto morbide, immergere i contenitori, prima di aprirli, in acqua fredda. Se usa più GLICEROLO CARLO ERBA di quanto deveNon sono stati riportati episodi di sovradosaggio. In ogni caso, dosi eccessive (abuso di lassativi, uso frequente o prolungato o con dosi elevate) possono causare dolori all’addome e diarrea con perdite di liquidi ed elettroliti. Tali perdite devono essere reintegrate con assunzione di acqua o altri liquidi. In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di glicerolo, avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Di solito gli effetti indesiderati dovuti a GLICEROLO CARLO ERBA interessano lo stomaco e l’intestino (gastrointestinali). Informi il medico se avverte i seguenti sintomi:  dolori crampiformi (isolati o diffusinell’addome);  dolore dell’addome non continuo (coliche);  diarrea;  arrossamento con bruciore o dolore (irritazione) a livello rettale. Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo “www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili”. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare GLICEROLO CARLO ERBA Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dall’umidità e lontano da fonti dirette di calore. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene GLICEROLO CARLO ERBA Il principio attivo è: glicerolo. GLICEROLO CARLO ERBA Supposte Prima Infanzia contiene 900 mg di glicerolo. GLICEROLO CARLO ERBA Bambini contiene 1375 mg di glicerolo. GLICEROLO CARLO ERBA Adulti contiene 2250 mg di glicerolo. Gli altri componenti sono: sodio stearato, sodio carbonato. Descrizione dell’aspetto di GLICEROLO CARLO ERBA e contenuto della confezione GLICEROLO CARLO ERBA Supposte Prima Infanziaè disponibile in una confezione contenente 12supposte. GLICEROLO CARLO ERBA Bambini è disponibile in una confezione contenente 18 supposte. GLICEROLO CARLO ERBA Adulti è disponibile in una confezione contenente 18 supposte.Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Carlo Erba OTC S.r.l. – Via Ardeatina Km 23, 500-00040 Santa Palomba Pomezia (Roma). Produttore FARMEA – 10 Rue Bouchè Thomas Zac – Sud d’Orgemont 49007 ANGERS FRANCIA. ​​​​​​​Note di Educazione Sanitaria Nella maggior parte dei casi, una dieta bilanciata e ricca di acqua e fibre (crusca, verdure e frutta) può risolvere durevolmente il problema della stitichezza. Molte persone pensano di soffrire di stitichezza se non riescono ad evacuare ogni giorno.Questa è una convinzione errata poiché questa situazione èdel tutto normale per un gran numero di individui. Si considera, invece, stitichezza quando le evacuazioni sono ridotte rispetto alle proprie personali abitudini e sono associate all'emissione di feci dure. Prima di utilizzare lassativi, è bene correggere le abitudini alimentari, integrando la dieta quotidiana con un adeguato apporto di fibre ed acqua. Se il disturbo è continuo (stitichezza cronica) o ricorrente, è opportuno contattare il medico.
Aggiungi al carrello
20 %

GAVISCON 24 BUSTINE A BASE DI SODIO ALGINATO E SODIO BICARBONATO

​​​​​​​FOGLIO ILLUSTRATIVO GAVISCON 500 mg/10 ml + 267 mg/10 ml sospensione orale GAVISCON 500 mg/10 ml + 267 mg/10 ml sospensione orale aroma menta Sodio alginato + sodio bicarbonato Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 7 giorni. Contenuto di questo foglio 1. Che cos’è Gaviscon e a che cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere Gaviscon 3. Come prendere Gaviscon 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Gaviscon 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. CHE COS’E’ GAVISCON E A COSA SERVE Gaviscon è un medicinale che appartiene alla classe dei farmaci per il trattamento dell’ulcera peptica e della malattia da reflusso gastroesofageo. Gaviscon si usa per il trattamento sintomatico del bruciore dello stomaco occasionale. 2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE GAVISCON Non usi Gaviscon Se è allergico al sodio alginato o al sodio bicarbonato o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6), compresi metile paraidrossibenzoato (E218) e propile paraidrossibenzoato (E216) (parabeni). Avvertenze e precauzioni Non usi il medicinale per trattamenti protratti. Se i sintomi persistono dopo 7 giorni, consulti il medico. Negli adolescenti (12-18 anni) usare solo in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. In caso di insufficienza renale, il medicinale deve essere utilizzato con precauzione poiché il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi. E’ opportuno consultare il medico anche nei casi in cui tali disturbi si fossero manifestati in passato. Altri medicinali e Gaviscon Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe asssumere qualsiasi altro medicinale. E’ consigliabile interporre un intervallo di almeno due ore tra l’assunzione di Gaviscon e quella di altri farmaci, specialmente tetracicline, fluorochinoloni, sali di ferro, ormoni tiroidei, clorochina, bifosfonati ed estramustina. Gravidanza e allattamento Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale. In gravidanza e allattamento Gaviscon può essere usato dopo aver consultato il medico e aver valutato con lui il rapporto rischio/beneficio. Consultare il medico nel caso si sospetti uno stato di gravidanza o si desideri pianificare una maternità. