Vuoto / € 0,00
Il tuo carrello è vuoto

Filtra per

Prezzo

€ 0 / € 500

Sconto

  • Tutti
  • 5%
  • 10%
  • 15%
  • 20%
  • 25%
  • 30%
  • 35%
  • 40%
  • 45%
  • 50%
  • 55%
  • 60%
  • 65%
  • 70%
  • 75%
RESET FILTRI

Diritto di recesso entro 14 giorni
Spedizione gratis per ordini superiori a €50 (anzichè 5€)
Servizio Clienti e WhatsApp: 340.2256312
Pagamenti sicuri con decodificazione SSL
Spedizioni puntuali in 2-3 giorni lavorativi


20 %

GSE INTIMO PRO-OVULI VAGINALI IN CASO DI PRURITO E BRUCIORE

DISPOSITIVO MEDICO CE A BASE DI ESTRATTO DI SEMI DI POMPELMO,TEA TREE OIL,CALENDULA,OLIO DI ENOTERA E GEL DI ALOE GSE Intimo Pro-Ovuli è un prodotto in pratici ovuli vaginali molli 100% vegetali, a pH fisiologico. GSE Intimo Pro-Ovuli forma un film protettivo sulla mucosa vaginale, microbiologicamente controllato grazie alla presenza dell'Estratto di semi di Pompelmo e del Tea Tree Oil, in grado di contrastare la colonizzazione da parte degli agenti patogeni. Il mantenimento del pH ai valori fisiologici della mucosa vaginale contribuisce a creare un ambiente protettivo nei confronti delle aggressioni microbiche. Le azioni emollienti e lenitive dell'Olio di Enotera, del gel d'Aloe e della Calendula contribuiscono al ripristino delle condizioni fisiologiche di quest'area anatomica, attenuando così le fastidiose sensazioni di prurito, arrossamento e bruciore e donando un rapido e prolungato sollievo. Componenti: funzionali Pompelmo (Citrus paradisi) semi estratto secco, Aloe vera (Aloe barbadensis, maltodestrine) foglie succo liofilizzato, Calendula (Calendula officinalis) estratto liposolubile in olio di mais, Tea tree (Melaleuca alternifolia) foglie olio, Enotera (Oenothera biennis) semi olio, Eccipienti: Olivo (Olea europaea) frutti olio, Palma (Elaeis guineensis) frutti olio non idrogenato, Addensante: Gliceril stearato vegetale, Emulsionante: Soia (Glycine max) lecitina, Involucro: Carragenina (Alga rossa estratto), Amido di mais. SENZA CONSERVANTI - SENZA COLORANTI - SENZA PROFUMO - SENZA GLUTINE - SENZA OGM Istruzioni per l'uso: Lavarsi accuratamente le mani prima di utilizzare il prodotto. Alla sera, al momento di andare a letto, introdurre l'ovulo profondamente in vagina, preferibilmente in posizione sdraiata. Consigli per l'uso: Trattamento: 1 ovulo al giorno per almeno 10 giorni consecutivi. Prevenzione: ciclicamente, 1 ovulo al giorno per almeno 10 giorni consecutivi.  
Aggiungi al carrello
20 %

GSE INTIMO LAVANDA - PER IL FISIOLOGICO EQUILIBRIO VAGINALE

VAGINALE CON ACIDO LATTICO E PRINCIPI VEGETALI UTILE IN CASO DI CISTITE E CANDIDA  Lavanda vaginale che, grazie all'azione meccanica esercitata, è utile per rimuovere residui organici o di farmaci precedentemente utilizzati. Risulta quindi particolarmente indicata al termine del ciclo mestruale, in presenza di abbondanti secrezioni o dopo l'uso di contraccettivi locali. I componenti contenuti svolgono inoltre un'azione in grado di favorire il fisiologico equilibrio dell'ecosistema vaginale. Modalità di utilizzo: A seconda delle necessità: o un flacone al giorno per il periodo necessario (4-8 giorno), o un flacone al bisogno. Dopo essersi accuratamente lavate le mani, togliere il cappuccio e, servendosi dello stesso estrarre completamente la cannula (fino a sentire il CLICK identificativo di completa estrazione), introdurre delicatamente la cannula in vagina ed utilizzare l'intero contenuto del flacone. Un rapido svuotamento del flacone favorirà una più efficace rimozione di residui organici o di farmaci precedentemente utilizzati. La Lavanda può essere utilizzata sedendo sul bidet o sul wc, oppure in piedi nella vasca da bagno o nella doccia. Caratteristiche: Dispositivo Medico marcato CE, classe I. Avvertenze: In caso di gravidanza, prima di utilizzare il prodotto, chiedere il consiglio medico. Tenere il prodotto fuori dalla portata dei bambini. Dopo l'utilizzo, in alcuni casi, può comparire un leggero prurito che tende a scomparire nell'arco di alcuni minuti. Componenti: Estratto di semi di pompelmo; acqua distillata di calendula; aloe vera gel; lactobacillus sporogenes; lactobacillus acidophilus; acido lattico. Formato: 2 o 4 flaconi monodose da 100 ml, con cannula incorporata.
Aggiungi al carrello
25 %

