Vuoto / € 0,00
Il tuo carrello è vuoto

Filtra per

Prezzo

€ 0 / € 500

Sconto

  • Tutti
  • 5%
  • 10%
  • 15%
  • 20%
  • 25%
  • 30%
  • 35%
  • 40%
  • 45%
  • 50%
  • 55%
  • 60%
  • 65%
  • 70%
  • 75%
  • 12%
RESET FILTRI

Diritto di recesso entro 14 giorni
Spedizione gratis per ordini superiori a €50
Servizio Clienti: 340.2256312
Pagamenti sicuri con decodificazione SSL
Spedizioni puntuali in 2-3 giorni lavorativi


20 %

KUKIDENT ANTIBATTERICO COMPLETE CREMA ADESIVA DENTIERE 47 G

Kukident Antibatterico Complete è una crema adesiva per dentiere protesi dentali, offre tutta la tenuta e l'aderenza che ti aspetti dall'adesivo Kukident. Inoltre ha un gusto fresco al sapore di menta che dà alla tua bocca una sensazione di fresco e di pulito, non interferisce con i sapori del cibo. Usando Kukudent Antibatterico tutti i giorni, potrete parlare, ridere e mangiare con comodità e sicurezza. ​​​​​​​La sua formula unica garantisce una tenuta sicura per tutto il giorno, protegge palato e gengive nei punti di pressione della dentiera, vi aiuta a gustare tutti quei cibi che pensavate non vi fosse possibile mangiare, aiuta a limitare le fastidiose infiltrazioni di cibo tra protesi e gengive. Caratteristiche Prodotto per dentiere. Abbiate un pò di pazienza all'inizio. Dopo qualche giorno troverete Kukident facile e comodo da usare. Fate delle prove finché individuate la quantità di adesivo adatta per voi. Mantenere beccuccio e tappo perfettamente asciutti, alla fine di evitare ostruzioni al tubo. Eventuali residui di crema possono essere rimossi delicatamente con lo spazzolino o con un batuffolo di cotone imbevuto in olio. Modo d'uso Pulire ed asciugare la dentiera. Applicare la crema a strisce sottili o a serie di punti sottili. Evitare di spargere la crema troppo vicino ai bordi della protesi. applicare la protesi tenendola premuta per qualche istante. attendere qualche minuto prima di mangiare o bere. Avvertenze Non ingerire.  Tenere lontano dalla portata dei bambini.  Non usare in caso di ipersensibilità ad uno degli ingredienti.  Molto raramente possono verificarsi alterazioni della sensazione del gusto, soprattutto tra i fumatori.  Non possono essere esclusi casi isolati di reazioni di ipersensibilità della mucosa orale o dell'intero organismo. In caso di una reazione di ipersensibilità contattate un dottore immediatamente. Ingredienti Calcio, Zinco, Mentolo, Mentil lattato, Metilvinileterecopolimero. Formato Tubo da 47 g.
Aggiungi al carrello
20 %

KUKIDENT FRESCO COMPLETE CREMA ADESIVA DENTIERE 47 G

Kukident Fresco Complete è una crema adesiva per protesi dentali. Fornisce presa forte e grande comfort. Inoltre, ha un gusto fresco e mentolato che lascia una sensazione di piacevole freschezza in bocca. Caratteristiche Freschezza e tenuta sicura per tutto il giorno. E' stato studiato per assicurare una tenuta rapida e duratura della dentiera. Inoltre garantisce una prolungata sensazione di freschezza. Questo perchè Kukident Fresco unisce alla formula adesiva di Kukident Plus un esclusivo ingrediente attivo che assicura una prolungata sensazione di freschezza. Inoltre, aiuta a limitare le fastidiose infiltrazioni di cibo tra protesi e gengive, e protegge palato e gengive nei punti di pressione della dentiera. Kukident Fresco è adatto a qualunque tipo di saliva, particolarmente nei casi di scarsa salivazione. Modo d'uso 1) Pulire accuratamente la dentiera preferibilemnte con Kukident 2 fasi o Kukident Express. 2) Stendere un sottile strato di crema adesiva lungo i bordi e nel centro della dentiera, rimuovendo l’’acqua in eccesso. A causa della diversa conformazione gengivale possono servire alcune prove per trovare l’’esatto quantitativo di crema necessario. Evitare di spargere la crema troppo vicino al bordo. 3) Inserire la protesi, tenendola premuta in posizione per qualche istante. Tubo comodo da usare: Facile da spremere. Facile da aprire/chiudere. Resistente alla rottura. Si consiglia di tenere tappo e beccuccio asciutti per conservare al meglio il prodotto. Per non avere problemi con la protesi è importante pulirla tutti i giorni con prodotti specifici.  Questo serve a: evitare l’’accumulo di placca, tartaro, e residui di cibo, aiutare a prevenire dolorose infiammazioni alle gengive. Formato Tubo 47 g.
Aggiungi al carrello
20 %

KUKIDENT DOPPIA PROTEZIONE CREMA ADESIVA DENTIERE ANTIBATTERICA 40 G

Kukident Doppia Protezione 40 grammi è una crema adesiva per protesi dentali, anti infiltrazioni e con anti batterico. Il sapore di menta assicura un leggero e gradevole gusto in bocca, senza alterare quello del cibo o bevande. Ccombina un'ottima tenuta con una protezione della bocca clinicamente testata contro batteri e particelle di cibo fastidiosi. Il beccuccio ultra sottile di Kukident Doppia Protezione consente un'applicazione controllata e continua che crea una barriera costante che impedisce alle particelle di cibo di penetrare. Grazie alla modalità di applicazione facilitata Doppia Protezione è appositamente progettato per coloro che non hanno mai utilizzato un adesivo per dentiera. L'azione antibatterica di Kukident Doppia Protezione riduce la proliferazione batterica senza danneggiare la flora naturale della bocca. Inoltre contiene un maggiore livello di mentolo che però non altera il gusto del cibo e delle bevande. Concedetevi la scelta di mangiare qualsiasi cosa senza il dolore e l'imbarazzo di dover pulire continuamente la dentiera in luoghi pubblici. La Formula anti infiltrazione grazie al suo effetto sigillante crea una barriera 5 volte più forte contro le infiltrazioni di cibo aiutando così a prevenire le irritazioni gengivali Modo d'uso Pulire e asciugare accuratamente le dentiere prima di applicare adesivo per dentiera Kukident. Applicare Kukident Doppia Protezione alla dentiera in strisce (come illustrato nel diagramma) o serie di punti. Iniziare con una piccola quantità. Non applicare troppo vicino ai bordi della dentiera. Premere a fondo e mantenere brevemente in sede. Se il prodotto cola fuori dopo l'inserimento della dentiera, significa che ne è stato utilizzato troppo. Molti portatori di dentiera ritengono che un'applicazione al giorno sia sufficiente. Se utilizzate adesivo per dentiera Kukident più di una volta al giorno o avete problemi con la presa della vostra dentiera, consultate il dentista sulla forma della protesi. Visitate regolarmente il dentista per assicurare che le dentiere si adattino correttamente. Le dentiere che non si adattano correttamente possono danneggiare la vostra salute. Avvertenze NON utilizzare una quantità di crema adesiva superiore a quanto mostrato nelli instruzioni del prodotto. Se il prodotto cola fuori dalla protesi nella vostra bocca ne state usando troppo. NON utilizzate il prodotto più di una volta al giorno. Con un utilizzo adeguato, il tubo dovrebbe durare circa 4 settimane per un tubo da 40 g, 5 settimane per un tubo da 47 g, e almeno 8 settimane per un tubo da 70 g. NON utilizzate prodotto in eccesso per dentiere che non si adattano correttamente. NON utilizzate il prodotto più di quanto indicato. Contiene zinco, consultate il medico se state utilizzando altri prodotti contenenti zinco.  regolarmente il vostro dentista per accertarvi che le vostre dentiere si adattino correttamente. Le dentiere che non si adattano correttamente possono danneggiare la vostra salute. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Non utilizzate in caso di ipersensibilità ad alcuno degli ingredienti. Ingredienti Calcium/Zinc PVM/MA copolymer, paraffinum liquidum, petrolatum, cellulose gum, silica, CI 15985, menthyl lactate, aroma, CI 45410, sodium sccharin, limonene, cinnamal, eugenol.  Formato Tubo da 40 g.
Aggiungi al carrello
20 %

