Vuoto / € 0,00
Il tuo carrello è vuoto

Filtra per

Prezzo

€ 0 / € 500

Sconto

  • Tutti
  • 5%
  • 10%
  • 15%
  • 20%
  • 25%
  • 30%
  • 35%
  • 40%
  • 45%
  • 50%
  • 55%
  • 60%
  • 65%
  • 70%
  • 75%
  • 12%
RESET FILTRI

Diritto di recesso entro 14 giorni
Spedizione gratis per ordini superiori a €50
Servizio Clienti e WhatsApp: 340.2256312
Pagamenti sicuri con decodificazione SSL
Spedizioni puntuali in 2-3 giorni lavorativi


30 %

TANTUM VERDEDOL - PASTIGLIE PER IL MAL DI GOLA GUSTO LIMONE-MIELE

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA: Stomatologici, altre sostanze per il trattamento orale locale.  PRINCIPI ATTIVI: Flurbiprofene.  ECCIPIENTI: Saccarosio, glucosio, macrogol, potassio idrossido, aroma limone, levo mentolo, miele.  INDICAZIONI: Trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associa ti a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringi ti).  CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR: Pastiglie: non usare nei bambini di eta' inferiore ai 12 anni. Flurbip rofene e' controindicato in pazienti con nota ipersensibilita' (asma, broncospasmo, orticaria o di tipo allergico) verso il flurbiprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati, e verso l'acido acetilsali cilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS); controind icato in pazienti con storia di emorragia gastrointestinale o perforaz ione correlata a precedenti trattamenti con FANS; flurbiprofene non de ve essere assunto da pazienti con colite ulcerosa attiva o anamnestica , morbo di Crohn, ulcera peptica ricorrente o emorragia gastrointestin ale (definita come due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazio ne o sanguinamento); controindicato in pazienti con severa insufficien za cardiaca; terzo trimestre di gravidanza.  POSOLOGIA: Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della pi u' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamen to che occorre per controllare i sintomi. Adulti e ragazzi oltre i 12 anni: 1 pastiglia da sciogliere lentamente in bocca ogni 3-6 ore, a se conda della necessita'. Non superare la dose di 8 pastiglie nelle 24 o re. Non somministrare ai bambini di eta' inferiore ai 12 anni. Per le persone anziane non sono necessarie modifiche della posologia.  CONSERVAZIONE: Questo medicinale non richiede alcuna particolare precauzione per la c onservazione.  AVVERTENZE: Alle dosi consigliate, nell'usare il prodotto nelle sue diverse forme farmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta alcun danno per i l paziente, in quanto la dose di flurbiprofene e' ampiamente inferiore a quella comunemente utilizzata nei trattamenti per via sistemica. L' uso del prodotto, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni d i sensibilizzazione o di irritazione locale; in tali casi occorre inte rrompere il trattamento e consultare il medico per istituire, se neces sario, una terapia idonea. In pazienti con insufficienza renale, cardi aca o epatica il prodotto deve essere utilizzato con cautela. E' consi gliabile non associare il prodotto con altri FANS. Sono stati riportat i casi di broncospasmo con flurbiprofene in pazienti con anamnesi di a sma bronchiale. Effetti Gastrointestinali: flurbiprofene deve essere s omministrato con cautela a pazienti con anamnesi di ulcera peptica e a ltre malattie gastrointestinali poich tali condizioni possono essere r iacutizzate. Il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcera o perfo razione e' piu' alto all'aumentare del dosaggio di flurbiprofene in pa zienti con una storia di ulcera, in particolare se complicata da emorr agia e perforazione e negli anziani. Questi pazienti devono iniziare i l trattamento con la piu' bassa dose disponibile. Emorragia gastrointe stinale, ulcera o perforazione sono stati riportati con tutti i FANS i n qualsiasi momento del trattamento. Questi eventi avversi possono ess ere fatali e possono verificarsi con o senza sintomi di preavviso oppu re in caso di precedente storia di gravi eventi gastrointestinali. Paz ienti con anamnesi di malattie gastrointestinali, soprattutto se anzia ni, devono riportare qualsiasi sintomo insolito di tipo addominale (sp ecialmente emorragia gastrointestinale) nelle fasi iniziali di trattam ento. I pazienti anziani hanno una aumentata frequenza di reazioni avv erse ai FANS, specialmente emorragia gastrointestinale e perforazione, che possono essere fatali. Gli effetti indesiderati possono essere mi nimizzati con l'uso della piu' bassa dose efficace per la piu' breve d urata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi. Il farmaco contiene: 1,095 g di glucosio e 1,375 g di saccarosio per p astiglia. Non usare per trattamenti protratti.  INTERAZIONI: Deve essere prestata attenzione in pazienti trattati con uno qualsiasi dei medicinali di seguito riportati, poiche' in alcuni pazienti sono state riportate interazioni. Informare comunque il medico in caso di a ssunzione di altri medicinali. Aspirina: come con altri medicinali con tenenti FANS, la somministrazione concomitante di flurbiprofene e aspi rina non e' generalmente raccomandata a causa del potenziale aumento d i effetti indesiderati. Agenti antiaggreganti: aumento del rischio di emorragia gastrointestinale. Inibitori selettivi del reuptake della se rotonina (SSRIs): aumento del rischio di emorragia gastrointestinale. Corticosteroidi: aumento del rischio di ulcera gastrointestinale o di emorragia con FANS. Inibitori FORMATO: scatola da 16 pastiglie
Aggiungi al carrello
15 %