CISTIFLUX A PLUS 36+ D: ESTRATTO DI MIRTILLO ROSSO BACCHE + D-MANNOSIO

Dispositivo Medico CE 0476, classe IIa, a base di estratto di mirtillo rosso titolato in proantocianidine di tipo A (36 mg per bustina) e D-mannosio. Il titolo in proantocianidine di tipo A è garantito dall’impiego di un metodo validato ed altamente sensibile, noto come DMAC (dal nome del reagente colorimetrico impiegato, la dimetilamminocinnamaldeide). CISTIFLUX A Plus rappresenta un approccio naturale per aiutare a contrastare le cistiti, sia a complemento della terapia antibiotica in acuto, che nella profilassi delle infezioni urinarie non complicate, proprio grazie alle riconosciute proprietà delle proantocianidine (PACs) di tipo A e del D-mannosio nel prevenire l’adesione batterica all’urotelio. CISTIFLUX A Plus è utile come coadiuvante del trattamento delle cistiti e nella profilassi delle infezioni urinarie non complicate, ove serva un’azione sinergica per prevenire l’adesione batterica all’urotelio e favorirne, quindi, l’eliminazione con le urine, come ad esempio nelle cistiti recidivanti. Il prodotto non contiene fonti di glutine e lattosio. Ingredienti:  Ogni bustina di CISTIFLUX A PLUS contiene 36 mg di proantocianidine di tipo A (da estratto di Cranberry americano); D-Mannosio; fruttosio; maltodestrina; aroma frutti di bosco; acido citrico; glicosidi steviolici; rosso barbabietola; biossido di silicio. Modalità d'uso:  Una bustina al giorno in un bicchiere d’acqua, preferibilmente la sera prima di coricarsi, a vescica vuota, lontano dai pasti. È importante ricordare che, per favorire il flusso urinario e, quindi, l’eliminazione dei batteri presenti in vescica, occorre bere almeno 1,5 - 2 litri d’acqua nell’arco della giornata. Avvertenze:  Il mirtillo rosso può interagire con gli antagonisti della vitamina k (es. Warfarin), riducendone la metabolizzazione da parte del citocromo CYP 2C9. Nei soggetti in trattamento con tali farmaci, onde evitare il rischio di sanguinamento, l’assunzione di CISTIFLUX A Plus deve avvenire sotto controllo medico. Non superare la dose giornaliera consigliata. Un consumo eccessivo può avere effetti lassativi. In caso di intolleranza o reazione allergica, sospendere l’assunzione del prodotto. In presenza di sintomatologia di infezione delle vie urinarie o febbre, consultare il proprio medico. Il dispositivo medico non sostituisce la terapia antibiotica necessaria per il trattamento delle infezioni urinarie. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Controindicazioni: CISTIFLUX A Plus non presenta effetti collaterali e controindicazioni se non in pazienti notoriamente sensibili ai componenti contenuti nel prodotto. Gravidanza:  CISTIFLUX A Plus può essere utilizzato in gravidanza. In questo caso si raccomanda di sentire il parere del medico prima di assumere qualunque tipo di prodotto. Formato:  ​​​​​​​Confezione da 14 bustine da 5 g.
Aggiungi al carrello
15 %