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Gaviscon non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato. metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato Sodio Questo medicinale contiene 6.2 mmol (o 141 mg) di sodio per 10 ml di sospensione. Da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalità renale o che seguono una dieta a basso contenuto di sodio. Calcio carbonato Ogni dose da 10 ml di sospensione contiene 1.6 mmol (o 160 mg) di calcio carbonato.Si deve prestare attenzione nel trattare pazienti affetti da ipercalcemia, nefrocalcinosi e calcoli renali recidivi contenenti calcio. Metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato La sospensione contiene metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato che possono provocare reazioni allergiche (anche ritardate). 3. COME PRENDERE GAVISCON Quanto Adulti e adolescenti (12-18 anni): 10-20 ml (seconda-quarta tacca del misurino o 2-4 cucchiai dosatore o 1- 2 bustine monodose) dopo i pasti e al momento di coricarsi. Attenzione: non superare le dosi indicate. Popolazioni speciali Anziani: non è necessario modificare le dosi per questa fascia d’età. Pazienti con insufficienza renale: la ridotta capacità di eliminare con l’urina il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi (vedere Avvertenze e precauzioni). Quando e per quanto tempo Usi Gaviscon solo per brevi periodi di trattamento. Consulti il medico se i sintomi peggiorano o non migliorano dopo sette giorni di trattamento, se il disturbo si presenta ripetutamente o se nota un qualsiasi cambiamento recente delle sue caratteristiche. Come Per somministrazione orale. Agitare la sospensione prima dell'uso. Se prende più Gaviscon di quanto deve Una possibile conseguenza del sovradosaggio è la distensione addominale: in tal caso ricorrere al trattamento sintomatico adottando misure di supporto generiche. In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Gaviscon avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Se dimentica di prendere Gaviscon Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Se interrompe il trattamento con Gaviscon Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Molto raro: (possono interessare fino a 1 persona su 10000) reazioni anafilattiche o anafilattoidi reazioni di ipersensibilità, come orticaria sintomi respiratori come broncospasmo flatulenza, nausea edema Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Segnalazione di effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. COME CONSERVARE GAVISCON TENERE QUESTO MEDICINALE FUORI DALLA VISTA E DALLA PORTATA DEI BAMBINI. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scadenza”. Norme di conservazione Sospensione orale e sospensione orale aroma menta in flacone Conservare nella confezione originale. Non conservare a temperatura superiore ai 30°C. Non refrigerare.Sospensione orale aroma menta in bustine Conservare nella confezione originale. Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Non refrigerare. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. E’ importante avere sempre a disposizione le informazioni sul medicinale, pertanto conservare sia la scatola che il foglio illustrativo. 6. CONTENUTO DELLA CONFEZIONE E ALTRE INFORMAZIONI Cosa contiene Gaviscon Gaviscon 500 mg/10 ml + 267 mg/10 ml sospensione orale - i principi attivi in 10 ml sono: sodio alginato 500 mg, sodio bicarbonato 267 mg - gli altri componenti sono: carbomeri, calcio carbonato, metile paraidrossibenzoato (E218), propile paraidrossibenzoato (E216), sodio idrossido (vedere paragrafo 2 “Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato, metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato”), saccarina sodica, aroma finocchio, eritrosina, acqua depurata. Gaviscon 500 mg/10 ml + 267 mg/10 ml sospensione orale aroma menta - i principi attivi in 10 ml sono: sodio alginato 500 mg, sodio bicarbonato 267 mg - gli altri componenti sono: carbomeri, calcio carbonato, metile paraidrossibenzoato (E218), propile paraidrossibenzoato (E216), sodio idrossido (vedere paragrafo 2 “Gaviscon contiene sodio, calcio carbonato, metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato”), saccarina sodica, aroma menta, acqua depurata. Descrizione dell’aspetto di Gaviscon e contenuto della confezione Sospensione orale Flacone da 200 ml di sospensione orale. Alla confezione è annesso un misurino dosatore in polipropilene naturale con tacche da 5, 10, 15 e 20 ml, oppure un cucchiaio dosatore (polistirene trasparente) da 5 ml. Sospensione orale aroma menta - Flacone da 200 ml, 300 ml e 500 ml di sospensione orale. - Bustine monodose da 10 ml di sospensione orale. Le confezioni contengono 12, 20 o 24 bustine. È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate. TITOLARE DELL’AUTORIZZAZIONE ALL’IMMISSIONE IN COMMERCIO E PRODUTTORE Reckitt Benckiser Healthcare (UK) Limited Dansom Lane, Hull, HU8 7DS, East Yorkshire, (Regno Unito) Rappresentante per l’Italia: Reckitt Benckiser Healthcare (Italia) S.p.A., via G. Spadolini 7, 20141 Milano
Aggiungi al carrello
20 %

DULCOLAX 40 COMPRESSE A BASE DI BISACODILE

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per l’utilizzatore DULCOLAX 5 mg compresse rivestite DULCOLAX adulti 10 mg supposte Bisacodile Legga attentamente questo foglio prima di prendere/dare al suo bambino questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda/dia al suo bambino questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 7 giorni. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è Dulcolax e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere/dare al suo bambino Dulcolax 3. Come prendere/dare al suo bambino Dulcolax 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Dulcolax 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Dulcolax e a cosa serve Dulcolax contiene bisacodile. Appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati lassativi di contatto. Dulcolax agisce stimolando i movimenti dell’intestino, accelerando il passaggio del contenuto dell’intestino. Dulcolax si usa negli adulti, nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 2 e 18 anni per il trattamento di breve durata della stitichezza occasionale. Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo 7 giorni. 2. Cosa deve sapere prima di prendere/dare al suo bambino Dulcolax Non prenda/non dia al suo bambino Dulcolax - se lei e/o il suo bambino siete allergici al bisacodile o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6); - se lei e/o il suo bambino soffrite di un arresto della progressione del contenuto intestinale dovuto ad un blocco della muscolatura dell’intestino (ileo paralitico); - se lei e/o il suo bambino soffrite di condizioni addominali acute, come infiammazione dell’appendice, una parte dell’intestino (appendicite), e gravi dolori alla pancia associati a nausea e vomito che possono essere segni indicativi di gravi malattie; - se lei e/o il suo bambino soffrite di ostruzione o restringimento dell’intestino (stenosi intestinale); - se lei e/o il suo bambino soffrite di infiammazione acuta dello stomaco e dell’intestino; - se lei e/o il suo bambino soffrite di sanguinamento dal retto di origine sconosciuta; - se lei e/o il suo bambino soffrite di grave perdita di acqua dall’organismo (stato di disidratazione); - se lei e/o il suo bambino soffrite di una malattia ereditaria che può essere incompatibile con l’assunzione di uno degli eccipienti (vedere paragrafo 2. "Dulcolax contiene lattosio”); - se il suo bambino ha un’età inferiore ai 2 anni; - se lei e/o il suo bambino soffrite di ragadi e ulcere anali non prenda/non dia al suo bambino le supposte (può verificarsi dolore e sanguinamento perianale). Se è in gravidanza o sta allattando al seno, vedere paragrafo “Gravidanza e allattamento”.Avvertenze e precauzioni Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere/dare al suo bambino Dulcolax. Sono stati riportati casi di vertigini e/o svenimento (sincope) dopo assunzione di Dulcolax. I dati relativi a questi casi suggeriscono che gli eventi, più che un fenomeno correlato all'assunzione di Dulcolax, potrebbero essere interpretati come manifestazione di "svenimento (sincope) da defecazione" (attribuibile allo sforzo dell'atto della defecazione), oppure come una risposta riflessa al dolore alla pancia correlato alla stitichezza stessa. L'uso delle supposte può portare a sensazioni dolorose e irritazione locale, in particolare, in presenza di ragadi e di malattia infiammatoria dell’intestino retto (proctite ulcerativa) (vedere paragrafo 2 “Non prenda/non dia al suo bambino Dulcolax”). Come tutti i lassativi