Spedizione gratis per ordini superiori a €50 (anzichè 5€)
Carrello 0
IT EN ES
0
CARRELLO
PROFILO

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

INFLUENZA E VACCINO: PER SAPERNE DI PIÚ

03/10/2017

Influenza al mare o in montagna?

Durante l’estate il virus influenzale trascorre le sue “ferie” nel fegato e nel cuore di particolari specie di volatili, le anatre “anas barbariae”, amanti sia del caldo che del freddo. Dunque, il virus influenzale la sa lunga in fatto di vacanze.

Come avviene la diffusione del virus?

Questi uccelli, portatori dei virus, migrano ad esempio verso l’Europa e liberano con le feci i virus influenzali, i quali infettano i maiali e questi, di conseguenza, trasmettono il virus all’uomo.
Ecco che il virus dell’influenza, dall’Africa o dalla Siberia, arriva fino al tuo apparato respiratorio e non solo.

Vaccino contro il virus influenzale

La medicina classica ci propone tutti gli anni il vaccino antinfluenzale, che viene realizzato in base ai virus che saranno presumibilmente i più aggressivi.
Per la stagione invernale alle porte sono stati individuati diversi virus principali, sui quali agirà il farmaco. Basta dunque vaccinarsi?
Purtroppo no, come ogni virus, anche quello dell’influenza è diventato più “intelligente”, riuscendo a camuffarsi e a sopravvivere. Se il virus cambia forma, il vaccino perde di efficacia, colpendo un obiettivo che nel frattempo si è modificato. Saranno  almeno 200 i diversi virus influenzali e pensare di annientarli tutti è impossibile.

Vaccino e Medicina Omeapatica: in combinazione per un’azione a tutto campo

La medicina omeopatica è molto utilizzata per la prevenzione delle sindromi influenzali. Infatti, è proprio verso questa tipologia di infezioni che i rimedi omeopatici esprimono tutto il loro potenziale di efficacia ed efficienza terapeutica. Inoltre, il vaccino antinfluenzale “classico” non esclude il vaccino omeopatico, anzi: la combinazione dei due garantisce una copertura completa, non soltanto contro i virus più aggressivi ma anche nei confronti di quelli più leggeri, Il tutto con il valore aggiunto dell’assenza di effetti collaterali.

Come agisce il vaccino omeopatico

Il punto di forza del rimedio omeopatico nei confronti del virus influenzale è quello di essere composto da sostanze immunostimolanti, in grado cioè di indurre una risposta immunitaria cellulo-mediata. In pratica, le cellule del nostro sistema immunitario vengono incentivate ad annientare il virus influenzale senza attaccarlo direttamente, ma privandolo dell’ambiente ideale per la sua replicazione e moltiplicazione. Ed è proprio su questo aspetto che si concretizza l’azione più significativa del vaccino omeopatico: andare oltre la variabilità antigenica dei virus influenzali.

In commercio si trovano anche complessi di più farmaci omeopatici che puntano tutto sull’azione molteplice di più componenti in grado di prevenire con successo – se assunti molto prima dell’arrivo dell’influenza – o di curare le sindromi che si presentano al sopraggiungere dell’inverno.  

Quando iniziare il trattamento

Sono due le opzioni per l’impiego del vaccino omeopatico: prevenzione e cura.
Nel primo caso, la posologia consigliata è di una dose alla settimana per 6-8 settimane. 
Per la cura della sintomatologia acuta invece: nelle prime ore dall’insorgenza del virus, è consigliata una dose ogni 6-8 ore, fino alla risoluzione dei sintomi.

Acquista ora il vaccino omeopatico proposto da Cosmofarm.

#influenza #virusinfluenzale #vaccino #vaccino-influenza #tosse #raffreddore #omeopatia #vaccino-omeopatico