MECLON - LAVANDA VAGINALE ANTISETTICA A BASE DI CLOTRIMAZOLO E METRONIDAZOLO

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente MECLON “200 mg/10 ml + 1 g/130 ml soluzione vaginale” Clotrimazolo, Metronidazolo Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Usi questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, inclusi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo breve periodo di trattamento. Contenuto di questo foglio 1. Che cos’è Meclon e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di usare Meclon 3. Come usare Meclon 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Meclon 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Meclon e a cosa serve Meclon contiene clotrimazolo e metronidazolo, principi attivi che appartengono alla classe di farmaci detti antinfettivi ed antisettici ginecologici. Meclon viene utilizzato come coadiuvante per il trattamento delle infezioni dell'apparato genitale femminile (cervico-vaginiti e vulvo-vaginiti) causate da microrganismi (Trichomonas vaginalis anche associato a Candida albicans, Gardnerella vaginalis ed altra flora batterica sensibile). I sintomi che più frequentemente caratterizzano queste infezioni sono: perdite vaginali abbondanti e/o diverse dal solito, prurito, arrossamento, bruciore al passaggio dell’urina, dolore durante i rapporti sessuali. Meclon soluzione vaginale può essere impiegato anche dopo altra terapia locale od orale, allo scopo di ridurre il rischio di recidive. 2. Cosa deve sapere prima di usare Meclon Non usi Meclon se è allergico al metronidazolo o al clotrimazolo o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6). Avvertenze e precauzioni Evitare il contatto con gli occhi. Evitare il trattamento durante il periodo mestruale. In caso di uso contemporaneo di Metronidazolo per via orale, si devono considerare le controindicazioni, gli effetti indesiderati e le avvertenze riportati nel foglio illustrativo del medicinale a base di metronidazolo che assume per via orale.Con medicinali contenenti metronidazolo sono stati segnalati casi di tossicità al fegato (epatotossicità grave/insufficienza epatica acuta), comprendenti casi che hanno portato alla morte, in pazienti affetti dalla sindrome di Cockayne. Se lei soffre della sindrome di Cockayne, il medico controllerà frequentemente anche la funzionalità del suo fegato sia durante il trattamento con metronidazolo sia successivamente. Informi immediatamente il medico e interrompa l’assunzione di metronidazolo in caso di: • dolori allo stomaco, anoressia, nausea, vomito, febbre, malessere, affaticamento, ittero, urina scura, feci soffici e di colore grigio-verdastro o prurito. Altri medicinali e Meclon Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Gravidanza e allattamento Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di usare questo medicinale. In gravidanza il prodotto deve essere impiegato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Meclon non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. Meclon contiene Sodio metile p-idrossibenzoato e Sodio propile p-idrossibenzoato Il medicinale contiene come conservanti Sodio metile p-idrossibenzoato e Sodio propile p-idrossibenzoato e quindi può causare reazioni allergiche (anche ritardate). 3. Come usare Meclon Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. La dose raccomandata è di un contenitore di soluzione vaginale pronta una volta al giorno. Somministri il contenuto, preferibilmente al mattino oppure secondo consiglio medico. Nella fase iniziale del trattamento deve associare l’uso della soluzione vaginale ad un’adeguata terapia locale e/o orale. Modalità d’impiego 6. Aprire il flacone ed il flaconcino (fig. 1 e 2); 7. Versare il contenuto del flaconcino nel flacone (fig. 3); 8. Inserire la cannula vaginale sul flacone (fig. 4); 9. Introdurre delicatamente la cannula in vagina e somministrare l'intero contenuto del flacone premendo sul corpo dello stesso.Per un’ottimale irrigazione si consiglia di sdraiarsi a pancia in su (posizione supina). Inoltre si consiglia di svuotare lentamente il flacone, ciò favorirà una più prolungata permanenza in vagina dei principi attivi e quindi una più efficace azione antimicrobica e detergente. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Interrompa immediatamente il trattamento con Meclon se si manifestano effetti indesiderati. Effetti indesiderati molto rari (possono interessare una persona su 10.000) Irritazioni locali come: • prurito • infiammazione della pelle (dermatite allergica da contatto) • comparsa di macchie e/o rigonfiamenti sulla pelle (eruzioni cutanee) Effetti indesiderati con frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili) • reazioni allergiche (ipersensibilità) Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale. 5. Come conservare Meclon Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non conservare a temperatura superiore a 25°C. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non usi questo medicinale se la confezione è stata aperta o danneggiata. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Meclon Flacone da 10 ml: - Il principio attivo è clotrimazolo; 10 ml di soluzione contengono 200 mg di clotrimazolo - Gli altri componenti sono alcool ricinoleilico, etanolo, acqua depurata. Flacone da 130 ml: - Il principio attivo è metronidazolo; 130 ml di soluzione contengono 1 g di metronidazolo - Gli altri componenti sono sodio metile p-idrossibenzoato, sodio propile p-idrossibenzoato, acqua depurata. Descrizione dell’aspetto di Meclon e contenuto della confezione Meclon si presenta in forma di soluzione vaginale. Ogni confezione contiene 5 flaconi da 10 ml, 5 flaconi da 130 ml e 5 cannule. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio e produttore Titolare dell’autorizzazione in commercio Alfasigma S.p.A. – Viale Sarca, n. 223 – 20126 Milano (MI) Produttore ALFASIGMA S.p.A. - Via E. Fermi, n.1 - Alanno (PE)
Aggiungi al carrello
15 %

