Spedizione gratis per ordini superiori a €50 (anzichè 5€)
Carrello 0
IT EN ES
0
CARRELLO
PROFILO

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

CHE COSA È LA CELLULITE E COME SI PRESENTA?

19/07/2017

La cellulite è una condizione che colpisce dall’80 al 95% delle donne in età fertile e consiste nell’alterazione strutturale del tessuto sottocutaneo, ricco di cellule adipose.

Essenzialmente la cellulite consegue ad una stasi micro-circolatoria nell’ipoderma a livello degli arti inferiori, con alterazione dello scambio plasmatico tissutale. L’aumento di volume e consistenza del tessuto di sostegno e la riduzione del calibro (per compressione) e dell’elasticità dei vasi sanguigni del microcircolo, aggravano progressivamente la struttura del tessuto adiposo. Le cellule adipose vengono imprigionate nei tessuti circostanti e aumentano di dimensioni, comprimendo ulteriormente il microcircolo ed impedendone il corretto funzionamento (Fig. 2).

Cause della cellulite

  1. Alimentazione sbagliata, cioè troppo ricca in cibi ricchi di grassi e di sale: si forma un accumulo di adipe localizzato con ritenzione dei liquidi.
     
  2. Irregolarità della funzione intestinale e ritenzione idrica marcata, combinate tra loro, interferiscono negativamente sul tessuto adiposo ed in particolare sul microcircolo.
     
  3. Postura sbagliata con gambe accavallate e vita sedentaria contribuiscono ad aggravare la circolazione sanguigna perché comprimono i vasi. Troppo tempo in piedi immobili causa una cattiva circolazione sanguigna, perché il sangue fa fatica a risalire dagli arti inferiori, con conseguente stasi circolatoria.
     
  4. L’abbigliamento troppo stretto causa cattiva circolazione. Scarpe troppo strette o con tacco troppo alto ostacolano il ritorno venoso e linfatico.
     
  5. Dimagrimento eccessivamente rapido: il tessuto muscolare cede e quindi si aggrava la situazione visiva della cellulite.
     
  6. Stress, fumo e alcool aggravano lo stato della cellulite. Il fumo in particolare ha un’azione vasocostrittrice e aumenta i radicali liberi che peggiorano il microcircolo e aiutano ad accelerare l’invecchiamento cutaneo.

Come si presenta la cellulite

La degenerazione delle cellule adipose sottocutaneee, l’alterazione delle strutture connettivali di sostegno e del sistema venoso e linfatico, caratterizzano da un punto di vista estetico la cellulite che si manifesta con i classici inestetismi visibili in superficie.
​​​​​​​A livello tessutale, nel momento in cui insorge la cellulite, si osservano le seguenti modifiche:
  • accumulo di liquidi in eccesso (ritenzione idrica) a causa di un rallentamento del flusso sanguigno;
  • crescita accentuata del tessuto connettivo, che indurisce il tessuto adiposo. Si formano i classici micronoduli alla base della cosiddetta pelle a “buccia d’arancia”;
  • ipertrofia delle cellule adipose e formazione di capsule connettivali che circondano gli adipociti. Si formano i cosiddetti “cuscinetti”;
  • i noduli neoformati si ingrossano e se ne formano di più grandi. Si parla di pelle “a materasso".
La persistenza nel tempo di queste alterazioni anatomico-metaboliche produce lo sviluppo di ulteriori alterazioni del tessuto adiposo, con aumento di volume e consistenza del tessuto di sostegno.

La denominazione Cellulitina identifica 5 molecole ad attività sinergica sugli inestetismi della cellulite, tutte ad attività transdermica.
#cellulite #inestetismi #cellulitina #labo #bucciad'arancia