KUKIDENT SIGILLI CREMA ADESIVA PROTESI DENTALI 40 G

Kukident Sigillo è una crema adesiva per dentiere, ha tenuta sicura che migliora la protezione contro le infiltrazioni di cibo. Caratteristiche Migliora la protezione contro le infiltrazioni di cibo sotto la dentiera E’ adatta per una tenuta sicura per tutta la giornata Aumenta la comodità agendo da cuscinetto tra gengive e dentiera Dispone di pratico beccuccio con applicatore e anti-spreco. La crema adesiva per dentiere Kukident Sigillo aiuta a migliorare la tenuta della dentiera, la forza del morso e riduce le eventuali irritazioni gengivali offrendo un migliore comfort creando benefici sia fisici che psicologici. La pasta adesiva per dentiere Kukident Sigillo assicura una tenuta sicura contro le spiacevoli infiltrazioni di cibo offrendo sempre la protezione contro l’alito cattivo. l’utilizzo giornaliero della crema adesiva Kukident Sigillo garantira’ insieme ad una protesi perfettamente modellata un migliore confort totale. il pratico applicatore rendera’ l’utilizzo della crema adesiva veramente facile.  Kukident sigillo ha un nuovo metodo d'applicazione: a strisce continue, grazie al nuovissimo puntale risulteranno facili ed estremamente sottili.  Modo d’uso Pulire ed asciugare la dentiera Applicare la crema adesive a striscie continue e sottili lungo il perimetro della dentiera, stando però non troppo vicino ai bordi Applicare la crema anche nella parte centrale della dentiera Sciacquare la bocca con acqua prima di inserire la dentiera. KUKIDENT SIGILLO è sviluppato per formare, una volta inumidito, uan sottile, ma resitente barriera del cibo Inserire la protesi tenendola premuta in posizione per qualche istante Attendere qualche minuto prima di mangiare e bere Ingredienti Calcium/Zinc Pvm/Ma-Capolymer-Paraffinum Liquidum-Cellulose Gum-Petrolatum-Silica-Cl 15985-45410 Formato Confezione da 40 g.
Aggiungi al carrello
20 %

OPTREX BAGNO OCULARE COLLIRIO GOCCE OCULARI 13% PER OCCHI ARROSSATI

Optrex Gocce Oculari va usato in tutti i casi in cui è necessaria un'azione decongestionante e antisettica a livello oculare. Modo d'uso Per utilizzare Optrex Gocce Oculari somministrare da 2 a 3 gocce per occhio 2-3 volte al giorno. Non superare le dosi consigliate. Normalmente due o tre gocce per occhio sono sufficienti ad assicurare un rapido sollievo della stanchezza oculare ed una buona attenuazione del dolore e della molestia derivati dall'irritazione della congestione degli occhi. Il collirio OPTREX può determinare, alla prima applicazione in occhi molto irritati, un lieve senso di bruciore, espressione dell'attività curativa del prodotto, irritazione che si attenua o scompare nelle successive applicazioni. Controindicazioni Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti Non deve essere usato da soggetti con glaucoma o altre gravi malattie dell'occhio o nei bambini sotto i tre anni di età. Avvertenze Dopo breve periodo di trattamento, comunque non superiore a 7 giorni, se non si ottengono i risultati sperati, sospendere l'uso del prodotto e consultare il medico, al fine di istituire idonea terapia. Infezioni, pus, corpi estranei nell'occhio, danni meccanici, chimici, da calore richiedono l'attenzione del medico. Attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. Il prodotto, se accidentalmente ingerito, o se impiegato per un lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. Esso va quindi tenuto lontano dalla portata e dalla vista dei bambini. Il prodotto, pur presentando uno scarso assorbimento sistemico, deve essere usato con cautela nei pazienti affetti da ipertensione, ipertiroidismo, disturbi cardiaci e iperglicemia (diabete) e nei soggetti in corso di trattamento con farmaci antidepressivi. Questo medicinale contiene benzalconio cloruro pertanto può causare irritazione agli occhi. Eviti il contatto con lenti a contatto morbide. Tolga le lenti a contatto prima dell’applicazione e aspetti almeno 15 minuti prima di riapplicarle. E’ nota l’azione decolorante nei confronti delle lenti a contatto morbide. Gravidanza e allattamento Studi di tossicità riproduttiva in animali con acqua distillata di Hamamelis Virginiana sono molto limitati. Tuttavia poiché l’acqua distillata di Hamamelis Virginiana, utilizzata localmente per applicazione a livello oculare, presenta uno scarso assorbimento sistemico, non si prevedono effetti durante la gravidanza né durante l’allattamento a neonati/lattanti. Optrex può essere usato durante la gravidanza e durante l’allattamento. Conservazione Vedere la data di scadenza riportata sulla confezione. La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro e correttamente conservato. Conservare a temperatura non superiore ai 25°C, utilizzare il medicinale entro 28 giorni dalla prima apertura del flacone. Ingredienti Optrex Gocce Oculari contiene, ogni pastiglia: Principio attivo:  acqua distillata di Hamamelis Virginiana L. 13,0 g Eccipienti: acido borico; glicerina; sodio borato; benzalconio cloruro; acqua depurata.
Aggiungi al carrello
19 %

OPTREX ACTIMIST SPRAY 2 IN 1 OCCHI SECCHI E IRRITATI 10 ML

Optrex Actimist Spray 2 in 1 Occhi Secchi e Irritati ripristina e ripara la barriera naturale protettiva dell'occhio, evitando così l'evaporazione delle lacrime, dando un sollievo che dura fino a 4 ore. Optrex Actimist Spray 2 in 1 Occhi Secchi e Irritati interviene in tutte le occasioni in cui l'occhio risulta secco o irritato. Esso agisce in caso di avanzamento dell'età, uso prolungato delle lenti a contatto e tutte quelle condizioni che contribuiscono a disequilibrare la barriera protettiva dell'occhio. La sua formula ripristina e ripara la barriera per un maggior comfort oculare, anche in caso di utilizzo di lenti a contatto. Caratteristiche Optrex actimist spray 2 in 1 per occhi secchi e irritati è un prodotto per la salute oculare particolarmente adatto agli occhi secchi e con sintomi da irritazione. La sua formula: Ripristina e ripara la barriera naturale protettiva dell'occhio, evitando così l'evaporazione delle lacrime, dando un sollievo che dura fino a 4 ore. Con pro-vitamina B5 che favorisce l'idratazione delle palpebre e del contorno occhi per una pelle riposata e bella. Adato con l'uso di lenti a contatto. Non rovina il trucco. Adatto ad un uso quotidiano. Spray da applicare direttamente sulle palpebre chiuse Stabilizza il naturale film lacrimale dell'occhio. Rivitalizza, idrata e allevia. Può essere usato dino a 6 mesi dall'apertura. Modo d'uso Applicare lo spray direttamente applicato sulle palpebre chiuse, mantenere a una distanza di 10 cm dalla palpebra chiusa. Spruzzare 1-2 volte sulla palpebra chiusa per 3-4 volte al giorno.  Ingredienti 1 ml conitene 10mg di lecitina di soia, 8mg di etanolo, 8mg di cloruro di sodio, 5mg di fenossietanolo, 5mg di pro-vitamina B5 (dexpantenolo), 0,25mg di vitamina A plamitato, 0,02mg di vitamina E, acqua purificata. Formato 10 ml.
Aggiungi al carrello
20 %

STERADENT TRIPLE ACTION PLUS IGIENE PROTESI DENTARIE

Steradent Triple Action Plus Igiene protesi dentarie sono compresse effervescenti per la pulizia delle protesi dentarie garantisce un igene perfetta e protezione contro i batteri. ​​​​​​​Caratteristiche Compresse effervescenti per la pulizia delle protesi dentarie garantisce un igene perfetta e protezione contro i batteri , grazie alla formula anticorrosione le parti metalliche restano sempre lucenti. Esercita un azione antibatterica fino a 12 ore, elimina la placca, dona una sensazione di freschezza. Modo d'uso Spazzolare delicatamente la dentiera, riempire un bicchiere con acqua tiepida (35-50°C) ed aggiungere una compressa, immergere la dentiera e lasciare agire per 10 minuti. Si consiglia di sciacquare abbondantemente la dentiera prima dell'uso. Si raccomanda di pulire la dentiera 2 volte al giorno. Avvertenze Non ingerire le compresse o la soluzione utilizzare solo per pulizia in ammollo. In caso di contatto con gli occhi lavare abbondantemente con acqua e consultare il medico. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Conservazione Conservare in luogo fresco e asciutto. Ingredienti Bicarbonato di sodio; acido citrico; solfato di sodio; carbonato di sodio; PEG 150, acido malico; PEG 90; acido solfammico; tetraacetyetjylenediamine; aroma; sodio cocoyl isetionato; cloruro di sodio ceteareth 80; esametilentetrammina; cloruro di cetylpyridinum. Formato Astuccio cartotecnico da 60 compresse 2 tubetti da 30 compresse.
Aggiungi al carrello
25 %