MECLON - OVULI ANTISETTICI A BASE DI CLOTRIMAZOLO

​​​​​​​Foglio illustrativo: informazioni per il paziente MECLON “100 mg + 500 mg ovuli” Metronidazolo, Clotrimazolo Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Usi questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. - Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. - Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. - Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, inclusi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. - Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo breve periodo di trattamento. Contenuto di questo foglio 1. Che cos’è Meclon e a cosa serve 2. Cosa deve sapere prima di usare Meclon 3. Come usare Meclon 4. Possibili effetti indesiderati 5. Come conservare Meclon 6. Contenuto della confezione e altre informazioni 1. Che cos’è Meclon e a cosa serve Meclon contiene metronidazolo e clotrimazolo, principi attivi che appartengono alla classe di farmaci detti antinfettivi ed antisettici ginecologici. Meclon viene utilizzato per il trattamento delle infezioni dell'apparato genitale femminile (cerviciti, cervico-vaginiti, vaginiti e vulvo-vaginiti da Trichomonas vaginalis anche se associato a Candida albicans o con componente batterica). I sintomi che più frequentemente caratterizzano queste infezioni sono: perdite vaginali abbondanti e/o diverse dal solito, prurito, arrossamento, bruciore al passaggio dell’urina, dolore durante i rapporti sessuali. 2. Cosa deve sapere prima di usare Meclon NON usi Meclon se è allergico al metronidazolo o al clotrimazolo o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6). Avvertenze e precauzioni Evitare il contatto con gli occhi. Evitare il trattamento durante il periodo mestruale. In caso di uso contemporaneo di Metronidazolo per via orale, si devono considerare le controindicazioni, gli effetti indesiderati e le avvertenze riportati nel foglio illustrativo del medicinale a base di metronidazolo che assume per via orale. Con medicinali contenenti metronidazolo sono stati segnalati casi di tossicità al fegato (epatotossicità grave/insufficienza epatica acuta), comprendenti casi che hanno portato alla morte, in pazienti affetti dalla sindrome di Cockayne.Se lei soffre della sindrome di Cockayne, il medico controllerà frequentemente anche la funzionalità del suo fegato sia durante il trattamento con metronidazolo sia successivamente. Informi immediatamente il medico e interrompa l’assunzione di metronidazolo in caso di: • dolori allo stomaco, anoressia, nausea, vomito, febbre, malessere, affaticamento, ittero, urina scura, feci soffici e di colore grigio-verdastro o prurito. Bambini Meclon ovuli va impiegato nella prima infanzia solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico. Altri medicinali e Meclon Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Non sono note interazioni con altri medicinali. Gravidanza e allattamento Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di usare questo medicinale. In gravidanza il prodotto deve essere impiegato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari Meclon non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. 3. Come usare Meclon Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. La dose raccomandata è di 1 ovulo di Meclon inserito in vagina, 1 volta al giorno. 4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Interrompa immediatamente il trattamento con Meclon se si manifestano effetti indesiderati. Effetti indesiderati molto rari (possono interessare una persona su 10.000) Irritazioni locali come: • prurito • infiammazione della pelle (dermatite allergica da contatto) • macchie e/o rigonfiamenti sulla pelle (eruzioni cutanee) Effetti indesiderati con frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili) • reazioni allergiche (ipersensibilità) Segnalazione degli effetti indesiderati Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza diquesto medicinale. 5. Come conservare Meclon Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non usi questo medicinale se la confezione è stata aperta o danneggiata. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Meclon - I principi attivi sono metronidazolo e clotrimazolo. Un ovulo da 2,4 g contiene 500 mg di metronidazolo e 100 mg di clotrimazolo. - L’altro componente è costituito da una miscela idrofila di mono, di, tri-gliceridi di acidi grassi saturi. Descrizione dell’aspetto di Meclon e contenuto della confezione Meclon si presenta in forma di ovuli. Ogni confezione contiene 10 ovuli. Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio e produttore Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio: Alfasigma S.p.A. – Viale Sarca, n. 223 – 20126 Milano (MI) Produttore: Doppel Farmaceutici S.r.l. – Via Martiri delle Foibe n. 1 – Cortemaggiore (PC).
Aggiungi al carrello
20 %