non prenda/non dia al suo bambino Dulcolax giornalmente o per periodi prolungati senza che il medico abbia prima valutato la causa della stitichezza. Il trattamento della stitichezza cronica o ricorrente richiede sempre l’intervento del medico per la diagnosi, la prescrizione dei farmaci e la sorveglianza nel corso della terapia. In particolare, consulti il medico: • quando la necessità del lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali (frequenza e caratteristiche delle evacuazioni) che duri da più di due settimane o quando l’uso del lassativo non riesce a produrre effetti; • se è anziano o in condizioni di salute non buone; • se lei/il suo bambino soffrite di diabete mellito, pressione sanguigna alta (ipertensione) o malattia del cuore (cardiopatia). Abuso di lassativi L’abuso di lassativi (uso frequente o prolungato o con dosi eccessive) può causare diarrea persistente con conseguente perdita di liquidi (disidratazione) o diminuzione dei livelli di potassio nel sangue (ipopotassiemia). Nei casi più gravi la diminuzione di potassio può causare disturbi del cuore o dei muscoli specialmente nel caso in cui sia sottoposto a trattamento contemporaneo con alcuni farmaci per il cuore (glicosidi cardiaci), con farmaci che aumentano la produzione di urina (diuretici) o con quelli che si usano per curare l’infiammazione (corticosteroidi). I sintomi da perdita intestinale di liquidi (disidratazione) possono essere sete e riduzione dell’eliminazione della quantità di urine (oliguria). La perdita di liquidi (disidratazione) può essere pericolosa se lei/il suo bambino soffrite di una ridotta funzionalità renale (insufficienza renale) o se lei è anziano; interrompa quindi il trattamento con Dulcolax e consulti il medico. Può verificarsi anche la presenza di sangue nelle feci (ematochezia), che è generalmente lieve e scompare da sola. Eviti un uso frequente o prolungato del medicinale poiché può provocare assuefazione e dipendenza (cioè necessità di aumentare progressivamente il dosaggio e non riuscire a fare a meno del medicinale), oltre che stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni intestinali (atonia intestinale). I lassativi stimolanti incluso Dulcolax non contribuiscono alla perdita di peso. Bambini Nei bambini di età compresa fra 2 e 10 anni il medicinale può essere usato solo dopo aver consultato il medico. Dulcolax non deve essere usato nei bambini di età inferiore a due anni. Altri medicinali e Dulcolax Informi il medico o il farmacista se lei/il suo bambino sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Informi il medico se sta assumendo: • diuretici (medicinali che aumentano l’escrezione urinaria) o adrenocorticosteroidi (medicinali per il trattamento dell’infiammazione). Se usa questi medicinali e dosi eccessive di Dulcolax puòaumentare il rischio di uno squilibrio degli elementi contenuti nel sangue (elettroliti). Tale squilibrio, a sua volta, può comportare un aumento della sensibilità ai glicosidi cardioattivi (medicinali per il trattamento dei disturbi cardiaci); • antiacidi (medicinali per il trattamento del bruciore di stomaco). Possono modificare l’effetto del medicinale; lasci trascorrere un intervallo di almeno un’ora prima di prendere il lassativo. I lassativi possono ridurre il tempo di permanenza nell’intestino, e quindi l’assorbimento di altri farmaci somministrati contemporaneamente per via orale. Eviti quindi di prendere/dare al suo bambino contemporaneamente lassativi ed altri farmaci: dopo aver preso/dato al suo bambino un medicinale lasci trascorrere un intervallo di almeno due ore prima di prendere il lassativo. L’uso concomitante di altri lassativi può potenziare gli effetti secondari gastrointestinali di Dulcolax. Dulcolax con bevande Il latte può modificare l’effetto del medicinale; lasci trascorrere un intervallo di almeno un’ora prima di prendere/dare al suo bambino il lassativo. Gravidanza, allattamento e fertilità Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale. Gravidanza Non esistono studi adeguati e ben controllati sull’uso del medicinale in gravidanza. Pertanto, pur non essendo mai stati segnalati effetti indesiderati o tossici durante la gravidanza, come per tutti i medicinali, se è in gravidanza, usi Dulcolax, solo in caso di necessità, sotto il diretto controllo del medico, dopo che il medico avrà valutato il beneficio atteso per lei in rapporto al possibile rischio per il feto. Allattamento Dati clinici dimostrano che la forma attiva del bisacodile e i suoi derivati glucuronici non passano nel latte materno, tuttavia usi il medicinale solo in caso di necessità, sotto il diretto controllo del medico, dopo che il medico avrà valutato il beneficio atteso per lei in rapporto al possibile rischio per il lattante. Fertilità Non sono stati condotti studi volti ad indagare gli effetti sulla fertilità umana. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Non sono stati effettuati studi sugli effetti sulla capacità di guidare e sull'uso di macchinari. A causa della risposta riflessa al dolore alla pancia dovuto alla stitichezza stessa, per es., allo spasmo addominale, possono verificarsi vertigini e/o svenimento (sincope). Se lei/il suo bambino avvertite dolori alla pancia (spasmo addominale) dovete evitare attività potenzialmente pericolose come guidare veicoli o usare macchinari. Dulcolax compresse contiene lattosio, saccarosio e olio di ricino Dulcolax compresse contiene lattosio: se il medico ha diagnosticato a lei/al suo bambino una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale. Dulcolax compresse contiene saccarosio: se il medico ha diagnosticato a lei/al suo bambino una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale. Dulcolax compresse contiene olio di ricino: lei/il suo bambino può manifestare disturbi gastrici e diarrea. 3. Come prendere/dare al suo bambino Dulcolax Prenda/dia al suo bambino questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. La dose raccomandata è la seguente: Compresse rivestite Adulti 1-2 compresse rivestite al giorno.Uso nei bambini e negli adolescenti Bambini oltre i 10 anni : 1-2 compresse rivestite al giorno. Bambini di età compresa fra 2 e 10 anni: 1 compressa rivestita al giorno. I bambini di età pari o inferiore ai 10 anni con stitichezza cronica o persistente devono prendere Dulcolax solo dopo aver consultato il medico. Dulcolax non deve essere usato nei bambini di età inferiore ai due anni. È consigliabile iniziare con la dose minima prevista. La dose può essere poi aumentata, fino alla dose massima raccomandata, per una regolare evacuazione delle feci. La dose massima giornaliera non deve essere mai superata. Prenda/dia al suo bambino le compresse rivestite preferibilmente la sera per determinare un’evacuazione la mattina seguente (dopo circa 10 ore). Con la somministrazione al mattino, a digiuno, l’effetto si ottiene dopo cinque ore circa. Non prenda/non dia al suo bambino le compresse rivestite insieme al latte, bicarbonato o a medicinali per il trattamento dei bruciori di stomaco (antiacidi). Le compresse rivestite vanno inghiottite intere, insieme ad una adeguata quantità di acqua (un bicchiere abbondante). Una dieta ricca di liquidi favorisce l’effetto del medicinale. La dose raccomandata è la seguente: Supposte Adulti 1 supposta adulti (10 mg) al giorno. Uso nei bambini e negli adolescenti Bambini oltre i 10 anni : 1 supposta adulti (10 mg) al giorno. I bambini di età pari o inferiore ai 10 anni con stitichezza cronica o persistente devono prendere Dulcolax solo dopo aver consultato il medico. Dulcolax non deve essere usato nei bambini di età inferiore ai due anni. La dose massima giornaliera non deve essere mai superata. Le supposte devono essere private dell’involucro esterno ed inserite nel retto dalla parte della punta. L’effetto delle supposte si manifesta di solito in circa 20 minuti (l'insorgenza dell’effetto può comunque variare nei diversi soggetti, e manifestarsi tra i 10 e i 30 minuti). Durata del trattamento Usi i lassativi il meno frequentemente possibile e per non più di 7 giorni. L’uso per periodi di tempo maggiori richiede la prescrizione del medico dopo adeguata valutazione del singolo caso. Consulti il medico se il disturbo si presenta ripetutamente o se nota un qualsiasi cambiamento recente delle sue caratteristiche. Come lassativo che agisce sull’intestino (colon), il bisacodile stimola il naturale processo di evacuazione. Pertanto, il bisacodile non modifica la digestione o l'assorbimento di calorie o di nutrienti essenziali nell’intestino. Se prende/dà al suo bambino più Dulcolax di quanto deve In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Dulcolax avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale. Sintomi Se prende/dà al suo bambino dosi eccessive di Dulcolax può manifestare dolori alla pancia e diarrea, e significative perdite di sostanze contenute nel sangue (potassio e altri elettroliti). Se lei/il suo bambino fa abuso cronico di Dulcolax, come di altri lassativi, può manifestare diarrea cronica, dolore alla pancia, diminuzione dei livelli di potassio nel sangue (ipopotassiemia), aumento della produzione di un ormone (aldosterone) da parte del surrene, che può portare ad una diminuzione dei livelli di potassio