BENACTIV GOLA SPRAY PER MAL DI GOLA 15 ML 0,25%

Benactiv Gola Spray si usa nel trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva. Modo d'uso Benactiv Gola Spray si somministrano secondo le seguenti dosi: 2 spruzzi 3 volte al giorno indirizzati direttamente sulla parte interessata. Ogni spruzzo eroga 0,2 ml di soluzione, equivalenti a 0,5 mg di principio attivo. Controindicazioni Flurbiprofene e' controindicato in: pazienti con nota ipersensibilita' (asma, orticaria o di tipo allergico) verso il flurbiprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti, e verso aspirina o altri FANS Pazienti con storia di emorragia gastrointestinale o perforazione correlata a precedenti trattamenti con FANS Pazienti con colite ulcerosa attiva o anamnestica, morbo di Crohn, ulcera peptica ricorrente o emorragia gastrointestinale (definita come due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento) Pazienti con severa insufficienza cardiaca.  Terzo trimestre di gravidanza Avvertenze Alle dosi consigliate, nell'usare il prodotto nelle sue diverse forme farmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta alcun danno per il paziente, in quanto la dose di flurbiprofene e' ampiamente inferiore a quella comunemente utilizzata nei trattamenti per via sistemica. L'uso del prodotto, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale. In pazienti con insufficienza renale, cardiaca o epatica il prodotto deve essere utilizzato con cautela. E' consigliabile non associare il prodotto ad altri FANS. Sono stati riportati casi di broncospasmo con flurbiprofene in pazienti con anamnesi di asma bronchiale.  Somministrare con cautela a pazienti con anamnesi di ulcera peptica e altre malattie gastrointestinali poiche' tali condizioni possono essere riacutizzate. Il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcera o perforazione e' piu' alto all'aumentare del dosaggio di flurbiprofene in pazienti con una storia di ulcera, in particolare se complicata da emorragia e perforazione e negli anziani.  Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dose disponibile. Emorragia gastrointestinale, ulcera o perforazione sono stati riportati con tutti i FANS in qualsiasi momento del trattamento. Questi eventi avversi possono essere fatali e possono verificarsi con o senza sintomi di preavviso oppure in caso di precedente storia di gravi eventi gastrointestinali.  Pazienti con anamnesi di malattie gastrointestinali, soprattutto se anziani, devono riportare qualsiasi sintomo insolito di tipo addominale (specialmente emorragia gastrointestinale) nelle fasi iniziali di trattamento. I pazienti anziani hanno una aumentata frequenza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragia gastrointestnale e perforazione, che possono essere fatali. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della piu' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi  Le pastiglie gusto limone e miele contengono 1,069 g di glucosio e 1,407 g di saccarosio per pastiglia.  Sconsigliato nelle intolleranze ereditarie al fruttosio, nella sindrome di malassorbimento glucosio-galattosio o nelle insufficienze della saccarasi-isomaltasi Gravidanza e allattamento Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, il flurbiprofene non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. La somministrazione di flurbiprofene non e' raccomandata nelle madri che allattano. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Composizione Benactive Gola Pastiglie contiene: Principio attivo: flurbiprofene 250 mg Eccipienti: Glicerolo, alcool etilico, sorbitolo 70, olio di ricino idrogenato-40-poliossietilenato, sodio idrossido, sodio saccarinato, metile paraidrossibenzoato, propile paraidrossibenzoato, menta essenza, blu patent V (E 131), acqua depurata.
Aggiungi al carrello
30 %

BENACTIV GOLA COLLUTTORIO 160 ML 2,5%

Benactiv Gola Collutorio si usa nel trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva. Modo d'uso Benactiv Gola Colluttorio si somministrano secondo le seguenti dosi: 2-3 sciacqui o gargarismi al giorno con 10 ml (1 misurino) di collutorio diluito in mezzo bicchiere d’acqua o puro. Controindicazioni Flurbiprofene e' controindicato in: pazienti con nota ipersensibilita' (asma, orticaria o di tipo allergico) verso il flurbiprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti, e verso aspirina o altri FANS Pazienti con storia di emorragia gastrointestinale o perforazione correlata a precedenti trattamenti con FANS Pazienti con colite ulcerosa attiva o anamnestica, morbo di Crohn, ulcera peptica ricorrente o emorragia gastrointestinale (definita come due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento) Pazienti con severa insufficienza cardiaca.  Terzo trimestre di gravidanza. Avvertenze Alle dosi consigliate, nell'usare il prodotto nelle sue diverse forme farmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta alcun danno per il paziente, in quanto la dose di flurbiprofene e' ampiamente inferiore a quella comunemente utilizzata nei trattamenti per via sistemica. L'uso del prodotto, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale. In pazienti con insufficienza renale, cardiaca o epatica il prodotto deve essere utilizzato con cautela. E' consigliabile non associare il prodotto ad altri FANS. Sono stati riportati casi di broncospasmo con flurbiprofene in pazienti con anamnesi di asma bronchiale.  Somministrare con cautela a pazienti con anamnesi di ulcera peptica e altre malattie gastrointestinali poiche' tali condizioni possono essere riacutizzate. Il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcera o perforazione e' piu' alto all'aumentare del dosaggio di flurbiprofene in pazienti con una storia di ulcera, in particolare se complicata da emorragia e perforazione e negli anziani.  Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dose disponibile. Emorragia gastrointestinale, ulcera o perforazione sono stati riportati con tutti i FANS in qualsiasi momento del trattamento. Questi eventi avversi possono essere fatali e possono verificarsi con o senza sintomi di preavviso oppure in caso di precedente storia di gravi eventi gastrointestinali.  Pazienti con anamnesi di malattie gastrointestinali, soprattutto se anziani, devono riportare qualsiasi sintomo insolito di tipo addominale (specialmente emorragia gastrointestinale) nelle fasi iniziali di trattamento. I pazienti anziani hanno una aumentata frequenza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragia gastrointestnale e perforazione, che possono essere fatali. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della piu' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi  Le pastiglie gusto limone e miele contengono 1,069 g di glucosio e 1,407 g di saccarosio per pastiglia.  Sconsigliato nelle intolleranze ereditarie al fruttosio, nella sindrome di malassorbimento glucosio-galattosio o nelle insufficienze della saccarasi-isomaltasi Gravidanza e allattamento Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, il flurbiprofene non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. La somministrazione di flurbiprofene non e' raccomandata nelle madri che allattano. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Ingredienti Benactive Gola Pastiglie contiene: Principio attivo: flurbiprofene 250 mg Eccipienti: Glicerolo, alcool etilico, sorbitolo 70, olio di ricino idrogenato-40-poliossietilenato, sodio idrossido, sodio saccarinato, metile paraidrossibenzoato, propile paraidrossibenzoato, menta essenza, blu patent V (E 131), acqua depurata.
Aggiungi al carrello
25 %

BENACTIV GOLA 16 PASTIGLIE PER MAL DI GOLA

Benactiv Gola Pastiglie si usa nel trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti). Modo d'uso Benactiv Gola Pastiglie si somministrano secondo le seguenti dosi: Adulti e ragazzi oltre i 12 anni: 1 pastiglia da sciogliere lentamente in bocca ogni 3-6 ore, a seconda della necessita'. Non superare la dose di 8 pastiglie nelle 24 ore. Non somministrare ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Per le persone anziane non sono necessarie modifiche della posologia Controindicazioni Non usare nei bambini di eta' inferiore ai 12 anni.  Flurbiprofene e' controindicato in: pazienti con nota ipersensibilita' (asma, orticaria o di tipo allergico) verso il flurbiprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti, e verso aspirina o altri FANS Pazienti con storia di emorragia gastrointestinale o perforazione correlata a precedenti trattamenti con FANS Pazienti con colite ulcerosa attiva o anamnestica, morbo di Crohn, ulcera peptica ricorrente o emorragia gastrointestinale (definita come due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento) Pazienti con severa insufficienza cardiaca.  Terzo trimestre di gravidanza Avvertenze Alle dosi consigliate, nell'usare il prodotto nelle sue diverse forme farmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta alcun danno per il paziente, in quanto la dose di flurbiprofene e' ampiamente inferiore a quella comunemente utilizzata nei trattamenti per via sistemica. L'uso del prodotto, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale. In pazienti con insufficienza renale, cardiaca o epatica il prodotto deve essere utilizzato con cautela. E' consigliabile non associare il prodotto ad altri FANS. Sono stati riportati casi di broncospasmo con flurbiprofene in pazienti con anamnesi di asma bronchiale.  Somministrare con cautela a pazienti con anamnesi di ulcera peptica e altre malattie gastrointestinali poiche' tali condizioni possono essere riacutizzate. Il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcera o perforazione e' piu' alto all'aumentare del dosaggio di flurbiprofene in pazienti con una storia di ulcera, in particolare se complicata da emorragia e perforazione e negli anziani.  Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dose disponibile. Emorragia gastrointestinale, ulcera o perforazione sono stati riportati con tutti i FANS in qualsiasi momento del trattamento. Questi eventi avversi possono essere fatali e possono verificarsi con o senza sintomi di preavviso oppure in caso di precedente storia di gravi eventi gastrointestinali.  Pazienti con anamnesi di malattie gastrointestinali, soprattutto se anziani, devono riportare qualsiasi sintomo insolito di tipo addominale (specialmente emorragia gastrointestinale) nelle fasi iniziali di trattamento. I pazienti anziani hanno una aumentata frequenza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragia gastrointestnale e perforazione, che possono essere fatali. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della piu' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi  Le pastiglie gusto limone e miele contengono 1,069 g di glucosio e 1,407 g di saccarosio per pastiglia.  Sconsigliato nelle intolleranze ereditarie al fruttosio, nella sindrome di malassorbimento glucosio-galattosio o nelle insufficienze della saccarasi-isomaltasi Gravidanza e allattamento Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, il flurbiprofene non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. La somministrazione di flurbiprofene non e' raccomandata nelle madri che allattano. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Conservare ad una temperatura non superiore ai 25°C. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Ingredienti Benactive Gola Pastiglie contiene: Principio attivo: flurbiprofene 8,75mg Eccipienti: Macrogol 300, idrossido di potassio, aroma arancia, levomentolo, acesulfame K, E110, sciroppo di maltitolo, isomaltosio.
Aggiungi al carrello
20 %