IRENE - INTEGRATORE A BASE DI D-MANNOSIO PER IL BENESSERE DELLE VIE URINARIE

Prodotto a base di D-Mannosio ad alto dosaggio (2 grammi per busta) e Mirtillo Rosso indicato nella cistite. L’uso quotidiano consente di mantenere un’ottimale fisiologia dell’apparato urinario. Ingredienti:   per 2 buste D- Mannosio 4000 mg Mirtillo Rosso 3000 mg Modalità d'uso: Assumere giornalmente il contenuto di due buste da sciogliersi in acqua lontano dai pasti principali. Nell’ora dopo le assunzioni è bene non bere. Dopo 45 minuti o un’ora dall’assunzione bere abbondantemente e poi urinare: in questo modo si elimina il mannosio legato ai Coli, avendo dato alla sostanza il tempo di agire. Si consiglia di protrarre il trattamento per un arco temporale da tre a sei mesi ed in casi particolari anche per più tempo. Trattamento della cistite in fase acuta: è bene assumere una busta ogni tre ore, fino alla scomparsa dei disturbi, preferibilmente previo invio dell’urinocoltura. Successivamente proseguire con il dosaggio di mantenimento. Cistite legata ai rapporti sessuali: assumere una busta un’ora prima del rapporto. Urinare prima e dopo il rapporto ed assumere una seconda busta dopo il rapporto. Proseguire per tre giorni l’assunzione di una busta ogni quattro ore poi passare con il dosaggio di mantenimento. Avvertenze: Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di un sano stile di vita. Conservare in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce solare e da fonti di calore diretto. Non superare la dose giornaliera consigliata. Per l’uso in gravidanza e durante l’allattamento sentire il parere del medico. Nelle malattie che causano malassorbimento intestinale come il morbo di Chron, la celiachia e le parassitosi intestinali, l’uso del D-Mannosio può essere inefficace. Non è controindicato né nel diabete mellito (anche se sarà bene controllare periodicamente la glicemia), né in età pediatrica (il dosaggio deve essere però adattato). Non si conoscono effetti collaterali, tuttavia nuove ricerche hanno evidenziato il fatto che come il batterio E. Coli attacca le cellule dei tessuti utilizzando i recettori del mannosio, così il D-Mannosio circonda lo sperma e gli impedisce di aderire all’uovo. Questo sta a significare che con l’assunzione regolare di Irene si riduce la probabilità di concepimento. Il Mirtillo rosso aumenta il tempo di coagulazione quindi i soggetti in terapia con anticoagulanti devono consultare il medico prima di assumerlo. Occasionalmente, dopo l’assunzione di dosaggi elevati, si è osservata una riduzione di consistenza delle feci. Se esiste il dubbio che il D-Mannosio di Irene possa esserne la causa, è bene provare a sospenderlo. Formato: 20 bustine da 5 g.
Aggiungi al carrello
15 %