VERSUS PASTA CUTANEA 50 GR 1%

Versus Pasta Cutanea si usa nelle dermatosi infiammatorie e allergiche, nelle punture di insetti, nelle psoriasi, nelle lichenificazioni, ragadi, ulcere cutanee, ustioni, eritema solare e in caso di cheiliti. Versus Pasta Cutanea si usa in caso di: Dermatosi infiammatorie e allergiche, acute e croniche: dermatiti da contatto, eczema endogeno (costituzionale), eczema del lattante, crosta lattea, dermatiti seborroiche, neurodermiti, dermatiti vasculopatiche, dermoipodermiti, eritrodermie, disidrosi, intertrigini, prurigo, eritemi e pruriti localizzati (perianale, genitale, ecc.), orticaria, allergie da medicamenti, punture di insetti.  Psoriasi.  Lichenificazioni, ragadi, ulcere cutanee (varicose e trofiche in genere), ustioni, radiodermiti, fotodermatiti, eritema solare.  Cheiliti. Modo d'uso Versus Pasta Cutanea si applica secondo le seguenti dosi: 2-4 o piu' applicazioni al giorno, frizionando leggermente per favorire l'assorbimento. La pasta Cutanea e' di uso elettivo nei lattanti e nella prima infanzia per la profilassi e la terapia delle flogosi irritative in sede glutea e perineale. Controindicazioni Ipersensibilita' al farmaco o a qualche componente degli eccipienti. Avvertenze In caso di grave reazione irritativa locale il trattamento dovrebbe essere interrotto; modeste reazioni irritative scompaiono con la prosecuzione della terapia. L'uso specie se prolungato, dei prodotti per uso topico, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. Gravidanza e allattamento Nonostante l'assenza di effetti embriotossici e teratogeni, il bendazac dovrebbe essere usato in gravidanza solo quando strettamente necessario. Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Ingredienti Versus Pasta Cutanea contiene: Principio attivo: Bendazac g 1. Eccipienti: esteri di acidi e alcoli grassi g 25; vaselina g 5; lanolina g 5; decile oleato g 10; metile-p-idrossibenzoato g 0,18; propile-p-idrossibenzoato g 0,08; zinco ossido g 10; talco g 10; bismuto sottonitrato g l; acqua depurata q.b.
Aggiungi al carrello
15 %

VERSUS CREMA PER DERMATITI E PRURITO 50 GR 3%

Versus Crema si usa nelle dermatosi infiammatorie e allergiche, nelle punture di insetti, nelle psoriasi, nelle lichenificazioni, ragadi, ulcere cutanee (varicose e trofiche in genere), ustioni, eritema solare Versus Crema si usa in caso di: Dermatosi infiammatorie e allergiche, acute e croniche: dermatiti da contatto, eczema endogeno (costituzionale), eczema del lattante, crosta lattea, dermatiti seborroiche, neurodermiti, dermatiti vasculopatiche, dermoipodermiti, eritrodermie, disidrosi, intertrigini, prurigo, eritemi e pruriti localizzati (perianale, genitale, ecc.), orticaria, allergie da medicamenti, punture di insetti.  Psoriasi.  Lichenificazioni, ragadi, ulcere cutanee (varicose e trofiche in genere), ustioni, radiodermiti, fotodermatiti, eritema solare.  Cheiliti. Modo d'uso Versus Crema si applica secondo le seguenti dosi: 2-4 o piu' applicazioni al giorno, frizionando leggermente per favorire l'assorbimento. La crema e' da preferire nelle forne acute e subacute, edematose, papulovescicolose. Controindicazioni Ipersensibilita' al farmaco o a qualche componente degli eccipienti. Avvertenze In caso di grave reazione irritativa locale il trattamento dovrebbe essere interrotto; modeste reazioni irritative scompaiono con la prosecuzione della terapia. L'uso specie se prolungato, dei prodotti per uso topico, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. Gravidanza e allattamento Nonostante l'assenza di effetti embriotossici e teratogeni, il bendazac dovrebbe essere usato in gravidanza solo quando strettamente necessario. Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.  Composizione Versus Crema contiene: Principio attivo: Bendazac g 3 Eccipienti: olio vaselina g 6; vaselina filante g 12; alcool cetil-stearilico g 5; alcool di lanolina g 2; cloro cresolo g 0,l; cetomagrocol 1000 g l; acqua depurata q.b.
Aggiungi al carrello
20 %