GAVISCON SOSPENSIONE ORALE 500 + 267 MG/10 ML BRUCIORE DI STOMACO E REFLUSSO

Gaviscon Sospensione Orale si usa nel trattamento sintomatico del bruciore dello stomaco occasionale. Modo d'uso Gaviscon Sospensione Orale va assunta nelle seguenti dosi e modalità:  Adulti e adolescenti (12-18 anni): 10-20 ml (seconda-quarta tacca del misurino o 2-4 cucchiai dosatore o 1- 2 bustine monodose) dopo i pasti e al momento di coricarsi. Per somministrazione orale. Agitare la sospensione prima dell'uso. Anziani: non è necessario modificare le dosi per questa fascia d’età. Pazienti con insufficienza renale: la ridotta capacità di eliminare con l’urina il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi Controindicazioni Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti, compresi gli esteri degli idrossibenzoati (parabeni).  Grave insufficienza renale. Avvertenze Non usare per trattamenti protratti. Nei pazienti con livelli molto bassi di acido gastrico c’è una possibilità di efficacia inferiore. Negli adolescenti (12-18 anni) usare solo in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. In caso di in sufficienza renale, il medicinale deve essere utilizzato con precauzione poiché il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi. Ogni compressa da 500 mg + 267 mg contiene 123 mg (5,3 mmoli) di sodio. Ogni compressa da 250 mg +133,5 mg contiene 61,5 mg (2,65 mmol) di sodio. Ogni dose da 10 ml di sospensione contiene 141 mg (6,2 mmoli) di sodio. Ciò deve essere tenuto in considerazione nei casi in cui sia raccomandata una dieta particolarmente povera di sale, ad esempio in alcuni casi di insufficienza cardiaca congestizia e compromissione renale. Ogni compressa da 500 mg + 267 mg contiene 160 mg (1,6 mmoli) di calcio carbonato. La sospensione contiene metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato che possono provocare reazioni allergiche. Generalmente si verificano reazioni di tipo ritardato (dermatiti da contatto), raramente reazioni immediate con orticaria e broncospasmo. Gravidanza e allattamento Usare in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non conservare a temperatura superiore ai 30°C. Conservare nella confezione originale. Non refrigerare. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Ingredienti Gaviscon Sospensione Orale contiene: Principio attivo: sodio alginato 500 mg, sodio bicarbonato 267 mg Eccipienti: calcio carbonato; carbomeri; metile paraidrossibenzoato; propile paraidrossibenzoato; saccarina sodica; aroma finocchio; sodio idrossido; eritrosina; acqua depurata.
Aggiungi al carrello
20 %

GAVISCON BRUCIORE E INDIGESTIONE 24 BUSTINE PER BRUCIORE DI STOMACO E REFLUSSO

Gaviscon Bruciore e Indigestione si usa nel trattamento dei sintomi del reflusso gastro-esofageo correlati all'acidità, quali rigurgito acido, pirosi e indigestione, ad esempio dopo i pasti o durante la gravidanza. Modo d'uso Gaviscon Bruciore e Indigestione si somministra, per via orale, secondo le seguenti dosi: Adulti e bambini da 12 anni in su: 10-20 ml (da 1 a 2 bustine) dopo i pasti e la sera prima di andare a letto, fino a quattro volte a giorno. Bambini al di sotto dei 12 anni: deve essere somministrato solo su consiglio medico. Anziani: non e' necessario modificare le dosi per questa fascia d'eta' Controindicazioni Ipersensibilita' nota o sospetta ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti Avvertenze Ogni dose da 10 ml (1 bustina) presenta un contenuto di sodio pari a 127.25 mg (5.53 mmoli). Cio' deve essere tenuto in considerazione nei casi in cui e' raccomandata una dieta particolarmente povera di sale, ad esempio in alcuni casi di insufficienza cardiaca congestizia e compromissione renale. Ogni dose da 10 ml (1 bustina) contiene 130 mg (3.25 mmoli) di calcio. Si deve prestare attenzione nel trattare pazienti affetti da ipercalcemia, nefrocalcinosi e calcoli renali recidivanti contenenti calcio. Se i sintomi non migliorano dopo sette giorni, il quadro clinico deve essere rivalutato. Contiene metile paraidrossibenzoato (E218) e propile paraidrossibenzoato (E216), che possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). L'uso prolungato dovrebbe essere evitato. Cosi' come per altri prodotti medicinali anticido, l'assunzione del medicinale puo' mascherare i sintomi di altre patologie pre-esistenti piu' gravi. Il farmaco non deve essere usato nei seguenti casi: pazienti con grave compromissione della funzionalita' renale/ insufficienza renale; pazienti con ipofosfatemia. Vi e' possibilita' di ridotta efficacia nei pazienti con livelli molto bassi di acido gastrico. Vi e' un aumento del rischio di ipernatremia nei bambini con gastroenteriti o sospetta insufficienza renale. Il trattamento di bambini di eta' inferiore ai 12 anni non e' generalmente raccomandato, salvo prescrizione medica. Gravidanza e allattamento Studi controllati in aperto su 281 donne in gravidanza non hanno dimostrato alcun effetto indesiderato significativo del medicinale sul decorso della gravidanza o sullo stato di salute del feto/neonato. Sulla base di questa e di precedenti esperienze, il medicinale puo' essere utilizzato durante la gravidanza e l'allattamento. Tuttavia, in considerazione della presenza di calcio carbonato, si raccomanda di limitare il piu' possibile la durata del trattamento. Indagini pre-cliniche sugli animali hanno rilevato che l'alginato non ha effetto negativo sulla fertilita' della generazione parentale e della prole o sulla riproduzione. I dati clinici non suggeriscono che il farmaco possa avere un effetto sulla fertilita' nell'uomo. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Composizione Gaviscon Bruciore e Indigestione contiene: Principio attivo: sodio alginato 500 mg, sodio bicarbonato 213 mg e calcio carbonato 325 mg Eccipienti: Carbomero 974P, Metile paraidrossibenzoato (E218), Propile paraidrossibenzoato (E216), Saccarina sodica, Aroma menta, Sodio idrossido, Acqua depurata.
Aggiungi al carrello
15 %

GAVISCON 24 COMPRESSE MASTICABILI 250 + 133,5 MG BRUCIORE DI STOMACO E REFLUSSO

Gaviscon Compresse Masticabili si utilizza nel trattamento sintomatico del bruciore dello stomaco occasionale e reflusso. Modo d'uso Gaviscon Compresse va assunta nelle seguenti dosi e modalità: Adulti e adolescenti (12-18 anni): 2-4 compresse da 250 mg + 133.5 mg dopo i pasti e al momento di coricarsi Le compresse devono essere ben masticate (possono essere spezzate e masticate un po’ alla volta). Successivamente si può bere un po’ d’acqua. Controindicazioni Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti, compresi gli esteri degli idrossibenzoati (parabeni).  Grave insufficienza renale Avvertenze Non usare per trattamenti protratti. Nei pazienti con livelli molto bassi di acido gastrico c’è una possibilità di efficacia inferiore. Negli adolescenti (12-18 anni) usare solo in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. In caso di in sufficienza renale, il medicinale deve essere utilizzato con precauzione poiché il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi. Ogni compressa da 250 mg +133,5 mg contiene 61,5 mg (2,65 mmol) di sodio. Ciò deve essere tenuto in considerazione nei casi in cui sia raccomandata una dieta particolarmente povera di sale, ad esempio in alcuni casi di insufficienza cardiaca congestizia e compromissione renale. Ogni compressa da 250 mg +133,5 mg contiene 80 mg (0,8 mmoli) di calcio carbonato. Si deve prestare attenzione nel trattare pazienti affetti da ipercalcemia, nefrocalcinosi e calcoli renali recidivi contenenti calcio. Le compresse contengono aspartame, una fonte di fenilalanina: non deve pertanto essere assunto da pazienti affetti da fenilchetonuria Gravidanza e allattamento Usare in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non conservare a temperatura superiore ai 30°C. Conservare nella confezione originale. Non refrigerare. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Ingredienti Gaviscon Compressecontiene: Principio attivo: sodio alginato 250 mg, sodio bicarbonato 133,5 mg Eccipienti: Xylitolo, mannitolo (E421), calcio carbonato, macrogol 20.000, aroma fragola, aspartame (E951), magnesio stearato, ossido di ferro rosso.
Aggiungi al carrello
15 %