NUTRIVA CANDIDAL INTEGRATORE CANDIDA 30 COMPRESSE

Nutriva Candidal è un integratore alimentare pensato come coadiuvante nel trattamento della candida. La candidosi è una infezione provocata da Candida albicans che si manifesta come affezione: vaginale del cavo orale della pelle Le cause principali sono legate a stress, disbiosi e indebolimento del sistema immunitario (terapie antibiotiche, inquinamento, metalli pesanti…). Nutriva Candidal è utile nelle problematiche da candida. In prevenzione, può essere utilizzato al cambio di stagione per stimolare le naturali difese organiche o in eventuali situazioni predisponenti l’insorgere dei disturbi associati alla presenza di Candida. I Semi di Pompelmo sono indicati nelle problematiche riferite a micosi, batteri e virus; inoltre aiutano a riequilibrare in modo naturale la flora batterica intestinale. Beta 1,3-Glucano e Lattoferrina sostengono il sistema immunitario rafforzando le naturali difese dell’organismo. La Biotina conferisce un valore aggiunto al prodotto poiché le candidosi sono spesso associate a carenza da biotina. Indicazioni Coadiuvante nel trattamento di infezioni da Candida e recidive. Per una migliore efficacia si consiglia la associazione con nutriva basival e nutrival flora Modo d'uso 1 o 2 compresse al giorno con acqua durante i pasti e con almeno 8 ore di distanza tra le due assunzioni. In fase acuta, si devono assumere 3 compresse per i primi 4 giorni di trattamento, seguiti poi da 2 compresse per 8 giorni successivi. Ingredienti Pompelmo (Citrus grandis Osbeck) semi estratto secco tit. 10% in bioflavonoidi, Beta 1,3-glucano, Lattoferrina, Biotina, Agente di carica: Cellulosa microcristallina, Antiagglomeranti: Magnesio stearato, Silice colloidale. Contiene derivati del latte. Formato 30 Compresse.
Aggiungi al carrello
20 %