MOMENDOL GEL ANTINFIAMMATORIO ED ANTIDOLORIFICO 50 GR 10%

Momendol Gel si usa nel trattamento locale di dolori nelle affezioni muscolari ed articolari quali mialgie, lombalgie, torcicollo, borsiti, tendiniti, tenosinoviti, periartriti, strappi muscolari, contusioni, ematomi. Momendol si usa nel trattamento locale di dolori nelle affezioni muscolari ed articolari quali mialgie, lombalgie, torcicollo, borsiti, tendiniti, tenosinoviti, periartriti, strappi muscolari, contusioni, ematomi. Coadiuvante di terapie ortopediche e riabilitative. Modo d'uso Spalmare Momendol gel nella sede del dolore 2 volte al giorno, massaggiando leggermente fino a completo assorbimento. Non è raccomandato nei bambini al di sotto dei 12 anni. La durata del trattamento non deve superare i 7 giorni. Controindicazioni Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti o verso altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.  Terzo trimestre di gravidanza. Avvertenze Evitare l'impiego del gel su occhi, mucose, ferite e/o lesioni cutanee. La quantita' di principio attivo assorbita attraverso la cute non raggiunge concentrazioni sanguigne tali da esporre ai rischi di effetti indesiderati o tali da rendere applicabili le avvertenze relative alla somministrazione del farmaco per via sistemica. Tuttavia si sconsiglia l'uso del gel ai pazienti nei quali l'acido acetilsalicilico e/o altri FANS inducano reazioni allergiche ed inoltre si sconsiglia l'uso nei pazienti con manifestazioni allergiche in atto o con anamnesi positiva. Per prevenire eventuali fenomeni di ipersensibilita' o di fotosensibilizzazione evitare l'esposizione alla luce solare diretta, compreso il solarium, durante il trattamento e nelle due settimane successive. Interrompere il trattamento se insorgono rash cutanei o irritazioni della pelle. Gravidanza e allattamento Il rischio di effetti dannosi a carico del feto e/o del bambino non e' escluso. Pertanto l'uso del gel in gravidanza e/o allattamento e' da riservare a giudizio del medico, ai casi di assoluta necessita'. E' controindicato nel terzo trimestre di gravidanza. Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Ingredienti Momendol contiene: Principio attivo: Naproxene sale sodico g 5,482 - Glucoronil glucosaminoglicano g 0,200 Eccipienti: Alcool isopropilico g 20 - Glicerolo g 2 - Idrossietilcellulosa g 1,8 - Profumo mentolato g 0,700 - Acqua demineralizzata q.b. a g 100.
Aggiungi al carrello
21 %

MOMENDOL COMPRESSE RIVESTITE 220 MG

Momendol Compresse si usa nel trattamento sintomatico di breve durata dei dolori lievi e moderati quali dolore muscolare ed articolare, mal di testa, mal di denti e dolore mestruale. Utilizzato anche nel trattamento della febbre. Momendol Compresse si usa nel trattamento locale di dolori nelle affezioni muscolari ed articolari quali mialgie, lombalgie, torcicollo, borsiti, tendiniti, tenosinoviti, periartriti, strappi muscolari, contusioni, ematomi. Coadiuvante di terapie ortopediche e riabilitative. Modo d'uso Assumere Momendol Compresse nella dose di: Adulti ed adolescenti sopra i 16 anni: 1 compressa rivestita con film ogni 8-12 ore. Se necessario, un migliore effetto può essere ottenuto iniziando, il primo giorno, con 2 compresse rivestite con film seguite da 1 compressa rivestita con film dopo 8-12 ore. Non superare le 3 compresse rivestite con film nelle 24 ore. I pazienti anziani e i pazienti con insufficienza renale lieve o moderata non dovrebbero superare le 2 compresse rivestite con film nelle 24 ore. Controindicazioni Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti o verso altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.  Terzo trimestre di gravidanza. Avvertenze Evitare l'impiego del gel su occhi, mucose, ferite e/o lesioni cutanee. La quantita' di principio attivo assorbita attraverso la cute non raggiunge concentrazioni sanguigne tali da esporre ai rischi di effetti indesiderati o tali da rendere applicabili le avvertenze relative alla somministrazione del farmaco per via sistemica. Tuttavia si sconsiglia l'uso del gel ai pazienti nei quali l'acido acetilsalicilico e/o altri FANS inducano reazioni allergiche ed inoltre si sconsiglia l'uso nei pazienti con manifestazioni allergiche in atto o con anamnesi positiva. Per prevenire eventuali fenomeni di ipersensibilita' o di fotosensibilizzazione evitare l'esposizione alla luce solare diretta, compreso il solarium, durante il trattamento e nelle due settimane successive. Interrompere il trattamento se insorgono rash cutanei o irritazioni della pelle. Gravidanza e allattamento Il rischio di effetti dannosi a carico del feto e/o del bambino non e' escluso. Pertanto l'uso del gel in gravidanza e/o allattamento e' da riservare a giudizio del medico, ai casi di assoluta necessita'. E' controindicato nel terzo trimestre di gravidanza. Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Ingredienti Momendol contiene: Principio attivo: naprossene sodico 220 mg Eccipienti: Lattosio monoidrato, Amido di mais, Cellulosa microcristallina, Povidone (K25), Carbossimetilamido sodico, Silice colloidale anidra, Magnesio stearato.
Aggiungi al carrello
15 %

ANGELINI BIOENTERUM INTEGRATORE FERMENTI LATTICI 10 FLACONCINI

Angelini Bioenterum è un integratore di fermenti lattici utile per il rapido riequilibrio della flora batterica intestinale, in particolare in caso di diarree o uso di antibiotici. Utile per il rapido riequilibrio della flora batterica intestinale spesso alterata a seguito di disturbi intestinali e di una non corretta alimentazione (es. nelle diarree di qualunque origine e natura, in particolare nelle diarree di origine virale o conseguenti a terapie con antibiotici). Caratteristiche È, inoltre, utile nel riequilibrio della flora batterica vaginale che impedisce lo sviluppo di germi patogeni. Modo d'uso sono particolarmente indicati per una fascia di età pediatrica. Si consiglia l'assunzione di 2 flaconcini al giorno fino ai 12 anni di età e di 3 flaconcini per ragazzi >12 anni. Avvertenze Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata. Le compresse contengono una fonte di fenilalanina. Un consumo eccessivo delle compresse può avere effetti lassativi dovuti alla presenza del sorbitolo. Conservare a temperatura ambiente controllata, non superiore ai 30°C; evitare l'esposizione a fonti di calore localizzate, ai raggi solari e il contatto con l'acqua. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra. Ingredienti Bacillus coagulans (lactobacillus sporogenes); frutto-oligosaccaridi; lattoferrina; senza glutine. Formato 10 flaconcini da 8ml senza aroma.
Aggiungi al carrello
15 %