GAVISCON16 COMPRESSE MASTICABILI FRAGOLA 250 + 133,5 MG BRUCIORE DI STOMACO E REFLUSSO

Gaviscon Compresse Masticabili si usa nel trattamento sintomatico del bruciore dello stomaco occasionale. Modo d'uso Gaviscon Compresse Masticabili va assunta nelle seguenti dosi e modalità: Adulti e adolescenti (12-18 anni): 1-2 compresse da 500 mg + 267 mg dopo i pasti e al momento di coricarsi. Per somministrazione orale. Le compresse devono essere ben masticate (possono essere spezzate e masticate un po’ alla volta) Anziani: non è necessario modificare le dosi per questa fascia d’età. Pazienti con insufficienza renale: la ridotta capacità di eliminare con l’urina il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi. Controindicazioni Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti, compresi gli esteri degli idrossibenzoati (parabeni).  Grave insufficienza renale. Avvertenze Non usare per trattamenti protratti. Nei pazienti con livelli molto bassi di acido gastrico c’è una possibilità di efficacia inferiore. Negli adolescenti (12-18 anni) usare solo in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. In caso di in sufficienza renale, il medicinale deve essere utilizzato con precauzione poiché il supplemento salino esogeno fornito dagli antiacidi può condizionare squilibri elettrolitici potenzialmente severi. Ogni compressa da 250 mg +133,5 mg contiene 61,5 mg (2,65 mmol) di sodio. Ciò deve essere tenuto in considerazione nei casi in cui sia raccomandata una dieta particolarmente povera di sale, ad esempio in alcuni casi di insufficienza cardiaca congestizia e compromissione renale. Ogni compressa da 250 mg +133,5 mg contiene 80 mg (0,8 mmoli) di calcio carbonato. Si deve prestare attenzione nel trattare pazienti affetti da ipercalcemia, nefrocalcinosi e calcoli renali recidivi contenenti calcio. Le compresse contengono aspartame, una fonte di fenilalanina: non deve pertanto essere assunto da pazienti affetti da fenilchetonuria Gravidanza e allattamento Usare in caso di effettiva necessità e sotto stretto controllo del medico. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non conservare a temperatura superiore ai 30°C. Conservare nella confezione originale. Non refrigerare. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Composizione Gaviscon Compresse Masticabilicontiene: Principio attivo: sodio alginato 500 mg, sodio bicarbonato 267 mg Eccipienti: Xylitolo, mannitolo, calcio carbonato; macrogoli 20.000, aroma fragola, aspartame, magnesio stearato; ferro ossido rosso.
Aggiungi al carrello
30 %

NUROFENIMMEDIA 12 COMPRESSE RIVESTITE 200 MG ANTINFIAMMATORIO AZIONE RAPIDA

Nurofeninmedia Compresse si usa nel trattamento dei dolori di varia natura: mal di testa, mal di denti, dolori mestruali, lombalgie, dolori muscolari e reumatici in genere. Coadiuvante negli stati febbrili ed influenzali. Nurofeninmedia Compresse si usa: Nel trattamento dei dolori di varia natura: mal di testa (emicranie e cefalee), mal di denti, dolori mestruali, lombalgie, dolori muscolari e reumatici in genere anche legati a traumatologia accidentale e sportiva. Come coadiuvante nel trattamento sintomatico del raffreddore e degli stati influenzali. Modo d'uso Nurofeninmedia Compresse si utilizza secondo le seguenti dosi: Adulti e ragazzi oltre i 12 anni: 1-2 compresse rivestite 2 - 3 volte al di'.  Non superare la dose di 1200 mg di Ibuprofene (corrispondenti a 6 compresse rivestite del medicinale) nelle 24 ore. Non somministrare ai bambini di eta' inferiore ai 12 anni. Controindicazioni Ipersensibilita' al principio attivo, ad uno qualsiasi degli eccipienti o verso altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Ulcera gastroduodenale e altre gastropatie. Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia / ulcera peptica ricorrente (due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). In pazienti asmatici il prodotto deve essere utilizzato con cautela, specie in quei soggetti che hanno manifestato broncospasmo dopo l'impiego di altri prodotti antinfiammatori non steroidei. Insufficienza epatica grave, insufficienza renale grave. Grave insufficienza cardiaca. Non somministrare al di sotto dei 12 anni. Gravidanza e allattamento. Avvertenze L'uso deve essere evitato in concomitanza di FANS. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile che occorre per controllare i sintomi.  Anziani: i pazienti anziani hanno un aumento della frequenza delle reazioni avverse ai FANS che possono essere fatali. Emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione: sono state riportate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali.  Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emorragia o perforazione, il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione e' piu' alto con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dose disponibile. L'uso concomitante di agenti protettori (misoprostolo o inibitori di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti e anche per pazienti che assumono basse dosi di aspirina o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointestinali. Pazienti con storia di tossicita' gastrointestinale devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale inusuale in particolare nelle fasi iniziali del trattamento.  Cautela deve essere prestata ai pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o emorragia, come corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, inibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l'aspirina. Quando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono il prodotto il trattamento deve essere sospeso. I FANS devono essere somministrati con cautela nei pazienti con una storia di malattia gastrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Crohn) poiche' tali condizioni possono essere esacerbate. Il farmaco deve essere prescritto con cautela specie in quei soggetti che hanno manifestato broncospasmo, dopo l'impiego di acido acetilsalicilico o altri FANS, nonche' in soggetti con anamnesi di ernia iatale, scompenso cardiaco, ipertensione, difetti di coagulazione. Cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacista) prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiva per ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema. Studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di ibuprofene, specialmente ad alti dosaggi (2400 mg/die) e per trattamenti di lunga durata, puo' essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. infarto del miocardio o ictus). Gravidanza e allattamento Gravidanza E' da sconsigliare l'uso nelle donne in stato di gravidanza e durante l'allattamento.L'inibizione della sintesi di prostaglandine puo' interessare negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio/fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l'uso di un inibitore della sintesi di prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell'1% fino a circa l'1,5%. E' stato ritenuto che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post-impianto e di mortalita' embrione-fetale. Inoltre, un aumento di incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, e' stato riportato in animali a cui erano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi delle prostaglandine possono esporre il feto a: tossicita' cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); disfunzione renale che puo' progredire a insufficienza renale con oligo-idroamnios; la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, un effetto antiaggregante che puo' occorrere anche a dosi molto basse; inibizione delle contrazioni uterine risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.  Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Composizione Nurofeninmedia Compresse contiene: Principio attivo: Ibuprofene sale di lisina 342 mg equivalenti a 200 mg di ibuprofene Eccipienti: Povidone, carbossimetilamido sodico (tipo A), magnesio stearato. Eccipienti per il rivestimento: ipromellosa, talco, titanio biossido (E171).
Aggiungi al carrello
30 %

