Spedizione gratis per ordini superiori a €50 (anzichè 5€)
Carrello 0
IT EN ES
0
CARRELLO
PROFILO

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

LEZIONE DI TRUCCO #1

21/09/2018

 

LEZIONI DI TRUCCO 

#1 Suggerimenti e segreti per una BASE trucco perfetta

 

Quando si vuol eseguire un buon trucco, l'importante è partire proprio dalla base. Un trucco occhi magnifico, sfumature perfette e ciglia da favola saranno uno sforzo invano se la base è sbagliata. Immaginatela più come un velo perfezionante che migliora l'incarnato senza alterarlo.
Come ottenere una base make-up impeccabile e duratura?
Seguite qui di seguito i segreti per realizzarla e saper leggere la propria pelle in pochi step.

 

  #1 IL MAKE-UP NON SI APPLICA MAI A SECCO!

 

Il primo gesto consiste proprio nel trattare bene la cute. Il viso deve essere pulito e la pelle -qualsiasi tipo di pelle- idratata con il prodotto più adatto ad essa così da risultare elastica e ricettiva. Occorre quindi individuare prima la nostra tipologia di pelle che si divide in secca( e sensibile ), grassa, normale e mista ed infine segnata.

La pelle risulta secca quando non produce abbastanza sebo, sembra tirare e non risulta mai lucida. In alcuni punti del viso ( naso e dintorni ) possono formarsi pellicine e screpolature che non dovranno essere appesantite con il fondotinta.

La pelle è grassa quando appare lucida e unta,non solo sulla fronte, naso e mento ( zona T, tipica delle pelli miste ) ma anche sugli zigomi. Talvolta sono presenti pori molto dilatati anche senza imperfezioni cutanee dunque siamo in presenza di una pelle asfittica ( che non respira bene ) . No quindi ai kili di trucco!

La pelle mista invece si presenta spesso lucida nella zona T e più secca sul resto del viso. E' la tipologia più frequente ma richiede maggior attenzione poiché ogni zona dalle differenti caratteristiche richiede un trattamento mirato. Occorre quindi riequilibrare le differenze!

Infine la pelle segnata , causata dal tempo che passa. L'epidermide presenta perdita di elasticità e luminosità, il colorito è spento e talvolta sono presenti delle macchie cutanee. Attenuiamo le rughe e illuminiamo l'incarnato!

 

 #2 PRIMER VISO,UN PASSO VERSO LA PERFEZIONE

 

Il primer è una base incolore che si pone fra il trattamento quotidiano e l'applicazione del fondotinta, con diversi obiettivi ai fini di un trucco perfetto. Infatti:

- fissa e migliora stesura e aderenza del fondotinta
- uniforma e affina la grana della pelle ( ideale per pori dilatati, secchezza e piccole rughe )
- effetto sebo-assorbente
Ideale quindi per tutti i tipi di pelle ( Euphidra Primer Viso, Labo Primer Viso )!
Ricordatevi però di utilizzarlo solo nelle occasioni speciali perché a lungo andare potrebbe causare l'ostruzione dei pori ed impedire la corretta ossigenazione dei tessuti.

 

 #3 LA SCELTA DEL FONDOTINTA PERFETTO

 

Il fondotinta è un prodotto che gioca un ruolo di fondamentale importanza perché, oltre a svolgere una funzione uniformante, protegge la pelle da agenti atmosferici, inquinamento e stress. Strategico quindi in inverno!
Come trovare il fondotinta giusto?
Occorre innanzitutto trovare il fondotinta che scompare sul nostro incarnato, rispettando tipologia e colore della nostra pelle. Il primo step è quindi scegliere la formula di fondotinta più adatta a noi, che si distingue tra:

  • fondotinta compatto, l'ideale per pelli secche e sensibili. La sua texture compatta e cremosa corregge le imperfezioni dell'incarnato e minimizza le irregolarità grazie ad una finitura modulabile: più intensa nei punti critici, leggera nelle altre zone del viso ( Euphidra Fondotinta Compatto spf 20, Labo Fondotinta Compatto Correttore spf 30 ). Per un effetto impeccabile aiutatevi con la spugnetta ( Euphidra Make-up drop ), asciutta per una base impalpabile, inumidita per un effetto più coprente;
  • fondotinta dalla formula polverosa, l'ideale per le pelli grasse. L'estrema polverosità e delicatezza della texture regala al viso una base uniforme e asciutta senza appesantirlo, opacizzando bene ma senza occludere la pelle. Ideale quindi anche come trattamento mirato per imperfezioni più evidenti ( Euphidra Mat Fondotinta Correttore Opacizzante 2 in 1, Labo Fondotinta Ultra Liquido, Labo Fondotinta Compatto Riequilibrante ). Per una massima precisione, aiutatevi con i pennelli specifici che garantiranno un tocco uniforme e naturale ma soprattutto meno spreco di prodotto (  Labo Foundation Brush );
  • fondotinta fluido, l'ideale per pelli miste. Si presenta come emulsione cremosa e fluida che mantiene la pelle morbida senza ungere per un finish impalpabile. Grazie alla sua leggerezza, controlla le variazioni di una pelle che risulta a tratti lucida e a tratti disidratata, intensificando con ulteriori passaggi nelle zone interessate ( Euphidra Fondotinta Fluido spf 25, Labo Fondotinta Fluido, Labo BB cream ). Il metodo di applicazione consigliato è con il pennello specifico per fondotinta fluidi ( Euphidra Pennello Fondotinta Fluido,Euphidra Make-up drop ) ma non sono escluse le mani, stendendo il prodotto fluido come fosse una crema!
  • fondotinta illuminante e levigante, l'ideale per pelli segnate, opache e stanche. La sua texture soffice e cremosa, a contatto con il calore della pelle diventa fluido così da permettere un'applicazione facile e veloce. Assicura inoltre contorni e tratti visibilmente distesi preservando morbidezza e idratazione della pelle. Il risultato?Un colorito più uniforme e ravvivato da una ritrovata freschezza e luminosità ( Euphidra Lift Fondotinta Illuminante, Labo Fondotinta Crema Levigante, Labo Luxury Fondotinta Illuminante ).

Adesso che abbiamo scelto la giusta formula di fondotinta occorre individuare anche il colore adatto al nostro incarnato. Come? Provandolo sul dorso della mano o all'interno dell'avambraccio?
No! Provate il vostro fondotinta direttamente sul viso ( al centro della fronte o ancor meglio sulla linea della mandibola ) così da poter verificare che non si creino macchie o stacchi cromatici con il collo. Il colore giusto sarà quello che più si avvicina al naturale tono della pelle, quasi da scomparire su di essa. Se vi trovate in dubbio tra due tonalità, scegliete sempre quella leggermente più chiara per assicurare la massima naturalezza d'insieme.

Un ultimo consiglio riguardo l'applicazione: stendete il fondotinta perfetto a partire dal naso sfumando verso l'esterno ( prima da un lato e poi dall'altro ). Continuate la stesura verso l'attaccatura dei capelli ed uniformate anche la linea mandibolare sfumando fino al collo per evitare stacchi di colore troppo netti. A questo punto passate un filo di base anche sulle palpebre e non rimane altro che lasciar riposare pochi minuti la nostra base. Sarà tutto più omogeneo e naturale!

​​​​​​​Abbiamo scoperto come realizzare in pochi step una base viso con solo due prodotti, escludendo la crema idratante. Ma non finisce qui! Per la nostra base perfetta occorrono ancora altri suggerimenti e prodotti  per renderla tale.

Cos'altro serve per eseguirla in modo impeccabile? Dei prodotti in grado di dare vitalità e colore, tridimensionalità e durata al fine di esaltare per ore i tratti del viso in modo naturale. A cosa mi riferisco? 

Per scoprire i prossimi segreti di bellezza non perdetevi la seconda parte di lezione..a presto!

#makeup #base #trucco #fondotinta #primer #cremaviso