ANGELINI VERSUSPRAY POLVERE SPRAY CICATRIZZANTE 75 ML

Versus Spray è un disinfettante per la prevenzione e il trattamento di irritazioni cutanee ed eritemi da pannolino, di macerazioni da incontinenza ed eritemi solari; trattamento di lesioni ed ulcere della pelle, ferite, abrasioni, ustioni minori. Versus Spray polvere spray per uso topico della casa farmaceutica Angelini è un disinfettante spray che consente di effettuare la medicazione senza toccare la cute irritata e dolorante.  Caratteristiche  Il Versus Spaty contiene Collagene + Argento Colloidale: Il Collagene è la proteina più abbondante della cute, responsabile dell'elasticità e struttura del nostro corpo, protegge e sostiene i tessuti molli. Il collagene stimola la riparazione del tessuto connettivo delle lesioni accelerando la cicatrizzazione della ferita.  Il collagene svolge un ruolo fondamentale nel favorire la guarigione della ferita perchè: riduce i tempi di riparazione; allevia il dolore; riduce rapidamente il sanguinamento (effetto emostatico). L'Argento Colloidale invece ha proprietà antimicrobiche e previene la contaminazione del dispositivo mantenendo l'ambiente della ferita libero da batteri. Pronto soccorso: Ferite, lesioni, abrasioni, ustioni minori ed eritemi solari Versuspray è indicato nel trattamento delle ferite, lesioni, abrasioni (es. abrasioni da sport), ustioni minori, eritemi solari grazie alla presenza del collagene, che applicato sulla cute lesa, riduce i tempi di guarigione e dà rapido sollievo al dolore. Inoltre Versuspray è adatto per tutti gli interventi di pronto soccorso per piccola traumatologia grazie alle sue eccellenti proprietà emostatiche che permettono una rapida riduzione del sanguinamento della lesione. Con la presenza del collagene, Versuspray riduce i tempi  di guarigione e il dolore  della lesione. Ideale per gli Anziani: Macerazioni da incontinenza, lesioni ed ulcere della pelle, ferite e irritazioni cutaneeVersuspray è indicato nel trattamento delle macerazioni da incontinenza, ulcere della pelle (es. piaghe da decubito), lesioni, ferite e irritazioni cutanee. La formulazione spray consente di applicare il prodotto senza toccare la cute irritata e dolorante. Versu Spray facilita il processo di guarigione della ferita con una riduzione dei tempi di guarigione, del dolore e del sanguinamento (azione emostatica) della lesione. La polvere di Versuspray permette un rapido controllo dell'essudato  della ferita. Per i Nenoati: Irritazioni cutanee, eritemi da pannolinoVersuspray è indicato nel trattamento delle irritazioni cutanee ed eritemi da pannolino. Grazie alla presenza del collagene, che applicato sulla cute irritata del bambino, riduce i tempi di guarigione e dona rapido sollievo al dolore. Grazie all'erogatore spray, Versuspray viene applicato senza toccare la cute irritata e dolorante del bambino e non è necessario, ad ogni utilizzo, eliminare il prodotto residuo dell'applicazione precedente. Inoltre, Versuspray lascia una sensazione di pelle morbida e vellutata ed è ben tollerato dalla cute del bambino. Modo d'uso Erograre da una distanza di 15 cm, pari all'altezza della bomboletta spray.  Trattamento di ferite, abrasioni e ustioni minori: Prima del trattamento con Versus Spray, pulire bene l'area da trattare con acqua o se necessario con una soluzione disinfettante. Agitare molto bene Versuspray e spruzzare la polvere da una distanza di 15 cm, fino a coprire tutta la ferita anche in due o tre strati in caso di lesioni molto essudanti. Coprire la lesione con un cerotto o con una garza sterile. Eseguire un primo controllo dopo 48 ore: se il prodotto risulta parzialmente o totalmente dissolto, significa che c'è stata una risposta positiva dei tessuti vitali della ferita. Quando dopo applicazioni successive, Versuspray non verrà più assorbito ma rimarrà pressoché integro sulla ferita, il processo di cicatrizzazione sarà giunto alla fase conclusiva ed il trattamento può essere interrotto.   Trattamento eritemi solari: Pulire l'area da trattare prima del trattamento con Versuspray con acqua. Agitare molto bene Versuspray e spruzzare la polvere da una distanza di 15 cm sulla zona arrossata fino a coprirla completamente. Coprire l'eritema, se necessario, con una garza sterile o con bendaggio non occlusivo. Ripetere l'applicazione una o due volte al giorno nei casi più gravi, fino a completa scomparsa dell'arrossamento.   Come Emostatico: Pulire e disinfettare la ferita prima di applicare Versuspray. Agitare molto bene il prodotto e poi spruzzare uno strato di polvere sulla lesione sanguinante e coprire con una garza sterile o con un bendaggio. La polvere può essere rimossa quando la ferita cessa di sanguinare. Nonostante le eccellenti proprietà emostatiche, Versuspray non deve sostituire pratiche di legatura o compressione diretta in caso di forti sanguinamenti. Avvertenze Contenitore sotto pressione. Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore. Proteggere dai raggi solari e non esporre a temperature superiori ai 50°C. Non conservare in frigorifero.Non perforare nè bruciare la bomboletta, neppure dopo l'uso. Non spruzzare su una fiamma o su corpi incandescenti. Conservare lontano da fonti di combustione. Non fumare durante l'erogazione. Non utilizzare in ambienti non sufficientemente aerati. Non contiene sostanze dannose per l'ozono. Dopo l'uso eliminare secondo le norme nazionali vigenti. Non spruzzare negli occhi o nelle orecchie; evitare di inalare.  Ingredienti Componente principale: collagene nativo di tipo I di origine equina. Altri componenti: argento colloidale ed eccipienti ammessi; propellente: butano. Formato Spray da 75 ml.
Aggiungi al carrello
15 %