NUROFEN INFLUENZA E RAFFREDDORE 12 COMPRESSE

Nurofen Influenza e Raffreddore si usa nel trattamento dei sintomi del raffreddore e dell'influenza quali congestione nasale e sinusale, dolori, febbre, mal di gola, mal di testa. Modo d'uso Nurofen Influenza e Raffreddore si somministra secondo le seguenti dosi: Adulti e ragazzi oltre i 12 anni:  dose iniziale 1-2 compresse,  poi, se necessario, 1-2 compresse ogni 4 ore. Non superare la dose di 6 compresse nelle 24 ore. Nell'anziano non sono richieste modifiche della posologia consigliata tranne nei pazienti con alterazioni renali o epatiche per i quali e' necessario adattare individualmente la posologia Controindicazioni Ipersensibilita' ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Pazienti affetti da ulcera peptica. Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia / ulcera peptica ricorrente (due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). Soggetti con ipersensibilita' all'acido acetilsalicilico o ad altri analgesici, antipiretici, antinfiammatori non-steroidei (FANS), in particolare quando l'ipersensibilita' e' associata a poliposi nasale e asma. Grave insufficienza renale o epatica. Grave insufficienza cardiaca. Pazienti con malattie cardio-vascolari serie, tachicardia, ipertensione, angina pectoris, ipertiroidismo, diabete, feocromocitoma, glaucoma, sindrome prostatica. Gravidanza. Allattamento. Bambini al di sotto dei 12 anni Avvertenze L'uso deve essere evitato in concomitanza di FANS, inclusi gli inibitori selettivi della COX-2. Evitare l'uso contemporaneo di due o piu' analgesici, antipiretici, antinfiammatori non-steroidei, in quanto cio' comporta un aumento del rischio di effetti indesiderati. L'impiego di FANS deve essere attentamente valutato nei pazienti affetti da disturbi della coagulazione in quanto e' possibile una riduzione della coagulabilita'. Lo stesso dicasi per i pazienti in trattamento con anticoagulanti orali, per la possibilita' di un potenziamento dell'effetto anticoagulante.   Come per tutti gli antinfiammatori, il farmaco non va assunto se il paziente e' affetto da ulcera o disturbi gastrici. Emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione: durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eventi gastrointestinali, sono state riportate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali. Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emorragia o perforazione, il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione e' piu' alto con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dose disponibile. L'uso concomitante di agenti protettori (misoprostolo o inibitori di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti e anche per pazienti che assumono basse dosi di aspirina o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointestinali. Pazienti con una storia di tossicita' gastrointestinale, in particolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale inusuale (soprattutto emorragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del trattamento. Cautela deve essere prestata ai pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o emorragia, come corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, inibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l'aspirina. Quando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono il farmaco il trattamento deve essere sospeso. I FANS devono essere somministrati con cautela nei pazienti con una storia di malattia gastrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Crohn) poiche' tali condizioni possono essere esacerbate.  Cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacista) prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiva per ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema. Studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di ibuprofene, specialmente ad alti dosaggi (2400 mg/die) e per trattamenti di lunga durata, può essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. infarto del miocardio o ictus). Gravidanza e allattamento Il prodotto non va impiegato durante la gravidanza e l'allattamento.L'inibizione della sintesi di prostaglandine puo' interessare negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio/fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l'uso di un inibitore della sintesi di prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell'1% fino a circa l'1,5%. E' stato ritenuto che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post-impianto e di mortalita' embrione-fetale. Inoltre, un aumento di incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, e' stato riportato in animali a cui erano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi delle prostaglandine possono esporre il feto a: tossicita' cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); disfunzione renale che puo' progredire a insufficienza renale con oligo-idroamnios; la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, un effetto antiaggregante che puo' occorrere anche a dosi molto basse; inibizione delle contrazioni uterine risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio. Esiste la possibilita' di una associazione tra l'insorgenza di anomalie fetali e assunzione di pseudoefedrina nel primo trimestre di gravidanza. Nonostante l'ibuprofene sia presente nel latte materno in concentrazioni molto basse, la pseudoefedrina viene secreta nel latte in quantita' significative; per questo il prodotto non dovra' essere impiegato durante l'allattamento. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Ingredienti Nurofen Influenza e Raffreddore contiene: Principio attivo: Ibuprofene 200 mg, Pseudoefedrina cloridrato 30 mg Eccipienti: Fosfato tricalcico, sodio carbossimetilcellulosa, cellulosa microcristallina, povidone, metilidrossipropilcellulosa, magnesio stearato, talco, coloranti: E 104, E 110, E 171.
Aggiungi al carrello
30 %

NUROFEN 12 COMPRESSE RIVESTITE 400 MG ANTINFIAMMATORIO

Nurofen si usa nel trattamento dei dolori di varia natura: mal di testa, mal di denti, nevralgie, dolori muscolari e osteoarticolari, dolori mestruali. Coadiuvante negli stati febbrili ed influenzali. Modo d'uso Nurofen Compresse si usa secondo le seguenti modalità: Adulti e ragazzi oltre i 12 anni: una compressa 2-3 volte al giorno.  Non superare la dose di 1200 mg (3 compresse) nelle 24 ore.  Per gli anziani non sono richieste modifiche dello schema posologico. Controindicazioni Pazienti con ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Pazienti che hanno manifestato broncospasmo, asma, riniti od orticaria conseguenti all'impiego di acido acetilsalicilico o di altri prodotti antinfiammatori non steroidei. Pazienti con grave insufficienza epatica, renale o cardiaca. Pazienti con storia di emorragia o perforazione gastrointestinale, correlati a precedenti terapie con FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei). Pazienti con ricorrenti ulcere peptiche/emorragie in atto o pregresse (due o piu' distinti episodi di provata ulcerazione o sanguinamento). E' controindicato durante l'ultimo trimestre di gravidanza e nei bambini al di sotto dei 12 anni. Contiene saccarosio: i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio o da insufficienza di sucrasi isomaltasi non devono assumere questo medicinale Avvertenze E' necessaria cautela in pazienti con: lupus eritematoso sistemico o con malattia mista del connettivo; storia di ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche', in associazione alla terapia con FANS, sono state riportate ritenzione idrica ed edema; alterazioni renali; disfunzioni epatiche; difetti della coagulazione. L'uso deve essere evitato in concomitanza di altri FANS, inclusi gli inibitori selettivi della ciclossigenasi-2. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile necessaria per controllare i sintomi (vedere i rischi gastrointestinali e cardiovascolari di seguito). Cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacista) prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiva per ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema. Studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di ibuprofene, particolarmente ad alte dosi (2400 mg al giorno) e per trattamenti di lungo periodo, puo' essere associato con un lieve incremento del rischio di eventi trombotici arteriosi (per esempio infarto del miocardio o ictus). Complessivamente, gli studi epidemiologici non suggeriscono che basse dosi di ibuprofene (per esempio, L. 1200 mg al giorno) siano associate ad un aumentato rischio di infarto del miocardio. Particolare cautela deve essere adottata nel trattamento dei pazienti con funzionalita' epatica o renale ridotta. In tali pazienti e' opportuno ricorrere al monitoraggio periodico dei parametri clinici e di laboratorio, specialmente in caso di trattamento prolungato. I pazienti anziani hanno un aumento della frequenza delle reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragie e perforazioni gastrointestinali, che possono essere fatali. Durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eventi gastrointestinali, sono state riportate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali. Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emorragia o perforazione, il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione e' piu' alto con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dose disponibile. L'uso concomitante di agenti protettori (es. misoprostolo o inibitori di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti ed anche per pazienti che assumono basse dosi di acido acetilsalicilico o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointestinali. Pazienti con storia di tossicita' gastrointestinale, in particolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale inusuale (soprattutto emorragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del trattamento. Cautela deve essere prestata ai pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o sanguinamento, come corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, inibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l'acido acetilsalicilico. Quando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono il prodotto, il trattamento deve essere sospeso. I FANS devono essere somministrati con cautela ai pazienti con una storia di malattia gastrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Crohn) poiche' tali condizioni possono essere esacerbate. Gravi reazioni cutanee, alcune delle quali fatali, includenti dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi tossica epidermica, sono state riportate molto raramente in associazione con l'uso dei FANS. Nelle prime fasi della terapia i pazienti sembrano essere a piu' alto rischio: l'insorgenza della reazione si verifica nella maggior parte dei casi entro il primo mese di trattamento. Interrompere alla prima comparsa di rash cutaneo, lesioni della mucosa o qualsiasi altro segno di ipersensibilita'. In pazienti con asma bronchiale o malattie allergiche in atto o pregresse puo' insorgere broncospasmo. Gli anziani hanno maggior rischio di conseguenze da reazioni avverse. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati usando la minima dose efficace per il minor tempo possibile. Durante trattamenti prolungati con prodotti medicinali analgesici a dosi superiori a quelle indicate puo' insorgere mal di testa che non deve essere trattato con dosi maggiori del prodotto. In generale, l'uso abituale di analgesici, soprattutto delle associazioni di diversi principi attivi analgesici, puo' portare a lesioni renali permanenti con rischio di insorgenza di insufficienza renale (nefropatia da analgesici). Gravidanza e allattamento Gravidanza L'inibizione della sintesi delle prostaglandine puo' colpire negativamente la gestante e/o lo sviluppo embrio/fetale. Dati ottenuti da studi epidemiologici suggeriscono un aumento del rischio di aborto, malformazione cardiaca e gastroschisi dopo l'uso di un inibitore della sintesi di prostaglandine durante il primo periodo di gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell'1% fino a circa l'1,5%. Si ritiene che il rischio aumenti con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post-impianto e di mortalita' embrione-fetale. Inoltre, un aumento di incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, e' stato riportato in animali a cui erano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, l'ibuprofene non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. Se usato da donne in procinto di concepimento o durante il primo e secondo trimestre di gravidanza, la dose e la durata del trattamento devono essere rispettivamente la piu' bassa e il piu' breve possibile. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi delle prostaglandine possono esporre il feto a: tossicita' cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); disfunzione renale che puo' progredire a insufficienza renale con oligoidroamniosi. Inoltre possono esporre la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: possibile prolungamento del tempo di sanguinamento (un effetto antiaggregante che puo' verificarsi anche a dosi molto basse); inibizione delle contrazioni uterine risultante in travaglio ritardato o prolungato.  Conseguentemente, l'ibuprofene e' controindicato durante il terzo trimestre di gravidanza. Allattamento L'ibuprofene e i suoi metaboliti possono passare in basse concentrazioni nel latte materno. Nessun effetto pericoloso per i neonati e' ad oggi conosciuto, quindi per trattamenti brevi con la dose raccomandata per dolore e febbre, l'interruzione dell'allattamento non e' generalmente necessaria. Fertilità Ci sono dimostrazioni che i prodotti medicinali che inibiscono la sintesi di ciclossigenasi/prostaglandine possono causare un indebolimento della fertilita' femminile per effetto sull'ovulazione. Questo effetto e' reversibile dopo interruzione del trattamento. La somministrazione del farmaco dovrebbe essere sospesa nelle donne che hanno problemi di fertilita' o che sono sottoposte a indagini sulla fertilità. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Tenere il flacone ben chiuso, lontano da fonti di calore. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Ingredienti Nurofen contiene: Principio attivo: 400 mg di ibuprofene Eccipienti: Croscarmellosa sodica, sodio laurilsolfato, sodio citrato, acido stearico, silice colloidale anidra, carmellosa sodica, talco, gomma arabica nebulizzato essiccato, saccarosio, titanio biossido, macrogol 6000, inchiostro (gomma lacca, ossido di ferro rosso (E 172), glicole propilenico (E1520), ammonio idrossido (E527), simeticone).
Aggiungi al carrello
25 %