nel sangue (iperaldosteronismo secondario) e formazione di sassolini nel rene (calcoli renali). Inoltre potrebbe manifestare lesioni del rene, riduzione dell’acidità nel sangue (alcalosi metabolica) e debolezza muscolare provocata da bassi livelli di potassio nel sangue (ipopotassiemia). Vedere inoltre quanto riportato nel paragrafo “Avvertenze e precauzioni” circa l’abuso di lassativi. Trattamento Se si interviene entro breve tempo dall’ingestione delle compresse di Dulcolax, l’assorbimento può essere ridotto o evitato mediante l’induzione del vomito o la lavanda gastrica (svuotamento del contenuto dello stomaco da effettuarsi in ospedale). Il medico rimpiazzerà le perdite di liquidi e di elementi contenute nel sangue (elettroliti). Ciò è particolarmente importante nei pazienti anziani o nei bambini. Inoltre il medico può somministrare a lei/al suo bambino medicinali per calmare le contrazioni muscolari dell’intestino (spasmolitici). Se dimentica di prendere/dare al suo bambino Dulcolax Non prenda/non dia al suo bambino una dose doppia per compensare la dimenticanza della compressa o della supposta. Se interrompe il trattamento con Dulcolax Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. I seguenti effetti indesiderati sono elencati secondo frequenza: comuni (possono interessare fino a 1 paziente su 10) • crampi addominali, dolore addominale, diarrea, nausea non comuni (possono interessare fino a 1 paziente su 100) • capogiri (vertigini), • sangue nelle feci (ematochezia), vomito, fastidio alla pancia, fastidio anorettale rari (possono interessare fino a 1 paziente su 1.000) • reazioni anafilattiche, gonfiore della pelle e delle mucose del viso, delle labbra e della gola (angioedema), ipersensibilità, • perdita di liquidi (disidratazione), • svenimento (sincope), • infiammazione dell’intestino (colite, compresa colite ischemica). Segnalazione degli effetti indesiderati Se lei e/o il suo bambino manifestate un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione al sito web dell’Agenzia Italiana del Farmaco: www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare DulcolaxTenere il medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola dopo Scad. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Compresse: questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Supposte: non conservare a temperatura superiore a 30°C. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista come eliminare i medicinali che non si utilizzano più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Dulcolax Compresse rivestite - Il principio attivo è bisacodile 5 mg. - Gli altri componenti sono: lattosio monoidrato, saccarosio, olio di ricino (vedere paragrafo 2. “Dulcolax contiene lattosio, saccarosio e olio di ricino”), amido di mais, amido modificato, glicerolo, magnesio stearato, talco, gomma arabica, titanio diossido (E171), acido metacrilico/metile metacrilato copolimero (1:1), acido metacrilico/metile metacrilato copolimero (1:2), macrogol 6000, ferro ossido (E172), cera bianca, cera carnauba, gomma lacca. Supposte - Il principio attivo è bisacodile 10 mg. - Gli altri componenti sono trigliceridi di acidi grassi saturi. Descrizione dell’aspetto di Dulcolax e contenuto della confezione Compresse rivestite Dulcolax 5 mg compresse rivestite si presenta in forma di compresse rivestite. Il contenuto della confezione è di 40, 30, 24 o 20 compresse rivestite. Supposte Dulcolax adulti 10 mg supposte si presenta in forma di supposte. Il contenuto della confezione è di 6 supposte. È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Sanofi S.p.A. Viale L. Bodio, 37/B 20158 Milano (Italia) Produttore Compresse rivestite: Delpharm Reims S.A.S. – 10 rue Colonel Charbonneaux – 51100 Reims (Francia) oppure Istituto De Angeli S.r.l. – Loc. Prulli n. 103/c – 50066 Reggello (FI) Supposte adulti: Istituto De Angeli S.r.l. – Loc. Prulli n. 103/c – 50066 Reggello (FI) ​​​​​​​Note di educazione sanitaria Prima di tutto deve essere tenuto presente che, nella maggior parte dei casi, una dieta bilanciata e ricca di acqua e fibre (crusca, verdure e frutta) può risolvere durevolmente il problema della stitichezza. Molte persone pensano di soffrire di stitichezza se non riescono ad evacuare ogni giorno. Questa è una convinzione errata poiché questa situazione è del tutto normale per un gran numero di individui. Si consideri, invece, che la stitichezza occorre quando le evacuazioni sono ridotte rispetto alle proprie personali abitudini e sono associate all’emissione di feci dure. Se gli episodi di stitichezza si presentano ripetutamente deve essere consultato il medico.