ANGELINI BIONTERUM INTEGRATORE DI FERMENTI LATTICI 20 COMPRESSE

Angelini Bioenterum è un integratore di fermenti lattici utile per il rapido riequilibrio della flora batterica intestinale, in particolare in caso di diarree o uso di antibiotici. Angelini Bioenterum è un integratore di fermenti lattici utile per il rapido riequilibrio della flora batterica intestinale spesso alterata a seguito di disturbi intestinali e di una non corretta alimentazione (es. nelle diarree di qualunque origine e natura, in particolare nelle diarree di origine virale o conseguenti a terapie con antibiotici). È, inoltre, utile nel riequilibrio della flora batterica vaginale che impedisce lo sviluppo di germi patogeni. Modo d'uso Compresse masticabili: possono essere assunte da bambini di età superiore ai 3 anni. Si consiglia l'assunzione di 2 compresse al giorno per bambini e ragazzi di età compresa da 3 a 12 anni e di 3 compresse al giorno per ragazzi >12 anni ed adulti. Le compresse possono essere masticate o sciolte direttamente in bocca. Avvertenze Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata. Le compresse contengono una fonte di fenilalanina. Un consumo eccessivo delle compresse può avere effetti lassativi dovuti alla presenza del sorbitolo. Conservare a temperatura ambiente controllata, non superiore ai 30°C; evitare l'esposizione a fonti di calore localizzate, ai raggi solari e il contatto con l'acqua. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra. Ingredienti Bacillus coagulans (lactobacillus sporogenes); frutto-oligosaccaridi; lattoferrina; senza glutine. Formato 20 compresse.
Aggiungi al carrello
15 %

AULIN GEL ANTINFIAMMATORIO ED ANTIDOLORIFICO 50 GR 3%

Aulin Gel dona sollievo sintomatico del dolore associato a distorsioni e tendiniti traumatiche acute. Modo d'uso Aulin Gel si applica nelle seguenti dosi: Adulti : applicare 2 o 3 volte al giorno uno strato sottile sulla zona interessata massaggiando fino a completo assorbimento.  Durata del trattamento: 7-15 giorni. Non e' stato studiato nei bambini sotto i 12 anni. Il prodotto non va usato nei bambini. Controindicazioni Ipersensensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.  Uso in pazienti in cui l'aspirina o altri prodotti farmaceutici che inibiscono la sintesi delle prostaglandine hanno indotto reazioni allergiche come rinite, orticaria o broncospasmo.  Uso sulla pelle lacerata o disepitelizzata o in presenza di infezioni locali.  Uso insieme ad altre creme topiche.  Uso nei bambini al di sotto dei 12 anni. Avvertenze Non va applicato su lesioni cutanee o ferite aperte. Non deve entrare in contatto con gli occhi o le mucose; in caso di contatto accidentale, lavare subito con acqua. Il prodotto non va assolutamente ingerito.  Lavare le mani dopo l'applicazione. Non coprire la pelle trattata con un bendaggio occlusivo o vestiti aderenti o impermeabili. Non usare nei bambini al di sotto dei 12 anni. Si possono ridurre gli effetti indesiderati usando la dose minima efficace per il minor tempo possibile.  Trattare con cautela i pazienti con emorragie gastrointestinali attive o sospetta ulcera peptica, grave insufficienza renale o epatica, gravi patologie della coagulazione o insufficienza cardiaca grave non controllata. Prestare particolare cautela in soggetti ipersensibili ad altri FANS. Possibilita' di insorgenza di ipersensibilita' durante la terapia. Si possono manifestare sensazione di bruciore e, in casi eccezionali, fotodermatite. Ai pazienti va sconsigliata l'esposizione alla luce solare diretta o a lampade abbronzanti. Il prodotto contiene paraidrossibenzoati Gravidanza e allattamento Non sono disponibili dati sull'uso topico nelle donne in gravidanza o allattamento. Non usare in gravidanza o allattamento se non e' assolutamente necessario. Scadenza e conservazione Verificare la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Ingredienti ​​​​​​​Aulin Gel contiene: Principio attivo: 3% p/p di nimesulide (1 g di gel contiene 30 mg di nimesulide) Eccipienti: Acqua depurata, Dietilenglicole monoetil etere, Caprilcaproil macrogolgliceride, Carbomeri, Disodio edetato, Trietanolammina, Metil paraidrossibenzoato (E218), Propil paraidrossibenzoato (E216).
Aggiungi al carrello
20 %