VELVET SMOOTH WET AND DRY ROLL PER PEDICURE RESISTENTE ALL'ACQUA

Velvet Smooth Wet & Dry della Dr. Scholl è un nuovo rullo ricaricabile per la pedicure, per limare le callosità dei piedi e le pelli dure e ispessite dei talloni. Resistente all'acqua. Velvet Smooth Wet & Dry è il nuovo rullo della Scholl per la pedicure, per rimuovere callosità e pelli indurite, lasciando piedi morbidi e vellutati. Velvet Smooth Roll Ricaricabile per pedicure, è ricaricabile, senza cavo e può essere utilizzato sia in codizioni asciutte che durante il bagno o la doccia. Grazie alla testina rotante appositamente progettata per l'utilizzo sia su pelle asciutta che su pelle bagnata, rimuove le zone di pelle indurite e le aree callose delicatamente e in poci minuti. Usalo delicatamente sui tuoi piedi e proverai da sbito un'incredibile sensazione di benessere. Le novità di questo prodotto rispotto al Velvet Soft Roll classico sono fondamentalmente tree : E' ricaricabile, non è più necessario cambiare le batterie. Ha la base di ricarica, è sufficiente appoggiare sopra l'apparecchio per ricaricarlo E' resistente all'acqua, può essere utilizzato sotto la doccia o sotto il rubinetto senza problemi. Molto spesso infatti è comodo utilizzare questo prodotto sotto la doccia, l'acqua della doccia ammorbidisce la pelle e facilita la funzione dell'apparecchio di rimozioni di calli e pelli indurite, lasciando i piedi morbidi e dall'aspetto migliore Ha 2 velocità regolabili di rotazione. Potrai scegliere tu in base alle tue preferenze a quale velocità utilizzare l'apparecchio, Modo d'uso Segui le istruzioni all'interno della confezione. Metti in carica l'apparecchio, una volta caricato è pronto all'uso. La testina rotante è già all'interno dell'apparecchio.  Avvertenze Velvet Smooth Roll Ricaricabile per Pedicure non è indicato per i diabetici e per le persone con problemi di circolazione del sangue. Segui le istruzioni inserite all'interno della confezione Contenuto 1 Scholl Velvet Smooth Roll Ricaricabile per Pedicure 1 Testina Rotante Ricaricabile 1 Base per Ricarica con Cavo 1 Spina
Aggiungi al carrello
20 %