Aggiungi al carrello
20 %

MAALOX PLUS 30 CPR MASTICABILE UTILE IN CASO DI BRUCIORE DI STOMACO ASSOCIATO A GONFIORE E METEORISMO

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente MAALOX PLUS 200 mg + 200 mg + 25 mg compresse masticabili Magnesio idrossido + Alluminio ossido, idrato + Dimeticone Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o farmacista le hanno detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi. Contenuto di questo foglio: 1. Che cos’è MAALOX PLUS e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di prendere MAALOX PLUS 3. Come prendere MAALOX PLUS 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare MAALOX PLUS 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è MAALOX PLUS e a cosa serve Questo medicinale contiene i seguenti principi attivi: magnesio idrossido e alluminio idrossido, che diminuiscono la quantità di acido nello stomaco, e dimeticone, che assorbe i gas intestinali. Maalox plus è un medicinale che si utilizza per il trattamento di: • sintomi da eccesso di acidità di stomaco (iperacidità) come bruciore e dolore anche in caso di infiammazione dell’esofago (esofagite) e dell’iperacidità quando è accompagnata da disturbi della digestione associati (dispepsia) • sintomi da eccesso di aria nello stomaco e nell’intestino quando associato ad iperacidità. Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio. 2. Cosa deve sapere prima di prendere MAALOX PLUS Non usi MAALOX PLUS - se è allergico ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6); i segni di una reazione allergica sono eruzioni cutanee, gonfiore delle labbra, della lingua, del volto e della gola, problemi di respirazione; - se soffre di porfiria (un raro disturbo ereditario del metabolismo del sangue); - se ha gravi problemi ai reni; - se il suo organismo è gravemente deperito (cachessia);- nei bambini e negli adolescenti al di sotto dei 18 anni di età. Avvertenze e precauzioni Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere MAALOX PLUS: − se ha problemi intestinali o di stitichezza, se ha problemi non gravi ai reni o se è anziano perché questo medicinale potrebbe peggiorare i problemi intestinali; − se sta seguendo una dieta povera di fosforo, se ha bassi livelli di fosfati nel sangue (ipofosfatemia) o in caso di trattamento a lungo termine. Questo medicinale riduce i livelli di fosfato nel sangue e può causare problemi alle ossa. Se sta assumendo questo medicinale ad un dosaggio elevato o se è soggetto a diarrea, faccia attenzione perché questo medicinale può causare diarrea (vedere paragrafo 4 “Possibili effetti indesiderati”). Bambini Questo medicinale non deve essere usato nei bambini e negli adolescenti al di sotto dei 18 anni di età. Altri medicinali e MAALOX PLUS Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Questo medicinale può interagire con altri medicinali. Se sta assumendo altri medicinali, deve aspettare almeno 2 ore prima di assumere MAALOX PLUS e almeno 4 ore in caso di assunzione di alcuni antibiotici (fluorochinoloni). Questo medicinale può interferire con l’azione di: − medicinali contro l’acidità di stomaco (H2 antagonisti); − farmaci per il cuore e la pressione del sangue (atenololo, digossina, metoprololo e propranololo); − medicinali antiinfettivi (cefdinir, cefpodoxima, tetracicline, etambutolo, fluorochinoloni, isoniazide, lincosamidi, penicillamine, ketoconazolo); − medicinali contro la malaria (clorochina); − medicinali antinfiammatori (diflunisal, glucocorticoidi, indometacina); − medicinali per le malattie delle ossa (bisfosfonati); − medicinali per la tiroide (levotiroxina); − medicinali contro la schizofrenia (neurolettici fenotiazinici); − medicinali per ridurre il colesterolo (rosuvastatina); − medicinali contenenti ferro o fluoruro di sodio. Inoltre è necessario consultare il medico se sta assumendo: − medicinali contenenti polistirene sulfonato (Kayexalate), per il rischio di problemi metabolici e intestinali; − medicinali contenenti idrossido di alluminio e citrati, per il rischio di aumento dell’alluminio nel sangue; − chinidina (medicinale per il cuore) per il rischio di aumento dei livelli di chinidina. Gravidanza e allattamento Questo medicinale può essere preso solo se il medico lo ha ritenuto necessario e sotto il suo controllo. Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Questo medicinale non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. MAALOX PLUS contiene sorbitolo, saccarosio e glucosio: se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale. Questo medicinale contiene 0,5 g di glucosio per dose. Da tenere in considerazione in persone affette da diabete mellito. 3. Come prendere MAALOX PLUS Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Non superi le dosi indicate a meno che non glielo abbia consigliato il medico. La dose raccomandata negli adulti e negli adolescenti sopra i 18 anni d’età è: 2-4 compresse 4 volte al giorno, da assumere 20-60 minuti dopo i pasti e prima di coricarsi. Modo d’uso: masticare o succhiare bene le compresse. In seguito all’assunzione di questo medicinale può ingerire acqua o latte. Se prende più MAALOX PLUS di quanto deve In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di questo medicinale, consulti immediatamente il medico o si rivolga all’ospedale più vicino. Se assume alte dosi di questo medicinale può manifestare: − diarrea (vedere paragrafo 2 “Avvertenze e precauzioni”), dolore addominale e vomito; − peggioramento di problemi intestinali se soffre di stitichezza, ha problemi non gravi ai reni o è anziano. Se dimentica di prendere MAALOX Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Smetta di prendere MAALOX PLUS e si rivolga immediatamente al medico o all’ospedale più vicino se manifesta: difficoltà a respirare o a deglutire, gonfiore del viso, delle mani e dei piedi, degli occhi, delle labbra e/o della lingua, eruzioni cutanee, prurito, orticaria e capogiri, in quanto questi possono essere sintomi di gravi reazioni allergiche (angioedema e reazione anafilattica). Con l’uso di questo medicinale possono manifestarsi i seguenti effetti indesiderati: Non comune (possono interessare fino a 1 persona su 100):− stitichezza (stipsi) o diarrea (vedere paragrafo 2 “Avvertenze e precauzioni”). Frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili): − eccessiva reazione dell’organismo a sostanze estranee (reazione di ipersensibilità, anche gravi), eruzione cutanea più o meno pruriginosa caratterizzata dalla comparsa di rigonfiamenti sulla pelle (orticaria), prurito; − alterazione dei livelli di magnesio, alluminio e fosfato nel sangue che possono causare problemi alle ossa (vedere paragrafo 2 “Avvertenze e precauzioni”). Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: http://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare MAALOX PLUS Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Conservare a temperatura inferiore a 25°C. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola dopo “Scad.”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene MAALOX PLUS - I principi attivi sono: magnesio idrossido, alluminio ossido, idrato e dimeticone. Ciascuna compressa contiene 200 mg di magnesio idrossido, 200 mg di alluminio ossido, idrato e 25 mg di dimeticone. - Gli altri componenti sono: amido di mais, acido citrico, amido pregelatinizzato, glucosio, mannitolo, saccarosio, sorbitolo, sorbitolo liquido non cristallizabile, talco, magnesio stearato, saccarina sodica, aroma di limone, aroma di crema svizzera, E 172. Descrizione dell’aspetto di MAALOX PLUS e contenuto della confezione MAALOX PLUS 200 mg + 200 mg + 25 mg compresse masticabili si presenta in una scatola contenente 30, 50 o 60 compresse masticabili. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Sanofi S.p.A. Viale L. Bodio, 37/B - 20158 Milano - ItaliaProduttore Sanofi S.p.A. Viale Europa, 11 - 21040 Origgio (VA) – Italia Sanofi S.p.A. S.S.17 Km 22 IT-67019 Scoppito (AQ)
Aggiungi al carrello