MOMENT GRANULATO 200 MG IBUPROFENE 12 BUSTINE

Moment Granulato si usa nel trattamento dei dolori di varia origine e natura (dolori mestruali, mal di testa, mal di denti, nevralgie, dolori osteo-articolari e muscolari). Modo d'uso Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: 1-2 bustine, due-tre volte al giorno. Sciogliere il contenuto della bustina in un bicchiere di acqua mescolando con un cucchiaino fino a dissoluzione e bere immediatamente la soluzione. Non superare la dose di 6 bustine al giorno. Nel caso l’uso del medicinale sia necessario per più di 3 giorni negli adolescenti, o nel caso di peggioramento della sintomatologia, deve essere consultato il medico. Non superare le dosi consigliate; in particolare i pazienti anziani dovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sopraindicati. Assumere il prodotto a stomaco pieno. Composizione Principio attivo: ibuprofene 200 mg Eccipienti: saccarosio, potassio bicarbonato, aroma arancia, acesulfame potassico, aspartame (E 951). Avvertenze Non somministrare al di sotto dei 12 anni.  Gravidanza e allattamento.  Ipersensibilita' al principio attivo, ad altri antireumatici (acido acetilsalicilico, ecc.) o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Ulcera gastroduodenale attiva o grave o altre gastropatie.  Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia/ulcera peptica ricorrente (due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento).  Insufficienza epatica o renale grave.  Severa insufficienza cardiaca. In pazienti asmatici il prodotto deve essere utilizzato con cautela, dopo aver consultato il medico. Usare cautela in quei pazienti la cui attivita' richiede vigilanza nel caso essi notassero sonnolenza, vertigini o depressione durante la terapia con ibuprofene. L'uso del farmaco, come di qualsiasi farmaco inibitore della sintesi delle prostaglandine e della cicloossigenasi e' sconsigliato nelle donne che intendano iniziare una gravidanza. La somministrazione dovrebbe essere sospesa nelle donne che hanno problemi di fertilita' o che sono sottoposte a indagini sulla fertilita'. L'uso del medicinale deve essere evitato in concomitanza di FANS, inclusi gli inibitori selettivi della COX-2. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della piu' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi. Studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di ibuprofene, specialmente ad alti dosaggi (2400 mg/die) e per trattamenti di lunga durata, puo' essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. infarto del miocardio o ictus). Moment 200 mg granulato per soluzione orale contiene: 2,25 Mmoli di potassio per bustina. Da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalità renale o che seguono una dieta a basso contenuto di potassio. aspartame, una fonte di fenilanina, perciò e’ controindicato nei soggetti affetti da fenilchetonuria. saccarosio: pazienti con problemi di rara malattia ereditaria al fruttosio, malassorbimento di glucosio e galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. L'inibizione della sintesi di prostaglandine puo' interessare negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio/fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l'uso di un inibitore della sintesi delle prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell'1%, fino a circa l'1,5%. E' stato ritenuto che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post-impianto e di mortalita' embrione-fetale. Inoltre, un aumento d'incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, e' stato riportato in animali a cui erano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi di prostaglandine possono esporre il feto a: tossicita' cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); disfunzione renale, che puo' progredire in insufficienza renale con oligo-idroamnios; la madre e il neonato. Alla fine della gravidanza, a: possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, ed effetto antiaggregante che puo' occorrere anche a dosi molto basse; inibizione delle contrazioni uterine risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio.
Aggiungi al carrello
20 %

MOMENDOL GRANULATO 220 MG NAPROSSENE 12 BUSTINE

Momendol Granulato si usa nel trattamento sintomatico di breve durata dei dolori lievi e moderati quali dolore muscolare ed articolare, mal di testa, mal di denti e dolore mestruale. Anche nel trattamento della febbre. Caratteristiche Momendol Granulato si usa nel trattamento locale di dolori nelle affezioni muscolari ed articolari quali mialgie, lombalgie, torcicollo, borsiti, tendiniti, tenosinoviti, periartriti, strappi muscolari, contusioni, ematomi. Coadiuvante di terapie ortopediche e riabilitative. Modo d'uso Adulti ed adolescenti sopra i 16 anni: 1 bustina ogni 8-12 ore. Se necessario, un migliore effetto può essere ottenuto iniziando, il primo giorno, con 2 bustine seguite da 1 bustina dopo 8-12 ore. Non superare le 3 bustine nelle 24 ore. I pazienti anziani e i pazienti con insufficienza renale lieve o moderata non dovrebbero superare le 2 bustine nelle 24 ore. Momendol dovrebbe essere assunto preferibilmente dopo un pasto. Non usare per più di 7 giorni per il dolore e per più di 3 giorni per la febbre. I pazienti devono essere informati di consultare un medico, qualora il dolore e la febbre persistano o peggiorino. Composizione Principio attivo: naprossene sodico 220 mg Eccipienti: Saccarosio, potassio bicarbonato, mannitolo, aroma menta/liquirizia, aspartame, acesulfame K, polisorbato 20, emulsione di simeticone.​​​​​​​ Avvertenze Evitare l'impiego del gel su occhi, mucose, ferite e/o lesioni cutanee. La quantita' di principio attivo assorbita attraverso la cute non raggiunge concentrazioni sanguigne tali da esporre ai rischi di effetti indesiderati o tali da rendere applicabili le avvertenze relative alla somministrazione del farmaco per via sistemica. Tuttavia si sconsiglia l'uso del gel ai pazienti nei quali l'acido acetilsalicilico e/o altri FANS inducano reazioni allergiche ed inoltre si sconsiglia l'uso nei pazienti con manifestazioni allergiche in atto o con anamnesi positiva. Per prevenire eventuali fenomeni di ipersensibilita' o di fotosensibilizzazione evitare l'esposizione alla luce solare diretta, compreso il solarium, durante il trattamento e nelle due settimane successive. Interrompere il trattamento se insorgono rash cutanei o irritazioni della pelle. L'uso del gel in gravidanza e/o allattamento e' da riservare a giudizio del medico, ai casi di assoluta necessita'. E' controindicato nel terzo trimestre di gravidanza.
Aggiungi al carrello
15 %