NUROFENTEEN ANTINFIAMMATORIO 12 COMPRESSE OROSOLUBILI GUSTO LIMONE 200 MG

Nurofenteen è indicato nel trattamento delle sintomatologie dolorose lievi o moderate quali: dolori mestruali, mal di testa, mal di denti. Inoltre, è indicato nel trattamento della febbre. Si presenta in compresse orodispersibili, che si sciolgono in bocca, per cui può essere assunto senz'acqua ed è pratico anche fuori casa. Nutofenteen è un medicinale antinfiammatorio e antidolorifico. Si presenta in compresse orodispersibili, che si sciolgono in bocca: può essere assunto senz'acqua è pratico anche fuori casa Indicazioni Nurofenteen è indicato nel trattamento delle sintomatologie dolorose lievi o moderate quali: dolori mestruali mal di testa mal di denti Inoltre, è indicato nel trattamento della febbre. Modo d'uso Il farmaco deve essere assunto per via orale: posizionare una compressa sulla lingua, lasciarla sciogliere, quindi deglutire. Non è necessaria l'assunzione di acqua. Non somministrare ai bambini di eta' inferiore ai 12 anni. Adulti e ragazzi oltre i 12 anni: dose iniziale da 200 a 400 mg di ibuprofene, quindi, se necessario, da 200 a 400 mg di ibuprofene ogni 4-6 ore.Non superare la dose di 1200 mg di ibuprofene nelle 24 ore. Anziani: non sono richieste modificazioni dello schema posologico. Si consiglia ai pazienti con problemi di sensibilita' gastrica di assumere il farmaco a stomaco pieno. Se la sintomatologia persiste o peggiora dopo un breve periodo di trattamento, consultare il medico. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile necessaria per controllare i sintomi. Controindicazioni Pazienti con ipersensibilita' all'ibuprofene o verso gli altri eccipienti Pazienti che hanno manifestato broncospasmo, asma, riniti od orticaria conseguenti all'impiego di acido acetilsalicilico o di altri prodotti antinfiammatori non steroidei Pazienti con grave insufficienzaepatica, renale o cardiaca Pazienti con storia di sanguinamento o perforazione gastrointestinale, correlati a precedenti terapie con FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) Pazienti con ricorrenti ulcere peptiche/emorragie in atto o pregresse (due o piu' distinti episodi di provata ulcerazione o sanguinamento) Durante l'ultimo trimestre digravidanza Controindicazioni Le reazioni avverse piu' comunemente osservate sono di natura gastrointestinale. Sangue e sistema linfatico.Molto raramente (<=1/10000): disordini ematopoietici (anemia, leucopenia, trombocitopenia, pancitopenia, agranulocitosi). Le prime manifestazioni sono: febbre, mal di gola, ulcere superficiali del cavo orale, sintomi simil - influenzali, spossatezza grave, sanguinamenti nasali e cutanei. Sistema immunitario.Molto raramente (<=1/10000): in pazienti con preesistenti disordini autoimmuni (lupus eritematoso sistemico, malattia mista del connettivo) sono stati osservati durante il trattamento con ibuprofene casi isolati di sintomatologia da meningite asettica come rigidita' nucale, mal di testa, nausea, vomito, febbre o disorientamento. Sistema nervoso.Occasionalmente (>=1/1000, <=1/100): mal di testa. Cuore.Molto raramente (<=1/10000): edema, ipertensione e insufficienza cardiaca sono statiriportati in associazione con trattamenti con FANS. Apparato gastro-intestinale.Occasionalmente (>=1/1000, <=1/100): disordini gastrointestinali quali dispepsia, dolori addominali e nausea; raramente (>=1/10000, <=1/1000): diarrea, flatulenza, stitichezza e vomito; molto raramente (<=1/10000): possono verificarsi ulcere peptiche, perforazione o sanguinamento gastrointestinali, talvolta fatali, particolarmente neglianziani, melena, ematemesi, stomatiti ulcerative, esacerbazione di colite e morbo di Crohn, meno frequentemente e' stata osservata gastrite. Fegato. Molto raramente (<=1/10000): disordini epatici, specialmentea seguito di trattamenti a lungo termine. Cute. Molto raramente (<=1/10000): possono insorgere forme gravi di reazioni cutanee, quale l'eritema multiforme reazioni bullose incluso sindrome di Stevens-Johnson enecrolisi tossica epidermica. Rene. Molto raramente (<=1/10000): possono verificarsi diminuzione dell'escrezione di urea ed edema, nonche' insufficienza renale acuta necrosi papillare, particolarmente a seguito di trattamenti a lungo termine aumento delle concentrazioni seriche di urea. Reazioni di ipersensibilita'. Occasionalmente (>=1/1000, <=1/100): reazioni di ipersensibilita' con orticaria e prurito; molto raramente (<=1/10000): gravi reazioni di ipersensibilita'. I sintomi possono essere: gonfiore del volto, della lingua e della laringe, dispnea, tachicardia, ipotensione o shock grave. Esacerbazione dell'asma. Studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di ibuprofene (particolarmente ad alte dosi, 2400 mg al giorno) e in trattamenti a lungo termine, puo' essere associato con un lieve aumento del rischio di eventi arterotrombotici (per esempio infarto del miocardio o ictus). Avvertenze E' necessaria cautela in pazienti con: lupus eritematoso sistemico o con malattia mista del connettivo; storia di ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche', in associazione alla terapia con FANS, sono state riportate ritenzione idrica ed edema. alterazioni renali; disfunzioni epatiche. L'uso del farmaco deve essere evitato in concomitanza dialtri FANS, inclusi gli inibitori selettivi della ciclossigenasi-2. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile necessaria per controllare i sintomi. Cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacista) prima di iniziare il trattamento neipazienti con anamnesi positiva per ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema. Effetti cardiovascolari e cerebrovascolari: studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di ibuprofene, particolarmente ad alte dosi (2400 mgal giorno) e in trattamenti di lungo periodo, puo' essere associato con un lieve incremento del rischio di eventi arterotrombotici (per esempio infarto del miocardio o ictus). Complessivamente, studi epidemiologici non suggeriscono che basse dosi di ibuprofene (per esempio, <= 1200 mg al giorno) siano associate ad un aumentato rischio di infarto del miocardio. Anziani: i pazienti anziani hanno un aumento della frequenza delle reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragie e perforazioni gastrointestinali, che possono essere fatali. Emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione: durante il trattamento con tuttii FANS, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eventi gastrointestinali, sono state riportate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali. Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emorragia o perforazione, il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione e' piu' alto con dosiaumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento conla piu' bassa dose disponibile. L'uso concomitante di agenti protettori (es. misoprostolo o inibitori di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti ed anche per pazienti che assumono basse dosi di acido acetilsalicilico o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointestinali. Pazienti con storia di tossicita'gastrointestinale, in particolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale inusuale (soprattutto emorragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del trattamento. Cautela deve essere prestata ai pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o sanguinamento, come corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, inibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l'acido acetilsalicilico. Quando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono il medicinale, il trattamento deve essere sospeso. I FANS devono essere somministrati con cautela ai pazienticon una storia di malattia gastrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Crohn) poiche' tali condizioni possono essere esacerbate. Gravi reazioni cutanee, alcune delle quali fatali, includenti dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi tossica epidermica, sonostate riportate molto raramente in associazione con l'uso dei FANS. Nelle prime fasi della terapia i pazienti sembrano essere a piu' alto rischio: l'insorgenza della reazione si verifica nella maggior parte dei casi entro il primo mese di trattamento. Il farmaco deve essere interrotto alla prima comparsa di rash cutaneo, lesioni della mucosa o qualsiasi altro segno di ipersensibilita'. In pazienti con asma bronchiale o malattie allergiche in atto o pregresse puo' insorgere broncospasmo. Gli anziani hanno maggior rischio di conseguenze da reazioni avverse. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati usando la minima dose efficace per il minor tempo possibile. Durante trattamenti prolungati a dosi superiori a quelle indicate, con prodotti medicinali analgesici, puo' insorgere mal di testa che non deve essere trattato con dosi maggiori del prodotto. In generale, l'uso abituale di analgesici,soprattutto delle associazioni di diversi principi attivi analgesici,puo' portare a lesioni renali permanenti con rischio di insorgenza diinsufficienza renale (nefropatia da analgesici). Questo medicinale contiene aspartame, una fonte di fenilalanina, che puo' essere pericolosa per le persone con fenilchetonuria Gravidanza e allattamento Gravidanza: l'inibizione della sintesi delle prostaglandine puo' colpire negativamente la gestante e/o lo sviluppo embrionale/fetale. Dati ottenuti da studi epidemiologici suggeriscono un aumento del rischio di aborto, malformazione cardiaca e gastroschisi dopo uso di un inibitore della sintesi di prostaglandine durante il primo periodo di gravidanza. Il rischio potrebbe aumentare con la dose e la durata della terapia. Studi sugli animali hanno mostrato tossicita' sull'apparato riproduttivo. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, l'ibuprofene non dovrebbe essere somministrato se non chiaramente necessario.Se usato da donne in procinto di concepimento o durante il primo e secondo trimestre di gravidanza, la dose e la durata del trattamento dovrebbero essere rispettivamente la piu' bassa e il piu' breve possibile. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi delle prostaglandine possono esporre il feto a: tossicita' cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); disfunzione renale che puo' progredire a insufficienza renale con oligoidroamniosi; la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, un effetto antiaggregante che puo' verificarsi anche a dosi molto basse; inibizione delle contrazioni uterine risultante in travaglio ritardato o prolungato. Conseguentemente, l'ibuprofene e' controindicato durante il terzo trimestre di gravidanza. Allattamento: l'ibuprofene e i suoi metaboliti possono passare in basse concentrazioni nel latte materno. Nessun effetto pericoloso per i neonati e' ad oggi conosciuto, quindi per trattamenti brevi con la dose raccomandata per dolore e febbre, l'interruzione dell'allattamento non e' generalmente necessaria. Fertilita'. ci sono dimostrazioni che i prodotti medicinali che inibiscono la sintesi di ciclossigenasi/prostaglandine possono causare un indebolimento della fertilita' femminile per effetto sull'ovulazione. Questo effetto e' reversibile dopo interruzione del trattamento. Scadenza e conservazione Conservare ad una temperatura non superiore ai 25 gradi C. Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Attenzione Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Interazioni Associazioni da utilizzare con cautela: Corticosteroidi: aumento del rischio di ulcerazione o emorragia gastrointestinale Anticoagulanti: i FANS possono aumentare gli effetti degli anticoagulanti, come il warfarin Agenti antiaggreganti e inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs): aumento del rischio di emorragia gastrointestinale Acido acetilsalicilico e altri FANS e glucocorticoidi. Queste sostanze possono far aumentare il rischio di reazioni avverse a carico del tratto gastrointestinale Antipertensivi e diuretici, poiche' i FANS possono far diminuire l'efficacia di questi farmaci Litio: esistono dimostrazioni della possibilita' di un potenziale aumento dei livelli di litio nel sangue Metotrexato: esistono dimostrazioni della possibilita' di un aumento dei livelli plasmatici di metotrexato Zidovudina: esistono dimostrazioni di aumentato rischio di emartrosi ed ematoma in pazienti emofilici sieropositivi per l'HIV se trattati contemporaneamente con zidovudina e ibuprofene Dati sperimentali indicano che l'ibuprofene puo' inibire gli effetti dell'aspirina a basse dosi sull'aggregazione piastrinica quando i farmaci sono somministrati in concomitanza.Tuttavia, l'esiguita' dei dati e le incertezze relative alla loro applicazione alla situazione clinica non permettono di trarre delle conclusioni definitive per l'uso continuativo di ibuprofene; sembra che nonvi siano effetti clinicamente rilevanti dall'uso occasionale dell'ibuprofene. Composizione Nurofenteen compresse orodispersibili contiene: Principio attivo: ibuprofene 200 mg Eccipienti: Etilcellulosa, biossido di silicio precipitato, ipromellosa, mannitolo, aspartame (E951), croscarmellosa sodica, magnesio stearato, aroma (limone).
Aggiungi al carrello
20 %

NUROFEN DOL LENITIVO E RINFRESCANTE PER CONTUSIONI ED EMATOMI STICK 14 ML

Nurofen Dol è uno stick lenitivo e rinfrescante con estratti di arnica e calendula, utile in caso di dolore causato da contusioni ed ematomi. Caratteristiche Nurofen Dol è uno stick lenitivo e rinfrescante con estratti di arnica e calendula utile in caso di dolore causato da contusioni ed ematomi pratico fuori casa indicato dai 18 mesi di età L'effetto lenitivo e rinfrescante è dato dalla presenza dell'alcool isopropilico. Indicazioni Nurofen Dol è indicato per bambini di età superiore ai 18 mesi per un effetto lenitivo e rinfrescante in caso di dolore causato da contusioni ed ematomi. Modo d'uso Applicare il prodotto sulla pelle intatta, massaggiando delicatamente sul sito dell'ematoma o della contusione. L'applicazione può essere ripetuta più volte al giorno fino ad un miglioramento dei sintomi. Solo per uso esterno. Non utilizzare in caso di ferite aperte o cute lesa. Evitare il contatto con gli occhi e con le mucose. Avvertenze Non utilizzare per più di 7 giorni consecutivi. Non utilizzare Nurofen Dol Stick: in caso di ipersensibilità ad uno dei componenti in caso di ferite aperte, infiammazione cutanea o eczema con bendaggi occlusivi sulle mucose in bambini di età inferiore ai 18 mesi Controindicazioni Durante il periodo di allattamento, il prodotto non deve essere applicato sul seno. In caso di eruzioni o irritazioni cutanee, interrompere l'utilizzo e consultare un medico. Conservazione e scadenza Conservare al di sotto dei 25°C. La scadenza riportata sulla confezione si riferisce al prodotto integro. Non utilizzare il prodotto dopo la data di scadenza. Ingredienti Aqua, Propylene Glycol, Isopropyl Alcohol, Butylene Glycol, Sodium Stearate, Hydroxyethylcellulose, Methyl Diisopropyl Propionamide, Parfum, Citric Acid, Calendula Officinalis Flower Extract, Helianthus Annuus Seed Oil, Arnica Montana Flower Extract. Formato Stick da 14 ml. Nurofen Dol Stick lenitivo e rinfrescante è un dispositivo medico CE.
Aggiungi al carrello