DAFNEGIN CREMA VAGINALE - UTILE IN CASO DI CANDIDA VAGINALE

​​​​​​​DAFNEGIN® 0,2% Soluzione Vaginale ciclopiroxolamina Composizione 100 ml di soluzione vaginale contengono: ciclopiroxolamina 200 mg. Eccipienti: polietilenglicole 300; poliglicoleum; undebenzofene; polisorbato 20; acido lattico; profumo alla rosa; acqua depurata. FORMA FARMACEUTICA E CONTENUTO soluzione vaginale – 5 flaconi con cannula da 150 ml Categoria farmacoterapeutica Antimicotico ed antibatterico. TITOLARE AIC S&R FARMACEUTICI S.p.A., Via dei pioppi 2 – 06083 Bastia Umbra, PERUGIA (PG) PRODUTTORE E CONTROLLORE FINALE Prodotto, confezionato e controllato da Doppel Farmaceutici S.r.l. - Via Martiri delle Foibe, 1 – 29016 Cortemaggiore (PC). INDICAZIONI TERAPEUTICHE Coadiuvante nella terapia delle affezioni vulvo-vaginali da Candida; può essere impiegato anche dopo altra terapia vaginale, allo scopo di ridurre il rischio di recidive. CONTROINDICAZIONI Ipersensibilità individuale accertata verso il farmaco. PRECAUZIONI PER L’USO È consigliabile che la paziente pratichi l'irrigazione in posizione stesa o semiseduta cercando di mantenere la soluzione per alcuni minuti nella vagina. Nelle applicazioni intravaginali non si ha praticamente assorbimento sistemico del preparato. Tuttavia, come per la maggior parte dei farmaci, l'impiego del farmaco in gravidanza deve avvenire solo a seguito di una rigorosa scelta delle indicazioni, sotto diretto controllo del medico. L'uso, specie se prolungato, di farmaci per uso vaginale può dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione. In tale evenienza occorre sospendere il trattamento ed adottare idonee misure terapeutiche. AVVERTENZE SPECIALI Per prevenire una reinfezione, sarebbe opportuno che anche il partner venisse sottoposto a controllo medico.In gravidanza il farmaco va somministrato nei casi di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico. DOSE, MODO E TEMPO DI SOMMINISTRAZIONE Applicare quotidianamente la soluzione vaginale, preferibilmente al mattino, per un periodo di cinque giorni, utilizzando l'intero flacone con le seguenti modalità d'uso: A) Tenere il flacone per l'anello e piegare il cappuccio fino a rottura del sigillo di sicurezza (fig. 1) B) Estrarre la cannula sino al suo arresto in modo da avvertire lo scatto del giusto posiziona- mento (fig. 2) C) Introdurre la cannula in vagina e premere le pareti del flacone in modo da permetterne il completo svuotamento. Si suggerisce di eseguire l'operazione di irrigazione in posizione distesa e lentamente. EFFETTI INDESIDERATI Dafnegin soluzione vaginale è generalmente ben tollerata, tuttavia sono stati segnalati rari casi di prurito, bruciore o irritazione locale. Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. E’ importante comunicare al medico o al farmacista la comparsa di effetti indesiderati anche non descritti nel foglio illustrativo. ATTENZIONE: Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Tale data si riferisce al prodotto integro correttamente conservato. Fabbricante del dispositivo monouso per lavaggi vaginali INGE S.p.A. Garbagnate Milanese (MI) CE REVISIONE DEL FOGLIO ILLUSTRATIVO DA PARTE DELL’AIFA: Agosto 2012DAFNEGIN® 1% Crema Vaginale DAFNEGIN® 100 mg Ovuli Vaginali ciclopiroxolamina COMPOSIZIONE 100 g di crema vaginale contengono: ciclopiroxolamina 1 g. Eccipienti: 2-ottil-dodecanolo; paraffina liquida; vaselina filante; alcool cetilico; alcool stearilico; alcool miristilico; dietanolamide di acidi grassi di cocco; polisorbato 60; sorbitan monostearato; alcool benzilico; acido lattico; acqua deionizzata. Ogni ovulo vaginale da 100 mg contiene: ciclopiroxolamina 100 mg. Eccipienti: acido benzoico; glicerilemonoricinoleato; gliceridi semisintetici. FORMA FARMACEUTICA E CONTENUTO Crema vaginale – Tubo 78 g Ovuli vaginali – 6 ovuli da 100 mg CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Antimicotico ed antibatterico. Titolare AIC S&R FARMACEUTICI S.p.A., Via dei pioppi 2 – 06083 Bastia Umbra, PERUGIA (PG) PRODUTTORE E CONTROLLORE FINALE Prodotto, confezionato e controllato da: Doppel Farmaceutici S.r.l. –Via Martiri delle Foibe, 1 -29016 Cortemaggiore (PC) INDICAZIONI TERAPEUTICHE Crema vaginale: affezioni vulvo-vaginali e peri-anali prodotte da Candida. Ovuli vaginali: affezioni vulvo-vaginali prodotte da Candida. CONTROINDICAZIONI Ipersensibilità individuale accertata verso il farmaco. PRECAUZIONI PER L’USO Nelle applicazioni topiche o intravaginali non si ha praticamente assorbimento sistemico del preparato. Tuttavia, come per la maggior parte dei farmaci, l'impiego del farmaco in gravidanza deve avvenire solo a seguito di una rigorosa scelta delle indicazioni, sotto diretto controllo del medico. L'uso, specie se prolungato, di farmaci per uso topico può dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione. In tale evenienza occorre sospendere il trattamento ed adottare idonee misure terapeutiche.AVVERTENZE SPECIALI E' possibile un'infezione reciproca; per prevenire una reinfezione, è consigliabile la contemporanea terapia del partner. In gravidanza il farmaco va somministrato nei casi di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico. DOSE, MODO E TEMPO DI SOMMINISTRAZIONE Crema vaginale: avvitare l'applicatore sul tubo di crema e riempirlo praticando una leggera pressione sul tubo. Introdurre l'applicatore in profondità nella vagina e applicare il contenuto (5 g) quotidianamente prima di coricarsi per 6 giorni consecutivi o al giudizio del medico fino ad un massimo di 14 giorni. Per l'applicazione si raccomanda una posizione sulla schiena con le gambe leggermente piegate. Per impedire una reinfezione è opportuno trattare con un po' di crema vaginale anche la cute peri-vaginale e peri-anale. Ovuli vaginali: un ovulo da 100 mg per 3-6 giorni in funzione della gravità dell'infezione e a giudizio del medico. EFFETTI INDESIDERATI Raramente prurito, bruciore o irritazione. Dafnegin crema vaginale contiene alcool cetilico e alcool stearilico come componenti di base. Di ciò occorre tener conto nel caso di ipersensibilità nota nei confronti di queste sostanze. Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. E’ importante comunicare al medico o al farmacista la comparsa di effetti indesiderati anche non descritti nel foglio illustrativo. ATTENZIONE: Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Tale data si riferisce al prodotto integro correttamente conservato. Fabbricante delle cannule vaginali monouso: LAMEPLAST S.r.l. 41030 Novi di Modena (MO) CE Fabbricante degli applicatori monouso in politene: C.S.P. S.a.s. 10153 TORINO CE 0497 Revisione del foglio illustrativo da parte delL’AIFA: AGOSTO 2012 4
Aggiungi al carrello