MOMENXSIN - FARMACO PER IL TRATTAMENTO DELLA CONGESTIONE NASALE E SINUSITE

Trattamento sintomatico della congestione nasale associata a rinosinusite acuta di sospetta origine virale con cefalea e/o febbre. Momenxsin è indicato negli adulti e negli adolescenti di età pari o superiore a 15 anni. Posologia: 1 compressa (equivalente a 200 mg di ibuprofene e 30 mg di pseudoefedrina cloridrato) ogni 6 ore se necessario. In caso di sintomi più intensi, 2 compresse (equivalenti a 400 mg di ibuprofene e 60 mg di pseudoefedrina cloridrato) ogni 6 ore se necessario, fino a una dose giornaliera totale massima di 6 compresse (equivalenti a 1200 mg di ibuprofene e 180 mg di pseudoefedrina cloridrato). Non superare la dose giornaliera totale massima di 6 compresse (equivalenti a 1200 mg di ibuprofene e 180 mg di pseudoefedrina cloridrato). Per uso a breve termine. In caso di peggioramento dei sintomi consultare un medico. La durata massima del trattamento è di 4 giorni per gli adulti e 3 giorni per gli adolescenti di età pari o superiore a 15 anni. Nei casi in cui i sintomi consistono prevalentemente in dolore/febbre o congestione nasale, è preferibile la somministrazione di un prodotto contenente un singolo principio attivo. Gli effetti indesiderati possono essere ridotti al minimo utilizzando per il più breve tempo possibile la dose minima necessaria per ottenere il controllo dei sintomi. Modo di somministrazione:  Per uso orale. Le compresse devono essere deglutite intere e non masticate, con un bicchiere d'acqua, preferibilmente durante i pasti. Effetti indesiderati: disturbi gastro-intestinali: indigestione, dolori addominali, nausea, vomito, diarrea o stipsi, flatulenza, sanguinamento, ulcera, colite, (in particolare negli anziani); disturbi neurologici: capogiri, crisi convulsive, allucinazioni, disturbi comportamentali, agitazione, insonnia, cefalee, (in particolare nei bambini o negli anziani); disuria e ritenzione urinaria, specialmente nei soggetti con problemi prostatici o all’uretra; attacchi di asma, in particolare nei soggetti allergici; ipertensione, tachicardia, palpitazioni, aritmie; eruzioni cutanee o reazioni alle mucose o altri segni di ipersensibilità; disturbi della vista. N.B. Momenxsin deve essere interrotto al comparire dei suddetti sintomi. La fertilità femminile può essere alterata; tale effetto è reversibile alla sospensione del trattamento. Controindicazioni: Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Pazienti affetti da ulcera peptica. Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia / ulcera peptica ricorrente (due o più episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). Soggetti che hanno mostrato in precedenza reazioni di ipersensibilità (quali poliposi nasale, asma, rinite, angioedema o orticaria) conseguenti all’impiego di ibuprofene, acido acetilsalicilico o altri analgesici, antipiretici, altri antinfiammatori non–steroidei (FANS). Grave insufficienza renale o epatica. Insufficienza cardiaca severa (IV classe NYHA) Pazienti con malattie cardio–vascolari serie, tachicardia, ipertensione, angina pectoris, ipertiroidismo, diabete, feocromocitoma, glaucoma, sindrome prostatica. Gravidanza. Allattamento (vedere paragrafo 4.6). Bambini al di sotto dei 12 anni. Pazienti che assumono o hanno assunto nei 14 giorni precedenti inibitori della monoamino–ossidasi (IMAO) (vedere paragrafo 4.5). Interazioni: Anticoagulanti: i FANS possono aumentare gli effetti degli anticoagulanti, come il warfarin (vedere paragrafo 4.4). Agenti antiaggreganti e inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs): aumento del rischio di emorragia gastrointestinale (vedere paragrafo 4.4). Corticosteroidi: aumento del rischio di ulcerazione o emorragia gastrointestinale (vedere paragrafo 4.4). Il prodotto non deve essere assunto dai pazienti in trattamento con inibitori delle monoaminossidasi e per i 14 giorni successivi alla cessazione di tale trattamento. Il prodotto può potenziare l’effetto di altri agenti simpaticomimetici, come i decongestionanti. L’effetto della pseudoefedrina potrebbe essere ridotto dalla guanetidina, reserpina e dalla metildopa e potrebbe essere influenzato dagli antidepressivi triciclici. A sua volta la pseudoefedrina può ridurre l’effetto della guanetidina e può aumentare la possibilità di aritmie in pazienti digitalizzati, o in pazienti che assumono anticolinergici (inclusi antidepressivi triciclici) o chinidina. Diuretici, ACE inibitori e Antagonisti dell’angiotensina II: I FANS possono ridurre l’effetto dei diuretici e di altri farmaci antiipertensivi. In alcuni pazienti con funzione renale compromessa (per esempio pazienti disidratati o pazienti anziani con funzione renale compromessa) la co–somministrazione di un ACE inibitore o di un antagonista dell’angiotensina II e di agenti che inibiscono il sistema della ciclo–ossigenasi può portare a un ulteriore deterioramento della funzione renale, che comprende una possibile insufficienza renale acuta, generalmente reversibile. Queste interazioni devono essere considerate in pazienti che assumono MOMENXSIN  in concomitanza con ACE inibitori o antagonisti dell’angiotensina II. Quindi, la combinazione deve essere somministrata con cautela, specialmente nei pazienti anziani. I pazienti devono essere adeguatamente idratati e deve essere preso in considerazione il monitoraggio della funzione renale dopo l’inizio della terapia concomitante. Acido acetilsalicilico: la somministrazione concomitante di ibuprofene e acido acetilsalicilico non è generalmente raccomandata a causa del potenziale aumento di effetti indesiderati (vedere paragrafo 4.4). Dati sperimentali suggeriscono che l’ibuprofene può inibire competitivamente l’effetto dell’acido acetilsalicilico a basse dosi sull’aggregazione piastrinica quando i farmaci vengono somministrati contemporaneamente. Sebbene vi siano incertezze riguardanti l’estrapolazione di questi dati alla situazione clinica, non si può escludere la possibilità che l’uso regolare, a lungo termine di ibuprofene possa ridurre l’effetto cardioprotettivo dell’acido acetilsalicilico a basse dosi. Nessun effetto clinico rilevante è considerato probabile in seguito a un uso occasionale di ibuprofene (vedere paragrafo 5.1). Altri FANS inclusi gli inibitori selettivi della cicloossigenasi–2: l’uso concomitante di due o più FANS deve essere evitato in quanto potrebbe aumentare il rischio di eventi avversi (vedere paragrafo 4.4). Glucosidi cardiaci: i FANS possono peggiorare l’insufficienza cardiaca, ridurre il VGF (velocità di filtrazione glomerulare) e livelli plasmatici di glucosidi. Litio. Esistono dimostrazioni della possibilità di un potenziale aumento dei livelli di litio nel sangue. Metotrexato. Esistono dimostrazioni della possibilità di un aumento dei livelli plasmatici di metotrexato. Ciclosporine: aumentano il rischio di nefrotossicità. Mifepristone: i FANS non possono essere somministrati per gli 8–12 giorni successivi allla somministrazione di mifepristone in quanto i FANS possono ridurre l’effetto del mifepristone. Tacrolimus: possibile aumento del rischio di nefrotossicità quando i FANS vengono somministrati con il tacrolimus. Zidovudina: aumentato rischio di tossicità ematologica quando i FANS vengono utilizzati in concomitanza con la Zidovudina. Esistono dimostrazioni di aumentato rischio di emartrosi ed ematoma in pazienti emofilici sieropositivi per l’HIV se trattati contemporaneamente con zidovudina e ibuprofene. Antibiotici chinolonici: dati provenienti dagli studi animali indicano che i FANS possono aumentare il rischio di convulsioni associate agli antibiotici chinolonici. I pazienti che assumono FANS e chinoloni possono avere un rischio aumentato di sviluppare convulsioni. Alcaloidi della segale cornuta (ergotamina e metisergide): aumento del rischio di ergotismo. Inibitori dell’appetito (anoressizzanti) e psicostimolanti simil anfetamine: rischio di ipertensione. Ossitocina: rischio di ipertensione. Gravidanza e allattamento: Il prodotto non va impiegato durante la gravidanza e l’allattamento. Gravidanza: L’inibizione della sintesi di prostaglandine può interessare negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio/fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l’uso di un inibitore della sintesi di prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell’1% fino a circa l’1,5%. È stato ritenuto che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post–impianto e di mortalità embrione–fetale. Inoltre, un aumento di incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, è stato riportato in animali a cui erano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi delle prostaglandine possono esporre Il feto a: – tossicità cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); – disfunzione renale che può progredire a insufficienza renale con oligo–idroamnios; La madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: – possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, un effetto antiaggregante che può occorrere anche a dosi molto basse; – inibizione delle contrazioni uterine risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio. Esiste la possibilità di una associazione tra l’insorgenza di anomalie fetali e assunzione di pseudoefedrina nel primo trimestre di gravidanza. Allattamento: Nonostante l’ibuprofene sia presente nel latte materno in concentrazioni molto basse, la pseudoefedrina viene secreta nel latte in quantità significative; per questo il prodotto non deve essere impiegato durante l’allattamento. Fertilità: Come per altri FANS, l’uso di MOMENXSIN può alterare la fertilità femminile per effetto sull’ovulazione. Pertanto non è raccomandato in donne che desiderino concepire.
Aggiungi al carrello